A- A+
Il Campione
Luca Colombo, numero uno di Fb Italia: nel mondo digitale le novità arrivano ogni giorno

Luca Colombo, 43 anni, milanese, è country manager, cioè numero uno di Facebook in Italia. Unisce la concretezza del lombardo all'entusiasmo degli americani- Grintoso, dinamico, punteggia il discorso con parole inglesi: l'inglese è la lingua del social network, e lui va spesso in California, dove Facebook è nato, a incontrare i vertici mondiali. Entrato in Facebook nel 2010, Colombo vanta una lunga esperienza nel marketing digitale: è stato dirigente di Microsoft, ha lanciato Messenger e Hotmail in Italia. Quando lo incontro, nel quartier generale milanese di Facebook, è appena tornato da San Francisco: stanco per il viaggio e il jet lag, ma energizzato dalla riunione con i grandi capi, che hanno festeggiato i dieci anni di vita dell'azienda.
"L'energia viene dalla gioia di trovarsi di fronte a sfide -dice. - Le sfide sono tipiche delle startup, delle novità; e nel mondo digitale le novità arrivano ogni giorno. Questo è un mondo in cambiamento continuo. Non puoi fare progetti a lunga scadenza; nel giro di qualche mese il panorama può essere totalmente diverso."

Di cosa si occupa Facebook Italia?
"Lavoriamo con le aziende, spieghiamo come Facebook può essere un potente strumento di business."

Come fa Facebook ad essere un efficace strumento di business se è talmente diffuso in tutte le fasce sociali e di età da rivolgersi indistintamente a tutti?
"E' vero che siamo di gran lunga il social network più popolare nel mondo e in Italia: nel nostro Paese gli utenti attivi mensili sono 24 milioni di cui 18 milioni si connettono alla piattaforma ogni giorno: un italiano dai 13 anni in su, età minima per accedere a Facebook, su tre accede ogni giorno a Facebook . Ma è anche vero che le aziende possono targettizzare i loro clienti. Vuoi rivolgerti solo a una certa fascia d'età? O solo a persone che hanno certi interessi? O solo a chi abita in una certa città? Con Facebook puoi farlo. Puoi profilare quanto vuoi, e nel contempo puoi raggiungere a una fascia enorme della popolazione. Cosa che nessun altro social network può fare. Siamo un grande imbuto: puoi coinvolgere tutti, restando in superficie; oppure scendere, e andare in profondità, coinvolgendo soltanto un determinato target. Quando, ad esempio, ci sono state le elezioni per il sindaco di Milano, la pubblicità per Pisapia non si vedeva sulla mia schermata di casa, perché io abito a Vimercate, nell'hinterland. Mentre mi appaiono le pubblicità dei candidati locali."

Si dice che Facebook stia conquistando sempre più adulti, ma sempre meno ragazzini, che lo vedono come un posto per grandi...
"Il profilo degli utenti si sta ampliando. Stiamo crescendo molto tra gli over 65, che vogliono tenere i contatti con i loro figli e nipoti. Ma stiamo crescendo anche tra i teenager. Meno, perché sono rimasti in pochi i ragazzini senza Facebook, quindi i margini di crescita sono ridotti... Ci sono tante leggende su di noi; per questo organizziamo incontri chiamati Demistifying Facebook, Demistificando Facebook. Per fare chiarezza sui tanti si dice."

Si dice che Facebook venga utilizzato anche per fare bullismo online, e che non ci siano sempre abbastanza controlli...
" Facebook si impegna costantemente per offrire agli utenti strumenti sempre adeguati per segnalare i contenti che reputano violare le regole e per proteggere la propria identità sulla piattaforma, indipendente dall’età degli utenti, anche se certamente c’è un’attenzione maggiore verso i minori.  La nostra missione è di permettere alle persone di esprimere pensieri e opinioni, bilanciando tra la libertà di espressione e al contempo la protezione della community nel suo complesso attraverso norme comunitarie, ovvero un insieme di regole pensate per essere una guida al comportamento da tenere sulla piattaforma e per mantenere un equilibrio tra libertà di esprimersi e sicurezza.

Cosa sta cambiando negli utenti italiani?
"Come in tutto il mondo, accedono a Facebook sempre più da piattaforme mobili. Sempre meno dai computer fissi, o dai laptop, di casa o ufficio, e sempre più da smartphone o tablet. Sui nostri 18 milioni di utenti italiani che ogni giorno tornano su Facebook, 13 lo fanno da mobile. "

Nasceranno prima o poi social network capaci di insediare il primato di Facebook?
"Tutto può essere. Ma lo vedo difficile. Per due motivi. Perché abbiamo un lead enorme sui competitor. E perché non ci sediamo sugli allori, ma siamo alla costante ricerca di miglioramenti. Ed è elettrizzante: ti fa sentire giovane, vivo."

Tags:
luca colomboil campionefurlan

in vetrina
Michelle Obama posa in look afro. Da Barack dedica d'amore per il suo libro

Michelle Obama posa in look afro. Da Barack dedica d'amore per il suo libro

i più visti
in evidenza
Romagnoli più grave del previsto Ecco quante partite starà fuori

Milan News

Romagnoli più grave del previsto
Ecco quante partite starà fuori

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Lamborghini SC18 Alston: la prima One-Off targata Squadra Corse

Lamborghini SC18 Alston: la prima One-Off targata Squadra Corse

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.