A- A+
Roma
Stipendi da fame all'Auditorium. “Altro che cultura, si annientano i diritti”

Stipendi già bassi dimezzati e annullamento dei diritti: in sciopero il personale di accoglienza e guardiania non armata dell’Auditorium di Roma. Non vuole accettare il dimezzamento degli stipendi.

 

Sono laureati, parlano più lingue ma guadagnano da 600 a 1100 euro netti al mese: si tratta di quei giovani che svolgono servizio di accoglienza e informazione durante gli spettacoli e i concerti, in cambio di uno stipendio da sostentamento.

L’Azienda che ha vinto il nuovo appalto, la Rear, la stessa che ha scatenato le ire del regista Ken Loach, è riuscita nell’impresa presentando il prezzo più basso che ora cerca di far pagare ai lavoratori. Infatti per il subentro ha proposto di dimezzare gli stipendi e peggiorare le condizioni di lavoro. Insomma questi giovani lavoratori dovrebbero accettare di passare da stipendi di sostentamento a stipendi da fame.La società in fase di cambio appalto ha presentato ai lavoratori una lettera di assunzione che prevede, come spiega un comunicato della Cgil: il taglio del 50% dei parametri orari attualmente in essere; la mancata applicazione di qualsivoglia contratto nazionale di lavoro; l’annullamento della 14a mensilità; l’abbattimento dei permessi retribuiti a 32 ore, rispetto alle attuali 72; la paga orario di 8 euro passerebbe a poco piu di 5.

“Ci chiediamo - dice Francesca Betti una delle lavoratrici - come credono si possa vivere con quel compenso, e se può dirsi lavoro un impiego che è pagato meno di un assegno sociale. Questa roba non è accettabile e le istituzioni devono farsi carico del nostro problema, della nostra vita”. Non si capisce come i soci della Fondazione Auditorium - Comune di Roma, Camera di Commercio, Provincia di Roma, Regione Lazio - che produce cultura e che si dichiara eticamente giusta, permetta alle aziende di comportarsi in questo modo, svilendo il lavoro, abbassando i salari e togliendo diritti conquistati con anni di contrattazione. Abbiamo dichiarato lo stato d'agitazione e faremo azioni di lotta sindacale a tutela dei diritti di tutte le lavoratrici e i lavoratori coinvolti.

Tags:
lavorocrisidiritti lavoratoriromaauditorium parco della musicacomune di romacamera di commerciocgil




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Disastro Atac: “Distrutta dalla politica”. L'accusa di Allegra, ex ad Trambus

Disastro Atac: “Distrutta dalla politica”. L'accusa di Allegra, ex ad Trambus

i più visti
i blog di affari
"Merkel-Macron, principi feriti dell'Ue". Repubblica sempre fedele ai potenti
di Diego Fusaro
Il mercato immobiliare milanese per Marco Giuseppe Stefanoni
Governo, Salvini ad Affari: "Io penso a elezioni anticipate? Balle spaziali!"
di Angelo Maria Perrino

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.