A- A+
Roma
Tonno tossico in una pescheria di Roma. La denuncia: “È allerta istamina”

Tonno tossico e contraffatto sulle tavole dei romani. La denuncia di Altroconsumo: "È allerta istamina, a rischio la salute dei consumatori".

 

I controlli dell’organizzazione indipendente dei consumatori sono partiti a seguito della segnalazione da parte del sistema di allerta rapido europeo (RASFF) di 22 casi di intossicazione dovuti al consumo di filetti di tonno nel 2017, di cui ben 10 verificati in Italia. La causa sarebbe riconducibile agli alti livelli di istamina nel prodotto, una sostanza tossica derivata dalla degradazione delle carni di tonno che, a dosi elevate, può causare la sindrome sgombroide, un’intossicazione che si manifesta con sintomi simili a quelli di un’allergia. Il dubbio concreto denunciato dalle autorità spagnole, paese da cui proveniva il prodotto all’origine dei casi di intossicazione, era che i filetti di tonno fossero stati trattati illegalmente con estratti ricchi in nitrati e nitriti con l’obiettivo di garantire un aspetto appetibile del prodotto ittico, al di là della sua reale freschezza. Le analisi di Altroconsumo per verificare lo stato di salubrità dei filetti di tonno venduti in Italia, e quindi la presenza di nitrati e nitriti non consentiti dalla legge, hanno così coinvolto 36 campioni di pesce acquistati presso supermercati, pescherie, banchi dei mercati rionali, sushi corner e alcuni ristoranti di Roma e Milano.

È così emerso come un campione di tonno, acquistato in una pescheria di Roma, contenesse un tenore di istamina talmente elevato (1172 mg/kg, a fronte di un limite massimo per legge di 200 mg/kg) da far supporre un rischio per la salute dei consumatori che abbiano ingerito quel prodotto.

Quattro campioni, acquistati presso un mercato rionale e due ristoranti di Milano e in un supermercato di Novate Milanese, sono risultati invece pieni di nitrati e nitriti.

Completano la ricerca i risultati relativi alla specie ittica commercializzata che hanno dimostrato come quattro volte il tonno obeso sia stato dichiarato pinne gialle. L’inchiesta integrale e gli esiti delle analisi sono stati infine inviati al ministero della Salute per disporre le analisi e i controlli necessari, nel tentivo di proteggere la salute del consumatore ed evitare che prodotti contraffatti arrivino sulle nostre tavole.

Tags:
tonnotossicoromadenunciaallermealtroconsumoistamina




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Roma: dopo due anni e mezzo M5S si ricomincia a tagliare l'erba e le siepi

Roma: dopo due anni e mezzo M5S si ricomincia a tagliare l'erba e le siepi

i più visti
i blog di affari
Il mercato immobiliare milanese per Marco Giuseppe Stefanoni
Governo, Salvini ad Affari: "Io penso a elezioni anticipate? Balle spaziali!"
di Angelo Maria Perrino
Pd, Minniti e la sua sinistra per i deboli. Non dimentichi la lotta all'Ue
di Di Diego Fusaro

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.