A- A+
Action woman
Vuoi fermare un aggressore? Ecco dove lo devi colpire

L’Italia è piena di corsi di difesa personale per donne dove fior di istruttori insegnano fiori di tecniche per difendersi dalle aggressioni strada. Mostrano mosse di difesa elaborate, leve complicate, colpi sorprendenti che invece di aiutare le donne a difendersi la maggior parte delle volte ottengono il risultato inverso, creano complicazione e confusione. Per fermare un aggressione basta imparare due colpi, semplici, e un aggressore si ferma. Vediamo quali.

I corsi di difesa personale per donne abbondano, vi si insegnano numerose tecniche di difesa da parte di fior di istruttori. Mostrano mosse di difesa elaborate, leve complicate, colpi sorprendenti che invece di aiutare le donne a difendersi la maggior parte delle volte ottengono il risultato inverso, creano complicazione e confusione. Lo stesso è accaduto a me quando ho iniziato a fare i corsi di difesa per donne, prima di creare il progetto Action Woman; facevo dodici lezioni in palestra di un’ora e mezzo, insegnavo molte tecniche. Quando mi sono reso conto che la maggior parte delle partecipanti non solo alla fine del corso non erano in grado di portare neanche una sola delle mosse in modo corretto, ma se ne ricordava si e no due, ho capito che dovevo cambiare, e semplificare. Sono sufficienti due, tre colpi, semplici, e un aggressore si ferma. Ricordiamoci che difendersi da una aggressione in strada non equivale a una competizione in palestra.

L’obiettivo non è atterrare l’avversario, ma semplicemente quello di neutralizzare ogni sua mossa per il tempo necessario – 15/20 secondi – utili a scappare e a gridare per chiedere aiuto. Tutto qui. Non bisogna né ammazzarlo, né renderlo menomato a vita, solo reagire con sorpresa, potenza, rapidità e accuratezza (reazione SPRA come abbiamo visto nell’articolo precedente). La prima cosa da imparare sono i punti vitali di un uomo. Vi sono delle parti del corpo che se colpite creano molto dolore in chi le subisce, ma non lasciano danni permanenti. I punti vitali sono gli occhi, la gola, i genitali. Poi ci sono punti che se colpiti creano un profondo immediato dolore, alle volte talmente forte da farti perdere per qualche secondo qualsiasi capacità di reazione, queste parti sono il naso, le ginocchia e gli stinchi. Per esempio, colpire un uomo al naso crea un dolore lancinante. Può capitare che il colpo sia deciso e forte e può portare pure alla rottura del naso, ma non è una lesione grave. La struttura del naso è di cartilagine ed è relativamente fragile. E comunque il colpo non deve necessariamente rompere il naso. Gli stinchi sono un’altra parte del corpo dolorosissima se colpita. Una pedata agli stinchi non crea danni ma crea un profondo dolore. Altrettanto dolore fa un colpo al ginocchio, se dato in modo efficace. Un colpo secco ai genitali è in grado di bloccare per 15-20 secondi qualsiasi reazione in chi la subisce. Se colpiti bene, posso creare un forte dolore e un annebbiamento della vista.

Altro punto vitale è la gola, in particolare quella fossetta alla fine dello sterno da dove passa la trachea. E comunque un colpo secco al collo, specialmente nella parte frontale, crea forte dolore ma nessun danno permanente. Anche gli occhi sono un punto vitale, levare la vista per un qualche secondo a una persona crea un profondo disorientamento. Lo si può fare in molti modi, ma qui è doverosa una premessa prima di spiegare la tecnica, semplicissima ed efficace. Al colpo agli occhi e ai colpi nelle altre parti, dedicheremo i prossimi articoli.

 

Lorenzo Masini

Hai delle domande? Scrivimi mail: lorenzo@lorenzomasini.it

Vuoi conoscere le prossime date dei corsi Action Woman? Vai sul sito: www.actionwoman.org

Tags:
aggressoreaction womancolpire

in vetrina
Lavazza, Crozza canta e balla in Paradiso per Natale. FOTO e VIDEO

Lavazza, Crozza canta e balla in Paradiso per Natale. FOTO e VIDEO

i più visti
in evidenza
Oldani, lo chef sbarca su Rai 1 Ecco 'Alle Origini della Bontà'

Spettacoli

Oldani, lo chef sbarca su Rai 1
Ecco 'Alle Origini della Bontà'

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
La 124 Abarth protagonista nel nuovo video clip di Sting e Shaggy

La 124 Abarth protagonista nel nuovo video clip di Sting e Shaggy

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.