A- A+
Il Campione
Psoriasi, addio pomata al cortisone. Meglio l'iniezione

Piergiorgio Malagoli, 50 anni, dermatologo, è un pioniere della lotta alla psoriasi; a quella malattia che produce continue infiammazioni alla pelle, rendendola chiazzata di rosso. Con effetti sociali devastanti: la vergogna e l'imbarazzo per quelle macchie sparse sul corpo - anche sulle zone più visibili, come le braccia e il viso - spinge molti ad allontanarsi dalle relazioni sociali. E a precludersi completamente quelle amorose. Fino a pochi anni fa l'unico modo per contenere la psoriasi era spalmarsi quotidianamente, o più volte al giorno, con pomate al cortisone, con puzzolenti creme al catrame o con farmaci sistemici (ciclosporina, methotrexate o etretinato) che portano con sé effetti collaterali importanti. Oggi si può tenere a bada la malattia. E addirittura guarirne. Grazie ai nuovi farmaci biologici. Efficaci, e privi di effetti collaterali che ne impediscano l’uso continuativo che Malagoli è stato tra i primi ad introdurre in Italia.

Dal 2005 dirige a San Donato Milanese il Centro Psocare, leader nella lotta alla psoriasi; ha 350 pazienti che vengono da tutta Italia per farsi curare da lui. "La nuova frontiera, oggi, è l’iniezione  settimanale o bisettimanale o trimestrale (a seconda del farmaco scelto) che annulla qualsiasi infiammazione cutanea e non nuoce in alcuno modo - spiega. - Molti pazienti non riescono a crederci. E si arrabbiano con i loro dermatologi, che per anni li hanno costretti a terapie con creme o unguenti senza risultati apprezzabili. Poi vengono da me, e con due punture sono già guariti. Perché il mio medico non me l'ha detto prima? Mi chiedono. E io non so cosa rispondere. Oggi non tutti dermatologi possono prescrivere questi farmaci, ma solo gli specialisti che lavorano nei Centri Psocare, presenti su tutto il territorio nazionale. Questo ha creato una frattura tra i medici abilitati e quelli non abilitati, che va risolta velocemente ad unico beneficio del paziente".

La terapia con farmaci biologici ha successo nel 92% dei casi. Ed è un beneficio anche per le casse dello Stato: è vero che il farmaco ha un costo alto, ma niente ricoveri, la terapia è puramente domiciliare e nei Centri Psocare viene distribuito gratuitamente al paziente in regime Asl. "Ogni volta che un paziente arriva preoccupato e se ne fa sollevato è una enorme soddisfazione per me - dice. - Tra tante malattie, ho voluto concentrarmi sulla psoriasi proprio per il suo effetto psicologico devastante. Oggi possiamo dire che il problema è in via di risoluzione. Ma non tutti lo sanno."

Tags:
malagolipsoriasi
Loading...
in vetrina
Neve in pianura confermata! Neve a Milano (e non solo), ecco quando. Neve in città: ecco dove e quando. Meteo neve

Neve in pianura confermata! Neve a Milano (e non solo), ecco quando. Neve in città: ecco dove e quando. Meteo neve

i più visti
in evidenza
FERRAGNI, MANI SUL REGGISENO "COSI' DIMOSTRO CHE HO LE..."

Katy Perry, sauna bollente

FERRAGNI, MANI SUL REGGISENO
"COSI' DIMOSTRO CHE HO LE..."


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
LEAF si trasforma in TREE per elettrizzare il Natale

LEAF si trasforma in TREE per elettrizzare il Natale


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.