A- A+
Roma
Spaccio e-commerce: droga ordinata e venduta via web. In manette pusher social

Marijuana, hashish e olio di hashish vendute sul web. Spaccio "espresso", droga ordinata e venduta grazie alla rete: in manette pusher con la passione dei social.

 

L'uomo, un 36enne di Cerveteri, sfruttava un metodo semplice e consolidato per la propria "attività", utilizzando un noto social network come una vetrina per vendere i propio prodotti. Lo spacciatore postava infatti foto degli stupefacenti e le etichettava con alcuni hashtag convenzionali. Gli acquirenti, cercandoli, avevano così la possibilità di visionare la merce e concludere l'affare attraverso una chat privata. La droga, infine, veniva poi spedita per posta con pacchi anonimi. Ad insospettire i Carabinieri di Cerveteri le continue visite che riceveva da parte di giovani in casa. I militari hanno quindi deciso di controllarlo appena uscito, ma alla vista dei militari si è dato a precipitosa fuga, venendo comunque raggiunto e bloccato. In tasca aveva una modica quantità di marijuana che è stata sufficiente a far scattare la perquisizione presso il suo domicilio dove è stata scoperto il traffico. In casa è stato infatti rinvenuto un vero e proprio campionario della droga “e-commerce” con 6,2 kg di marijuana, 4,6 kg di hashish e 23 g di olio di hashish nonché il materiale per il confezionamento delle dosi e il materiale per il confezionamento ed etichettatura per la vendita on line dello stupefacente insieme a ricevute manoscritte relative alle varie transazioni e spedizioni che avvenivano in tutta Italia.

Una volta pagato l’ordine attraverso un sistema di carte prepagate, lo stupefacente veniva confezionato, con tanto di proprio marchio, e spedito all’acquirente tramite corrieri nazionali. Nel corso degli accertamenti è emerso che l’uomo si riforniva delle sostanze tramite internet che, provenienti per lo più dalla California, attraverso la Spagna, si faceva recapitare presso indirizzi fittizi, dove poi andava a ritirarla.

L’arrestato è stato condotto presso il carcere di Civitavecchia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Proseguono nel frattempo le indagini per identificare tutti gli acquirenti e accertare il giro di spaccio che, si stima, sia oltre i 100mila euro.
 

Commenti
    Tags:
    spacciodrogamarijuanahashishpushersocialcarabinieriroma




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Stadio Roma, Marcello De Vito un mostro: no, vittima di Parnasi. È Cassazione

    Stadio Roma, Marcello De Vito un mostro: no, vittima di Parnasi. È Cassazione

    i più visti
    i blog di affari
    Governo, Di Maio a cena con Zingaretti: il conto (salato) lo pagano gli italiani
    di Diego Fusaro
    Governo, la quadra per evitare il voto: Di Maio premier, Salvini Interni e...
    Crisi di governo. Cartoline di fine estate e di fine legislatura
    di Maurizio de Caro

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.