A- A+
Roma
Stadio Roma, spuntano nuove intercettazioni: Lanzalone a processo a luglio

Stadio Roma, slitta il processo per l'ex presidente Acea Luca Lanzalone. L'avvocato, ex fedelissimo grillinio,  è accusato di corruzione e traffico di influeze illecite.


 

Lanzalone e Serini sono coinvolti nell’inchiesta sulla costruzione del nuovo stadio di Tor di Valle. I giudici dell’VIII sezione penale del tribunale hanno affidato nella mattinata di giovedì una perizia su numerose intercettazioni telefoniche e ambientali. Lanzalone, che è ancora sottoposto al divieto di dimora a Roma dopo essere finito ai domiciliari il 13 giugno dello scorso anno, aveva chiesto e ottenuto di essere giudicato con il rito immediato. Davanti al gup ci sono ancora l’imobiliarista Luca Parnasi e altre 14 persone.

Commenti
    Tags:
    stadio romaintercettazioniindagineprocessolanzaloneaceam5sraggigrilloas romaroma




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Nicola Zingaretti: 45 avvocati in Regione, zero gare e 5 mln in consulenze Pd

    Nicola Zingaretti: 45 avvocati in Regione, zero gare e 5 mln in consulenze Pd

    i più visti
    i blog di affari
    La musica può aiutare e far bene al nostro sistema "corpo-mente-cervello"?
    Minibot – La questione dell’ammissibilità giuridica
    di Daniele Bracchi
    Giorgetti, il garbo al potere. Leghista anomalo, ma omogeneo
    di Maurizio de Caro

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.