A- A+
Roma
Zingaretti si fa il reddito di cittadinanza. Mega trombati presi alla Regione

di Fabio Carosi

Nella grande casa Pd di Nicola Zingaretti della Regione Lazio non ci sono solo i fedelissimi del Pd ma anche i fan del Governatore: l'esponente di Legambiente, Cristiana Avenali e il radicale Massimiliano Iervolino, entrambi assunti alla Regione Lazio dopo le elezioni del marzo 2018.

Quello della Avenali, 15 anni a Legambiente, è un caso un po' delicato. Eletta consigliere con una lista fan dal 2013 al 2018, alle ultime regionali ha preso 4mila voti non sufficienti a tornare in aula e così è stata premiata giusto il 26 giugno dell'anno scorso con la creazione di un ufficio ad hoc, un budget da 2 milioni di euro dedicato all'Ufficio di Scopo “Piccoli Comuni e contratti di fiume” e uno stipendio da 45 mila euro l'anno che non trova riscontro in nessuna contrattazione collettiva. Insomma, “posto ad personam e stipendio ad personam” come sottolinea l'agguerrito sindacato dei dirigenti regionali Direr, che sulla vicenda Avenali ha sollevato più di una contestazione, senza ottenere mai nulla. Due le perplessità sul combinato disposto che ha portato Cristiana Avenali ad avere un ufficio tutto suo e una dotazione di personale: l''atto di organizzazione G08076 del 26 maggio dell'anno scorso che non indica lo stipendio che percepirà sino alla fine del mandato di Zingaretti e appunto gli emolumenti indicati in una tabella allegata al provvedimento ma non rintracciabile sugli open data della Regione Lazio.

E poi c'è un discorso di opportunità “ambientalista”. La stessa associazione Legambiente dovrebbe provare un po' di imbarazzo nell'annoverare tra le sua fila una delegata nazionale, al contempo alle dipendenze dirette del presidente della Regione, chiamata magari a pronunciarsi su materie delicate come il “piano rifiuti che non c'è”. Insomma un dualismo un po' border che rientra perfettamente nel progetto inclusivo di Nicola Zingaretti: tenere tutti intorno a sé a spese della Regione Lazio. Non ce ne voglia Cristiana Avenali, agguerritissima e competente ambientalista, ma in passato qualcuno avrebbe invocato l'etica nelle scelte dell'associazione. Ma ormai è evidente che un pezzo di Legambiente si è trasformata in Legambiente di potere. E il potere nel Lazio si chiama Zingaretti.

E poi c'è il caso di Massimiliano Iervolino. Vero guru dell'ambiente con una specializzazione nei rifiuti, Iervolino per oltre 6 anni è stato consulente della commissione Parlamentare d'inchiesta sulle ecomafie ma è finito dipendente del Consiglio Regionale del Lazio, come capo segreteria del collega di partito Radicale Alessandro Capriccioli alla commissione Affari Europei e Internazione, cooperazione tra i popoli”. Anche per Iervolino si porrebbe in linea teorica un conflittino di interessi vista la frequenza con la quale attacca il Comune di Roma per la vicenda dei rifiuti. Ovvio che quanto tuona contro Ama e Raggi, si infila in un battibaleno la maglietta dell'esponente nazionale dei Radicali e poi torna ad occuparsi di cooperazione tra i popoli. A Zingaretti o all'ex presidente del Consiglio Daniele Leodori, ora assessore, il compito di spiegare se l'ingaggio di Iervolino faccia parte della strategia inclusiva.

SCARICA E LEGGI IL PROVVEDIMENTO DI ASSUNZIONE DI CRISTIANA AVENALI

SCARICA E LEGGI IL PROVVEDIMENTO DI ASSUNZIONE DI MASSIMILIANO IERVOLINO

Zingaretti, la sacra famiglia del Pd. Assunto in Regione il fedele Pompili

 

Commenti
    Tags:
    zingarettireddito di cittadinanzaraeelezioni 2018elezioni regionali 2018zingaretti segretario pdzingaretti governatorecristiana avenalilegambienteradicali italianimassimiliano iervolinorifiuti romaemergenza rifiutiregione lazioconsiglio regionale laziodaniele leodori





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Accordo segreto tra Lega e M5S nel Lazio. Zingaretti rischia la sfiducia

    Accordo segreto tra Lega e M5S nel Lazio. Zingaretti rischia la sfiducia

    i più visti
    i blog di affari
    Milano Vapore. Prosegue impegno su cultura e politica con convegno e concerto
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Il Tribunale annulla il pignoramento ma la banca non sblocca il conto.
    di sotto: Avv. M. Sances e Avv. H. Pisanello
    Intervista a Maria Grazia Calandrone. “Siamo un impasto di bene e di male”
    di Ernesto Vergani

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.