A- A+
Roma
“Siete tutti corrotti e l'Anac va abolita”. Nasce il think tank anti populismo

Contro il populismo un debutto da brivido: un convegno per affermare che di fronte alle leggi ispirate alla cultura del sospetto come lo Spazzacorrotti e alla sfiducia nei confronti di dirigenti pubblici e imprenditori, “Siete tutti corrotti”. Arriva la piattaforma anti-Rousseau, oggi alle 18 al Tempio di Adriano.

Nasce con una provocazione e una certezza nel risultato che uscirà dalle urne del 26 maggio, Pop-Up, il primo centro studi Post-populista, una piattaforma digitale nella quale confluiranno le elaborazioni e le soluzioni di un gruppo di esperti riuniti intorno ad un sito internet lontano anni luce dalla piattaforma Rousseau. E chi sono coloro che hanno deciso di metterci la faccia in quello che appare come un progetto ispirato alla difesa a oltranza in un Europa candidata a cadere in mano ai populisti? In prima fila il presidente Matteo Mungari, avvocato, consulente di importanti società e membro dell'associazione Civita, insieme a Cristina Gasparri, dirigente della Luiss, aiutati da un comitato tecnico che annovera tra i partner Natale Forlani, Enrico Vanzina, Paolo Garonna, Riccardo Puglisi, Gianfranco Polillo, Roberto Maviglia, Massimo Beccarello, Edoardo Croci, persino Guido Bertolaso a far compagnia come esperto riconosciuto ad una schiera di accademici che trasformano il think tank in una sorta di ateneo allargato.

Scrivono i presentatori del Centro Studi: “Pop Up avrà una struttura leggera e moderna. Il sito web (www.popupstudi.it) sarà il centro di elaborazione e di confronto tra portatori di interessi, esperti e comuni cittadini. I responsabili delle aree modereranno confronti e poi produrranno articoli, approfondimenti, paper, brevi contenuti video, il tutto da disseminare sui canali social per raggiungere il più vasto numero di persone possibile”.

Ora l'appuntamento del giorno: "Il titolo della tavola rotonda è volutamente provocatorio - dice il presidente di Pop Up Matteo Mungari - ma il pensiero della corruzione onnipresente è il presupposto dal quale chi ha fatto le leggi partiva: la cultura del sospetto e la sfiducia nei confronti delle imprese e dei dirigenti pubblici. La politica, orfana dei partiti e della capacità di elaborare soluzioni efficaci, ha prodotto questi mostri giuridici. I politici hanno pensato solo al dividendo elettorale che la caccia al corrotto regala, e non hanno dato al Paese un quadro di regole chiaro e snello all'interno del quale muoversi. Pop Up nasce per elaborare soluzioni a problemi complessi e comunicarle con i più moderni mezzi di comunicazione con messaggi intuitivi, ma senza eccessiva semplificazione. Senza cercare un titolo da rilanciare sui social, come è per esempio la legge "Spazzacorrotti. Queste misure, paradossalmente, non solo non hanno risolto il problema della corruzione, ma hanno ingessato il nostro Paese che sta morendo senza investimenti pubblici e privati".

Conclude Mungari: “Non si combatte la corruzione con la complessità, servono norme semplici, certezza del diritto e sistemi di controllo che aiutino chi decide. Alla conferenza di mercoledì, discuteremo di questi temi con dirigenti pubblici e privati, rappresentanti di associazioni, accademici e professionisti esperti di grandi opere e codice degli appalti. Per fare alcuni nomi, Stefano Parisi segretario di Epi, il primo a proporre l’abolizione dell’Anac, Edoardo Bianchi, vice presidente di Ance, il presidente delle Camere Penali e altri relatori non meno competenti. E' necessario un vero cambiamento, abbiamo la presunzione di rappresentare il primo passo verso un'epoca di politiche pubbliche post-populiste".

Appuntamento alle ore 18 al Tempio di Adriano.

Commenti
    Tags:
    corrotticorruzionetangentianacspazzacorrottipopoulismoelezioni europeematteo mungaricivitaluissguido bertolasoenrico vanzina




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Raggi M5S, lo schiaffo da Miss Roma. La più bella si sceglierà a Ladispoli

    Raggi M5S, lo schiaffo da Miss Roma. La più bella si sceglierà a Ladispoli

    i più visti
    i blog di affari
    Shanghai lancia lo Star Market, ed è subito un grande successo
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Aste online, un fenomeno sempre più in crescita
    di Redazione
    Boris Johnson è un euroscettico, non un populista
    di Bepi Pezzulli

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.