A- A+
Roma
Terrorismo, inneggiavano all'Isis sul web. Rispediti a casa due tunisini

Nell'ambito dei controlli di contrasto al terrorimo internazionale, sono state eseguite all'areoporto di Fiumicino due espulsioni per motivi di sicurezza. I provvedimenti firmati dal ministro dell’Interno, Marco Minniti, hanno interessato due cittadini tunisini di 27 e di 31 anni residenti in Italia, entrambi con forti legami all'Isis.  

 

Da quanto dichiarato in una nota del Viminale, il primo, 27enne cittadino tunisino, in Italia dal 2011 e residente a Scicli (RG) con permesso di soggiorno, era stato segnalato dai servizi di intelligence per aver tentato in passato di raggiungere la Siria, partendo dalla Francia, con il supporto di una filiera di reclutamento. L’uomo era stato, poi, dissuaso nell’impresa dai genitori che lo avevano convinto a rientrare in Italia. Nel novembre 2015 era partito dall’aeroporto di Catania per Istanbul, rientrando poco dopo dalla Turchia. In ragione del profilo di aspirante combattente, la sua posizione è stata valutata dal Comitato di Analisi Strategica Antiterrorismo (CASA) nel gruppo tecnico che monitora il fenomeno dei foreign fighters “italiani”. A seguito di approfondite attività investigative dell’Arma dei Carabinieri, è stata confermata la sua adesione ideologica all’autoproclamato Stato Islamico, manifestata in siti di propaganda jihadista, mantenendo contatti sul web con utenti del suo stesso orientamento.
Tra questi soggetti, è risultato anche un 31enne tunisino, in Italia dal 2007 e residente nel ragusano, titolare di permesso di soggiorno. Questo ultimo si era attestato sulle stesse posizioni radicali del connazionale e aveva condiviso contenuti di propaganda jihadista tra i quali un video recante un appello in lingua araba a prestare giuramento di fedeltà al leader del Daesh. I due stranieri tunisini, destinatari del provvedimento di espulsione emesso dal ministro dell’Interno per motivi di sicurezza dello Stato, sono stati rimpatriati oggi con un volo decollato dalla frontiera aerea di Roma Fiumicino e diretto a Tunisi.
Con queste espulsioni, la 35° e la 36°del 2017, salgono a 168 i soggetti gravitanti in ambienti dell’estremismo religioso espulsi con accompagnamento alla frontiera dal gennaio 2015 ad oggi.

Tags:
terrorsimoviminaleisisrspulsioniminnitiislamattentati




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

La sex influencer a scuola di sesso: Martina show con Roberta Gemma

La sex influencer a scuola di sesso: Martina show con Roberta Gemma

i più visti
i blog di affari
AVIS. “Buon sangue non mente”: parte da Milano un originale contest
di Paolo Brambilla - Trendiest
Toninelli, pugno alzato in Aula? L'educazione è data anche dalla laurea
di Ernesto Vergani
Tim, Altavilla vince ma non convince.Spiraglio per il ripensamento di Gubitosi
di Angelo Maria Perrino

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.