A- A+
Roma
Zanzara tigre, per ucciderla bisogna scrivere al Comune: burocrazia folle

di Federico Bosi

Burocrazia folle, l'ultima trovata del Comune di Roma: per poter uccidere le zanzare tigri bisognerà compilare ed inviare un apposito modulo.

 

Dal Campidoglio sanno come velocizzare le pratiche a tal punto da “semplificare” la vita ai romani con questa ultima geniale idea: “non solo gli amministratori di Condominio – scrive il Comune in una nota - ma anche i singoli cittadini e i Consorzi per poter effettuare il trattamento contro le zanzare adulte, esclusivamente tramite operatori di ditte di disinfestazione appositamente formati, devono darne comunicazione preventiva, con l’apposito modulo, alla Direzione Promozione Tutela Ambientale e Benessere degli Animali del Dipartimento Tutela Ambientale, per eventuali controlli.”

Non una mail, non una pec ma un modulo da girare ad un ufficio competente: è il trionfo della burocrazia. In questa nota poi, il Comune di Roma ha comunicato di aver emesso un’apposita Ordinanza, in vigore fino a dicembre 2019, dove vengono indicate le strategie di controllo dell’infestazione, le modalità di esecuzione dei trattamenti, i prodotti di cui è vietato l’utilizzo e le norme di prevenzione per tutelare la salute dei cittadini e salvaguardare l’ambiente.

I prodotti che verranno utilizzati per le disinfestazioni, sottolineano dal Campidoglio, devono essere specificatamente autorizzati per la lotta alle zanzare, privi di solventi derivati dal petrolio e soprattutto è vietato l’utilizzo di prodotti classificati ad elevata tossicità.

Inoltre, gli amministratori di condominio hanno l’obbligo di comunicare alla Direzione Promozione Tutela Ambientale e Benessere degli Animali del Dipartimento Tutela Ambientale, attraverso la compilazione di un apposito modulo, l’elenco dei condomini da loro amministrati per i quali sia stato attivato un programma di disinfestazione per il controllo della diffusione della zanzara tigre (la tipologia dei trattamenti, la loro cadenza, il nominativo dei prodotti impiegati e della ditta che ha eseguito l’attività, la quale deve essere regolarmente iscritta alla Camera di Commercio).

L’Ordinanza infine, prevede come azioni di contrasto prioritarie la prevenzione e la lotta larvicida privilegiando l’utilizzo di prodotti biologici. I trattamenti larvicidi sul suolo pubblico saranno georeferenziati e verranno effettuati con un prodotto biologico completamente atossico, in formulazione granulare che ha una residualità di 4 settimane ed è efficace contro tutte le popolazioni di zanzare.

Commenti
    Tags:
    zanzarazanzara tigreromacomune di romauccideredisinfestazioneburocraziamodulofollia




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Bibbiano, migranti e accordo M5S: striscioni neofascisti sulle sedi Pd Roma

    Bibbiano, migranti e accordo M5S: striscioni neofascisti sulle sedi Pd Roma

    i più visti
    i blog di affari
    Fondazione Manuli porta l’esperienza di "Alzheimer Cafè Milano" anche a Monza
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Fondazione "Donna a Milano". Gli orizzonti della Bellezza a Palazzo Marino
    di Greta V. Galimberti - Trendiest
    Arte come la domenica della vita per protestare contro la civiltà nichilistica
    di Diego Fusaro

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.