A- A+
Roma
Sigilli alla moschea di Tor Vergata: non era autorizzata e “disturbava”

Sigilli ad una moschea non autorizzata in zona Tor Vergata. Gli uomini del gruppo Sicurezza Pubblica Emergenziale del Corpo di Polizia hanno sequestrato il luogo di  culto frequentato assiduamente da circa 300 persone.

I caschi bianchi, diretti dal comandante Antonio Di Maggio, hanno proceduto al sequestro dei locali, ricavati all'interno di un garage, per violazione sulle norme in materia di sicurezza ed antincendio.
L'operazione è scaturita da ripetute segnalazioni dei cittadini e residenti, che lamentavano i disagi e l'incuria causati dagli oltre 300 frequentatori assidui della moschea. A quanto si è appreso, il sequestro degli oltre 300 metri quadri di locali sotterranei è avvenuto alla presenza dell'Imam e l'intervento si è svolto senza disordini e incidenti.

Tags:
moscheasequestro moscheamoschea tor vergataimampolizia localesicurezzamusulmani




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Scandalo Ama, dipendenti sfamano cinghiali. Furia Raggi: “È inaccettabile”

Scandalo Ama, dipendenti sfamano cinghiali. Furia Raggi: “È inaccettabile”

i più visti
i blog di affari
Governo giallorosso? No, giallofucsia. Pura servitù a Ue, Usa, mercati e...
E Di Maio rivendicò la premiership
di Angelo Maria Perrino
O torna il governo pentaleghista o diamo la parola agli italiani
di Angelo Maria Perrino

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.