A- A+
Roma
Stadio Roma, Frongia indagato per corruzione. Si autosospende: deleghe a Raggi

Sempre più bufera sul Movimento 5 stelle capitolino: Daniele Frongia, assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi, indagato per corruzione nell'ambito dell'inchiesta sul nuovo stadio della Roma a Tor di Valle. Il suo nome compare in un interrogatorio reso mesi fa dall'imprenditore Luca Parnasi. E tramite un post su Facebook si autosospende dal Movimento e riconsegna le deleghe alla Raggi.

 

L'ex vicesindaco di Roma e fedelissimo di Virgina Raggi, è indagato dalla Procura nell’ambito della parte dell’inchiesta che ha portato in carcere l’ex presidente di Acea Luca Lanzalone e l’imprenditore Luca Parnasi. L’accertamento è seguito dai pm Barbara Zuin e Luigi Spinelli.

Il coinvolgimento di Frongia è legato alla segnalazione, sollecitata dallo stesso Parnasi, di una persona destinata ad essere assunta in una società riconducibile all'imprenditore. L'assunzione, poi, saltò perché nel giugno del 2018 scattarono gli arresti per la vicenda dello stadio.

"Ho appreso di essere coinvolto nell'indagine 'Rinascimento' del 2017, per la quale non ho mai ricevuto alcuna comunicazione, elezione di domicilio o avviso di garanzia. A seguito di informazioni assunte presso la procura, il procedimento a mio carico trarrebbe origine dall'interrogatorio di Parnasi del 20 settembre 2018, già uscito all'epoca sui giornali, in cui lo stesso sottolineava più volte di non aver mai chiesto né ottenuto favori dal sottoscritto. Con il rispetto dovuto alla magistratura inquirente, avendo la certezza di non aver mai compiuto alcun reato e appurato che non ho mai ricevuto alcun avviso di garanzia, confido nell'imminente archiviazione del procedimento risalente al 2017", ha dichiarato l'assessore.

I legali di Frongia, gli avvocati Alessandro Mancori ed Emiliano Fasulo, in una nota prendono le difese dell'assessore: "Visto il clamore odierno suscitato dalla notizia secondo cui il dott. Frongia risulta indagato nell'ambito del procedimento penale riguardante l'indagine 'Rinascimento', intendiamo precisare che da informazioni assunte personalmente dalla Procura, la posizione del nostro assistito sarà definita a breve con una richiesta di archiviazione. Tanto si doveva ad evitare il prosieguo di strumentalizzazioni giornalistiche e accostamenti alla recente vicenda giudiziaria 'congiunzione astrale' alla quale, ci viene ribadito, il dott. Frongia risulta essere completamente estraneo".

frongia post sospensione
 

Commenti
    Tags:
    stadio romadaniele frongiadaniele frongia indagatocorruzionetor di vallem5sdaniele frongia m5sparnaside vito




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Stipendiopoli al Consiglio regionale. Ecco la carica degli eletti Pd

    Stipendiopoli al Consiglio regionale. Ecco la carica degli eletti Pd

    i più visti
    i blog di affari
    Concorso Agenti Polizia di Stato: Gli idonei esclusi possono ancora agire.
    Aumentare la motivazione in 5 passi
    di Mario Furlan
    L'Associazione Stravinsky Russkie Motivi a Milano in piazza Mercanti lunedì 27
    di Paolo Brambilla - Trendiest

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.