A- A+
Roma
Stadio Roma, incontro segreto tra Comune e società: “Procedura falsata”

di Federico Bosi

Lo stadio della Roma a Tor di Valle resta avvolto nel mistero: nessuna novità dall'incontro tra Comune e società. “È tutto un bluff: la procedura adottata dalla Conferenza dei Servizi in poi è falsata”.

Si è risolto con un nulla di fatto l'incontro, durato 4 ore, di mercoledì pomeriggio nella sede del Dipartimento Urbanistica del Campidoglio tra i tecnici del Comune e la dirigenza dell'As Roma, guidata da Mauro Baldissoni, per tornare a parlare del progetto dello stadio del club giallorosso. L'iter progettuale di fatto non ha compiuto passi sostanziali in avanti nell'ultimo anno dopo che, a giugno dello scorso anno, l'inchiesta della Procura di Roma ha portato ad indagare per presunta corruzione l'immobiliarista Luca Parnasi, proponente dell'opera, l'ex presidente di Acea Luca Alfredo Lanzalone e alcuni esponenti politici capitolini e regionali.

Il nodo della discussione tra l'As Roma e il Comune sta nelle specifiche legate alla mobilità della convenzione urbanistica, che il Campidoglio a 5 Stelle intende approvare contestualmente alla variante urbanistica chiamata a sancire sulle mappe catastali che al posto dell’ippodromo di Tor di Valle sorgerà un impianto da calcio da 55mila posti ed un business park. Il sistema delle opere di viabilità studiate attorno all’impianto resta dunque un punto cruciale, ancora pieno di fragilità, dell’intero dossier. Il Campidoglio, a quanto filtra, chiederebbe alla società giallorossa la garanzia che i lavori partano dall’unificazione della Via del Mare con la Via Ostiense, operazione che potrebbe richiedere in una delle configurazioni urbanistiche possibili anche l’esproprio di alcuni terreni privati a carico dei proponenti. Invece il club prima di procedere ad interventi che potrebbero portare ad un aggravio di spesa superiore rispetto a quanto preventivato chiederebbe la garanzia dal Campidoglio che contestualmente partano anche i lavori pubblici come la realizzazione del Ponte dei Congressi, finanziato dallo Stato, e del restyling della ferrovia Roma-Lido, a carico della Regione Lazio, entrambi ancora fermi ala fase progettuale.

Dopo due anni dall’approvazione in Assemblea Capitolina del pubblico interesse per l’opera e un anno e mezzo dopo la votazione in Conferenza dei Servizi manca ancora l’intesa per far approdare in Aula varante e convenzione urbanistica.

“Da questo incontro non è uscito nulla – spiega l'urbanista Francesco Sanvitto del Tavolo della Libera Urbanistica - perché stanno continuando a 'menare il can per l'aia'. La procedura adoperata per questo progetto è falsata, è illegittima. La legge dice la Conferenza dei Servizi non aveva il diritto di approvare il progetto ma lo ha fatto adottando una variante generale di piano regolatore. Solamente il consiglio comunale può fare una cosa di questo genere. La presidente della Commissione dei Servizi, una volta scoperto il madornale errore, ha messo ai voti l'adozione della variante ed ha consegnato il verbale al sindaco”.

Qui spuntano altri errori dei 5 stelle: “La legge sugli stadi – continua Sanvitto – prevede che il sindaco, una volta ricevuto il verbale, deve portarlo alla prima seduta utile in consiglio (ovvero la prima con un numero tale da poter sostenere una votazione, ndr). Ovviamente non è ancora stato fatto. È tutto un enorme, gigantesco pasticcio”.

E sulla possibilità di spostare tutto il progetto in un'area a Fiumicino, come proposto dal sindaco Montino, l'urbanista Sanvitto non ha dubbi: “Non succederà mai per due motivi: bisognerebbe ricominciare tutto l'iter da capo, con nuovi progetti e nuove conferenze di servizi ma soprattutto lo stadio a Fiumicino non si farà mai perché vorrà dire che qualcuno ha ammesso i propri errori”.

Commenti
    Tags:
    stadio romastadio as romator di vallecomune romabaldissoniraggifrancesco sanvitto
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    AltaRoma 2020: via alle sfilate dei giovani con l'incubo dello smog

    AltaRoma 2020: via alle sfilate dei giovani con l'incubo dello smog

    i più visti
    i blog di affari
    Il Parlamento Ue distrugge l’identità: vietate le bandiere nazionali
    di Diego Fusaro
    Convegno Rotary: "Le sfide dell'Innovazione". Milano - Sabato 18 gennaio 2020
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    CrowdFundMe Day a Milano. L'equity crowdfunding secondo Tommaso Baldissera
    di Paolo Brambilla - Trendiest

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.