E l’antropologo della mente?

a cura di Alessandro Bertirotti

A- A+
E l’antropologo della mente?
Cosa potrebbe accadere se, di fronte alle immagini, trasmesse dalle televisioni italiane ed europee, che ci raccontano "visivamente" cosa significa navigare nella speranza di un approdo italiano, assieme ai propri cuccioli umani, in una barcone che affonderà quasi certamente, e qualcuno dicesse che tutto questo è frutto di fantasia, oppure di propaganda?

Molto probabilmente nessuno crederebbe a simili parole, perché esprimerebbero la mente distorta e faziosa di qualcuno che non vuole vedere ciò che tutti vedono, e che è sotto gli occhi di tutti.

Negare l'evidenza è una funzione di una mente ai margini della cultura, e che per questo viene giudicata dalla scienza come espressione di uno stato "border line".

In effetti, quando siamo di fronte ad estremi, sia di tipo storico che di tipo esistenziale personale, dobbiamo attenderci, secondo i principi dell'Antropologia della mente, che prima o poi le due cose si avvicinino ad un punto tale da sovrapporsi e diventare identiche.

È quello che è accaduto in questi giorni, e che ho potuto constatare quando ho letto che c’è ancora qualcuno che non nega la storia, ma nega, cosa decisamente ed antropologicamente più grave, le testimonianze di migliaia di sopravvissuti. Quando la storia di un territorio, in questo caso l'Europa, porta con sé ancora delle ferite aperte, che sanguinano al solo ricordo di quelle atrocità che oggi in altri luoghi si continuano a perpetrare, penso che il silenzio del rispetto dei propri simili sia quantomeno civile, anche se non strettamente scientifico.

Eppure, essere troppo spesso chiamati ad esprimere opinioni spesso lontane dal semplice buonsenso comune, qualsiasi atteggiamento che miri alla ricerca della giusta misura, come mi permetto di suggerire nel mio ultimo libro, conduce ad una latente alterazione dello stato di coscienza personale che può sfociare nella megalomania mediatica. E, in questa nostra nazione, non siamo certamente esenti da personaggi che, complice una certa televisione poco incline tanto alla scienza quanto alla serietà esistenziale che ogni ricercatore (oltretutto pagato con i soldi di tutti noi…) dovrebbe dimostrare nella propria vita quotidiana, vengono invitati a Festival e programmi televisivi che favoriscono confusione nelle menti umane.

Quello che personalmente ho imparato dalla storiografia, non certo dalla storia che nessuno di noi, se non le persone che in carne ed ossa sono state coinvolte negli eventi, può effettivamente conoscere, è l'espressione di cautela, attenzione e studio serrato di fronte ai documenti che testimoniano atti. E qui, in questo caso e purtroppo, i documenti sono filmati, fotografie e tracce di sangue ancora vivo e rosso che escono dalla memoria di uomini, donne, omosessuali, artisti, bambine e bambine uccisi ancora una volta da coloro che continuano a negare i propri simili.

Dopo quanto letto in questi giorni, non posso, ora, che restare desolatamente silenzioso, perché se vogliamo rispettare la vita dobbiamo imparare a rispettare non soltanto la morte in sé, ma il come si muore.

 

L'AUTORE - Alessandro Bertirotti è nato nel 1964. Si è diplomato in pianoforte presso il Conservatorio Statale di Musica di Pescara e laureato in Pedagogia presso l'Università degli Studi di Firenze. È docente di Psicologia Generale presso la Facoltà di Architettura dell'Università degli Studi di Genova e Psicologia del rischio presso la Facoltà di Ingegneria di Palermo. Il suo sito è www.alessandrobertirotti.it

Tags:
simili
in vetrina
Juventus, con De Ligt arriva a Torino anche la fidanzata Annekee Molenaar

Juventus, con De Ligt arriva a Torino anche la fidanzata Annekee Molenaar

i più visti
in evidenza
Belen Rodriguez lecca il ghiacciolo Topless di lady Valentino Rossi e...

GOSSIP E LE FOTO DELLE VIP

Belen Rodriguez lecca il ghiacciolo
Topless di lady Valentino Rossi e...


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
MINI Clubman Mayfair Edition: un’edizione esclusiva per il mercato italiano

MINI Clubman Mayfair Edition: un’edizione esclusiva per il mercato italiano


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.