A- A+
Il Campione
Raffaele Besso e la Personal tv

Alla soglia dei 70 anni il milanese Raffaele Besso continua ad essere un pioniere nel mondo della comunicazione. E’ stato per molti anni amministratore delegato di TeleLombardia, contribuendo a farla diventare la prima televisione lombarda; e ne è uscito nel 2010 per lanciarsi in nuove iniziative con la sua società, la Indaco Srl. E’ emozionato come un ragazzo quando parla della sua Personal Tv, un progetto rivoluzionario: la televisione online per le aziende. “Fino a ieri avere una tivù era prerogativa di chi ha tanti soldi; oggi si può realizzare una dignitosissima televisione aziendale con costi limitati” spiega. Come? “Personal tv si pone l’obiettivo di sostituire e rivoluzionare completamente la comunicazione interna delle aziende e delle istituzioni attraverso una televisione aziendale ideata per dipendenti e collaboratori.” Come mai ha ha lasciato la tivù tradizionale per dedicarsi alla televisione su web? “Perché è il futuro. L’arrivo del digitale terrestre ha moltiplicato i canali, offrendo molta più scelta; ma ha anche inflazionato i canali. Mentre prima il ventaglio di opzioni era limitato a una dozzina di canali, oggi se ne possono vedere centinaia. E naturalmente il pubblico, e soprattutto la pubblicità, si sono frazionati. Con il risultato che con poca pubblicità tante televisioni sono in crisi. La tv online è molto meno onerosa e si può vedere su qualunque supporto. Enon ha nulla da invidiare, in qualità, alla televisione classica.”

Questa televisione ha suscitato grande interesse in numerose aziende, dalle banche alle pompe di benzina. E Besso, attento sia alla qualità che ai bilanci (è stato amministratore delegato del gruppo Rotshild), cavalca con intelligenza il nuovo trend. Besso è una figura molto nota, oltre che nell’ambito televisivo, anche nella comunità ebraica milanese. E’ stato assessore al Bilancio durante la presidenza dell’uscente Walker Meghnagi; grazie a lui si è scoperta la truffa dell’allora direttore amministrativo Sergio Lainati. “L’abbiamo licenziato nel maggio 2013 perché bisognava tagliare le spese, dopo quattro mesi dalla sua dipartita abbiamo evidenziato delle anomalie amministrative e dopo accurate ricerche abbiamo visto che in dieci anni Lainati si è intascato ben dieci milioni di euro della nostra Comunità – dice Besso. – Abbiamo ottenuto dal tribunale il blocco dei suoi beni, e abbiamo denunciato anche una banca perché nei dieci anni in questione ha pagato 664 assegni che presentavano gravi irregolarità.”

Besso ha parole di grande affetto per Meghnagi, che si è dimesso lo scorso dicembre: “Ha avuto il grande merito di avviare il risanamento economico della Comunità. Mi sento in dovere di non lasciare incompiuta la sua opera; per questo mi candido a suo successore.” Le elezioni nella Comunità si svolgeranno domenica 22 marzo; la lista guidata da Besso, chiamata Wellcommunity, mette in primo piano nel programma la meritocrazia, “senza guardare a chi è laico o religioso, o amico o parente di qualcuno”; la scuola, che “necessita di un rilancio, tornando all’eccellenza degli scorsi decenni con un approccio premiante verso i migliori docenti”; e la sicurezza: “Siamo gli unici a metterla al primo punto, e dopo le stragi di Parigi e Copenhagen sappiamo quanto sia vitale”, sottolinea con l’orgoglio di chi ama la propria Comunità così come ama il proprio lavoro. E vuole offrire il massimo da entrambe le parti.

Tags:
raffaele bessocomunità ebraica milanocomunicazionetelevisione

in vetrina
Zverev batte Djokovic: a 21 anni è il re delle Atp Finals 2018

Zverev batte Djokovic: a 21 anni è il re delle Atp Finals 2018

i più visti
in evidenza
Si ferma anche Calhanoglu Allarme infortuni, Gattuso in crisi

Milan News

Si ferma anche Calhanoglu
Allarme infortuni, Gattuso in crisi

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Mercedes Classe E 300 de EQ Power, la prima diesel plug in hybrid

Mercedes Classe E 300 de EQ Power, la prima diesel plug in hybrid

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.