A- A+
Belli Miei
Esposizione al sole: come proteggere macchie, capillari e cicatrici

MACCHIE

Tra i segni dell’invecchiamento, le macchie sono le più odiate. Sono causate da un’alterazione del pigmento presente a livello cutaneo e interessano soprattutto viso, decolleté, mani, gambe e dorso. Il loro nemico numero uno è il sole e il miglior antidoto è sicuramente la prevenzione, a cominciare dall’utilizzo di creme solari con fattore di protezione alto non solo d’estate ma anche d’inverno.

Molto importante è anche il consumo di cibi con proprietà antiossidanti e integratori con vitamine A,C,E e betacarotene.

CAPILLARI

I capillari rappresentano una vera scocciatura. Nella maggior parte dei casi alla base c’è una predisposizione genetica, ma alcuni fattori come squilibrio ormonale, sovrappeso, stipsi, squilibri termici, sole possono favorire la comparsa dei capillari.

Le radiazioni infrarosse e il calore dilatano i vasi peggiorando l’inestetismo, quindi meglio evitare di stare troppe ore al sole e abusare di saune e bagni turchi.

Come prevenire l’insorgenza di questo inestetismo?

  • Praticare attività fisica regolare aiuta a prevenire l’insufficienza venosa
  • Bere tanta acqua, in combinazione con alcuni cibi come pompelmo, kiwi e frutti di bosco e integratori a base di flavonoidi, aiuta a rafforzare le pareti dei capillari
  • evitare alimenti troppo salati come salumi e formaggi poiché favoriscono la ritenzione idrica e anche agli alcolici che provocano vasodilatazione
  • camminare con le gambe nell’acqua, bagnarsi spesso viso e gambe con acqua naturale (dalla bottiglia) o acqua termale che al tempo stesso idrata la pelle

CICATRICI

Le cicatrici presenti sul corpo da molto tempo non subiscono particolari cambiamenti perché la pelle si è ormai rigenerata e non subisce ulteriori mutazioni.

Se la cicatrice è invece recente, può essere soggetta alla formazione di gravi inestetismi cutanei perché può macchiarsi, infettarsi in quanto la ferita è aperta e/o può peggiorare se non viene fatta attenzione agli indumenti che si indossano.

Al sole non basta applicare una protezione alta, meglio evitare l’esposizione della cicatrice coprendola con un cerotto ma per breve tempo perché la pelle se non respira e non prende ossigeno, difficilmente si ripara.

Commenti

    Tags:
    soleprotezione

    in vetrina
    Lavazza, Crozza canta e balla in Paradiso per Natale. FOTO e VIDEO

    Lavazza, Crozza canta e balla in Paradiso per Natale. FOTO e VIDEO

    i più visti
    in evidenza
    Oldani, lo chef sbarca su Rai 1 Ecco 'Alle Origini della Bontà'

    Spettacoli

    Oldani, lo chef sbarca su Rai 1
    Ecco 'Alle Origini della Bontà'

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    La 124 Abarth protagonista nel nuovo video clip di Sting e Shaggy

    La 124 Abarth protagonista nel nuovo video clip di Sting e Shaggy

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.