A- A+
Roma

Con questa presente nota congiunta Federalberghi Roma - Filcams-CGIL, Fisascat-CISL e UILTUCS-UIL Roma e Lazio intendono esprimere alle Istituzioni in indirizzo la loro fortissima preoccupazione circa gli effetti negativi sugli attuali livelli occupazionali del settore che con molta probabilità si determinerebbero in conseguenza dell'innalzamento del contributo di soggiorno nelle misure indicate dalla delibera della Giunta Capitolina emanata il 30 aprile u.s. (7 euro per le strutture a cinque stelle, 6 euro per quelle a quattro stelle e così via).
La preoccupazione è che con siffatto innalzamento del contributo di soggiorno (praticamente raddoppiato rispetto all'attuale misura) vengano vanificati i grandi sforzi che queste parti sociali hanno compiuto negli ultimi anni al fine evitare, in una situazione di crisi e di recessione economica che ha colpito fortemente anche il settore turistico-ricettivo, l'espulsione dai processi produttivi della forza lavoro operante nel comparto, vero e proprio patrimonio condiviso dalle Parti e per questo da sempre congiuntamente e strenuamente difeso.
In tale ottica sono state condivise in questi ultimi anni soluzioni e procedure 'conservative' di ogni tipo (dalla Cassa Integrazione agli accordi di solidarietà, ecc), ivi compresa la sottoscrizione di contratti territoriali che hanno rimodulato, a dimostrazione di un reciproco senso di responsabilità, gli istituti premiali ivi previsti per i lavoratori in funzione della ridotta capacità di spesa delle aziende, tenuto conto che la crisi che sta attanagliando le aziende operanti nel settore è soprattutto una crisi di redditività (posto che l'occupazione camere è stata preservata in virtù dell'attuazione di politiche tariffarie incentivanti la domanda turistica).
Un raddoppio del contributo di soggiorno (nel caso delle strutture a 5 stelle si va addirittura oltre la misura doppia) sarebbe un duro colpo per l'intera filiera turistica (considerando ovviamente anche l'indotto) e metterebbe a serio rischio quei già precari equilibri (in primo luogo quelli di natura occupazionale) che, come si diceva, le Parti sociali hanno fin qui tentato di preservare utilizzando ogni strumento previsto dalla normativa vigente nonché dalla contrattazione collettiva.
Si andrebbe, infatti, quasi certamente incontro ad un processo di stagionalizzazione di centinaia di aziende turistico-ricettive romane con le ovvie e negative conseguenze legate alla perdita e/o alla precarizzazione di molti posti di lavoro. Si determinerebbe, altresì, in modo più che probabile, un abbassamento del livello qualitativo dell’offerta turistica cittadina e ciò a causa del fatto che tantissime strutture alberghiere sarebbero costrette a scegliere il declassamento per tenere i conti in equilibrio e sopravvivere.
Tenuto conto di quanto sopra esposto, auspichiamo vivamente che nell’ambito del dibattito finalizzato all’approvazione definitiva del bilancio di Roma Capitale vengano tenute in debito conto le considerazioni espresse nella presente nota ed al riguardo ci dichiariamo fin da subito disponibili a qualunque forma di confronto finalizzato ad una illustrazione più puntuale delle criticità da noi evidenziate.


Vittorio Pezzotti (Filcams-CGIL), Pietro Ianni (Fisascat-CISL), Giuliana Baldini (UILTUCS-UIL) Roma e Lazio e Giuseppe Roscioli (Presidente di Federalberghi Roma)

 

Tags:
tassa di soggiornomarino federalberghirosciolipezzottiiannibaldini





Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Leopolda, Renzi si prende il Lazio: Italia Viva in Regione, Zingaretti trema

Leopolda, Renzi si prende il Lazio: Italia Viva in Regione, Zingaretti trema

i più visti
i blog di affari
Milano. Eleganza e musica sono di casa al The Singer Music Restaurant
di Paolo Brambilla - Trendiest
Conte e il nuovo umanesimo: per il premier è il momento del suo partito
di Diego Fusaro
Milano Vapore. Prosegue impegno su cultura e politica con convegno e concerto
di Paolo Brambilla - Trendiest

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.