A- A+
Il Campione
Ylenia Lucisano, dalla musica per i matrimoni al suo primo disco

Da un paesino della Calabria a Milano. Dalla musica per i matrimoni al suo primo disco, "Piccolo universo", e al Premio Lunezia. Fino a iTunes che l'ha inserita nella rosa degli 8 artisti emergenti da tenere d'occhio, lanciando una campagna promozionale a livello nazionale. E' la storia dei primi 24 anni di Ylenia Lucisano, cantautrice pop e folk e ragazza sexy nei video, ma acqua e sapone nella realtà.

Sin da bambina ama la musica. I suoi idoli sono Fiorella Mannoia e Rita Pavone, e la canadese Avril Lavigne. E sogna di poter cantare. In quegli anni papà partiva dal loro villaggio, Rossano Calabro, per suonare a matrimoni nei paesi limitrofi. "Lui suonava la tastiera e una donna cantava con lui. Io mi sentivo un po' gelosa di lei, avrei voluto esserci io al suo posto. Ma ero troppo piccola - ricorda Ylenia. - Un giorno lei non viene più e mio padre resta senza vocalist. Io mi propongo. Lui, riluttante, accetta. E resta a bocca aperta. Caspita, mi dice, non sapevo avessi una voce così!"

A 11 anni Ylenia inizia a cantare in pubblico. E a 16 capisce che quello è il suo futuro. Che terminerà le scuole superiori, ma che l'università non fa per lei: meglio buttarsi a capofitto nel suo grande amore, la musica. Sa che per sfondare dovrà trasferirsi a Milano, o a Roma. All'inizio accumula delusioni: manager che la prendono in giro, promesse che non vengono mantenute. Poi, nel febbraio 2012, la svolta: Riccardo Vitanza, produttore di artisti come Pacifico, la ascolta cantare a Sanremo in un locale durante i giorni del Festival della Canzone. "Lui si avvicinò, mi disse che gli piacevo come artista e che era interessato a lanciarmi. All'inizio pensavo all'ennesimo inganno. Invece è stato di parola".

Così escono il disco "Piccolo Universo" e i singoli "Piccolo universo", scritto con Pacifico; Quando non c'eri; Movt movt, in dialetto calabrese; Un Angelo senza nome, scritto con Giulia Mazzoni e diventato l'inno dei City Angels, di cui Ylenia è testimonial; e a giorni uscirà "Riscoprirmi", che tratta il tema dell'autoerotismo femminile. "Un tema legato alla libertà delle donne - dice Ylenia. - In alcune culture, dove la donna è sottomessa, è ancora tabù". In Calabria Ylenia è un simbolo di riscatto. "Amo la mia terra, ma non accetto i piagnistei - dice. - Sono la dimostrazione che se credi in te stesso e nei tuoi sogni, prima o poi ce la fai."

Tags:
ylenia lucisanomartiofurlanmusicadiscocampioni

in vetrina
Lory Del Santo al Grande Fratello Vip 3 dopo la tragedia del figlio? Parla la produzione del GF VIP 3

Lory Del Santo al Grande Fratello Vip 3 dopo la tragedia del figlio? Parla la produzione del GF VIP 3

i più visti
in evidenza
"Mai amato Silvia Provvedi" Su Belen e Moric rivela che...

FABRIZIO CORONA CHOC

"Mai amato Silvia Provvedi"
Su Belen e Moric rivela che...

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuova BMW X4, il SAV coupè dal carattere sportivo

Nuova BMW X4, il SAV coupè dal carattere sportivo

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.