Babbo Natale: misteriose origini e una affascinante trasformazione!

Sabato, 24 dicembre 2011 - 20:04:50
Babbo Natale

di Fabio Arrigoni

Come è nato il mito di Babbo Natale? E, come è finito ad abitare nella fredda Finlandia?

Ogni anno in molti si chiedono quali origini abbia questo anziano signore paffuto con la barba bianca, e perché porti i doni o scenda dal camino. Tutte le versioni del Babbo Natale moderno derivano dallo stesso personaggio storico, il vescovo (poi divenuto santo) Nicola della città di Myra (antica città dell'odierna Turchia), di cui si racconta che, essendo un vescovo, esortò tutti gli altri parroci della sua diocesi a diffondere il cristianesimo laddove i bambini non avevano la possibilità o la volontà di recarsi in chiesa anche a causa del freddo invernale, che costringeva molti a non uscire di casa.

Così li esortò dicendo loro di recarsi dai bambini portando un regalo e di cogliere l'occasione per spiegare chi fosse Gesù Cristo e che cosa avesse fatto per l'intera umanità. I parroci, portando con loro un sacco pieno di regali, raggiungevano i bambini mediante alcune slitte trainate da cani (da qui poi nacque probabilmente l’immagine della slitta trainata dalle renne). La sua fama si diffuse rapidamente durante il Medioevo e migliaia di chiese furono a lui dedicate.

E' considerato il santo patrono dei bambini, marinai, prigionieri, panettieri, usurai e negozianti. È anche il santo patrono della città di Amsterdam e della Russia. Si fa risalire la sua morte al 6 dicembre 343 d.C. e, in alcuni paesi, in questa giornata si celebra l’anniversario della sua scomparsa. Con il Rinascimento, San Nicola era il santo più popolare in Europa. Anche dopo la Riforma protestante, quando la venerazione dei santi cominciò ad essere scoraggiata, San Nicola mantenne un’importante reputazione, soprattutto in Olanda. E’ forse da qui, che ebbe inizio la leggenda del Babbo Natale che oggi conosciamo.

San Nicola è il punto di riferimento della grande festa olandese di Sinterklaas (il compleanno del Santo) che, a sua volta, ha dato origine al mito ed al nome di Santa Claus nelle sue diverse varianti. Sbarcò oltre oceano grazie ai primi coloni del nuovo mondo, ed anche lo stesso Cristoforo Colombo gli dedicò un porto haitiano. Nel 1809 lo scrittore Washington Irvin raccontò per la prima volta gli spostamenti di Babbo Natale nel cielo per la distribuzione dei regali; nel 1821 il pastore americano Clement Clarice Moore scrisse una favola sul Natale, per i bambini, nella quale il personaggio di Babbo Natale appariva con una slitta tirata da 8 renne. Nel 1860 Thomas Nast, illustratore e caricaturista del giornale New Yorkais Illustrateur Weekly, rivestì Babbo Natale di una lunga mantella guarnita di pelliccia. Per quasi 30 anni Nast illustrò tutti gli aspetti della leggenda di Natale e nel 1885 stabilì la residenza di Babbo Natale al Polo Nord. L’Anno seguente anche lo scrittore americano Gorge P. Webster precisò che la fabbrica di giocattoli e dimora di Babbo Natale erano nascosti tra i ghiacciai del Polo Nord.

Nonostante fosse già, pressoché descritto, fin dall’antichità con abiti rossi e barba lunga, fu forse la Coca-Cola a trasformare definitivamente l’immagine dell’odierno Babbo Natale, la quale, nel 1930, per lanciare una propria campagna pubblicitaria, ingaggiò l’illustratore e pittore statunitense Haddon Sundblom, che diede vita a un Santa Claus più umano e realistico rappresentato da una figura allegra e rassicurante, e vestito di rosso e bianco (i colori del logo Coca-Cola). Sundblom stesso dichiarò di avere inizialmente utilizzato come modello per i lineamenti di Santa Claus, un anziano vicino di casa e che, dopo la morte di questi, usò il proprio volto. Anche altri membri della sua famiglia furono ritratti nelle sue illustrazioni.

La dimora tradizionale di Babbo Natale cambia a seconda delle tradizioni. Negli Stati Uniti si sostiene che abiti al Polo Nord (situato per l'occasione in Alaska) mentre in Canada il suo laboratorio è indicato nel nord del paese. In Europa è più diffusa la versione finlandese che lo colloca in un villaggio vicino alla ben più grande città finlandese di Rovaniemi, in Lapponia esattamente sul Circolo Polare Artico. Secondo i norvegesi la sua residenza è Drøbak, dove si trova l'ufficio postale di Babbo Natale. Altre tradizioni parlano di Dalecarlia, in Svezia, e della Groenlandia. Nei paesi dove viene identificato con San Basilio viene talvolta fatto abitare a Cesarea in Cappadocia.

 




0 mi piace, 0 non mi piace
In Vetrina
inEVIDENZA
Giulia Solda
RomaItalia

A Roma la macchina del tempo
Il futuro, mai stato così sexy

Suoni, luci e colori racchiusi nello scrigno dell'architettura razionalistica. Una passerella per una sfilata in cui giovani stilisti hanno sperimentato sulla pelle nuda materiali e forme del moda che sarà: una rivoluzione silenziosa. LE FOTO

Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA