A- A+
Roma

E' uscito in libreria da poco meno di un mese ma l'ultima fatica letteraria di Gianluca Arrighi è già tra i più venduti in libreria: il romanzo del famoso penalista romano "L’inganno della memoria" è nella top ten Ibs come l’unico made in Italy, tra i dieci legal thrillers più venduti.
Duecentoquaranta pagine di mistero, suspense, indizi e menzogne, giochi di lettere e di sguardi, presente e passato, demoni e verità, tra giallo e noir, crime e legal trhiller.

Arrighi, classe 1972, cultore di Diritto Penale alle università di Roma e Cassino, è considerato il maestro del legal thriller italiano, è autore dei romanzi Crimina romana (2009) e Vincolo di sangue (2012, rimasto per sei mesi in classifica nella top ten dei libri più venduti) oltre che di numerose novelle noir pubblicate da importanti quotidiani e settimanali.

Tags:
gianluca arrighil'inganno della memoriatop tenlegal thriller




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Nicola Zingaretti: 45 avvocati in Regione, zero gare e 5 mln in consulenze Pd

Nicola Zingaretti: 45 avvocati in Regione, zero gare e 5 mln in consulenze Pd

i più visti
i blog di affari
Il centro perduto del Professor Panebianco
di Riccardo Bruno
La musica può aiutare e far bene al nostro sistema "corpo-mente-cervello"?
Minibot – La questione dell’ammissibilità giuridica
di Daniele Bracchi

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.