A- A+
Coppie di... fato
"Subisco gaslighting sul posto di lavoro, sono disperata"

Violenza fisica e psicologica subita da parte di parenti o partner? Personalità devianti e disturbate con le quali vi relazionate ? Difficoltà a gestire la conflittualità familiare derivante da maltrattamenti ? A darvi una mano su Affaritaliani.it "Coppie di... fato: vittime, crimini e misfatti in famiglia", la rubrica al servizio dei cittadini tenuta dalla dottoressa Cinzia Mammoliti, criminologa, formatrice e autrice del saggio in materia di violenza psicologica "I serial killer dell'anima" (ed. Sonda). Per contattare la nostra specialista e avere consigli e aiuto scrivete a: lettereallacriminologa@affaritaliani.it

RICHIESTA: "SUBISCO GASLIGHTING SUL POSTO DI LAVORO E NON SO CHE FARE"

Buongiorno,
mi chiamo Adriano, ho 45 anni e Le scrivo per chiederle un consiglio riguardo  a gaslighting  che credo di subire sul posto di lavoro dove, da diverso tempo si verificano casi di spostamenti e occultamenti di oggetti d'uso comune come penne, matite, ecc., non solo mie, ma anche di altri colleghi.

Inoltre sono stati spostati e nascosti anche oggetti personali miei, come posate e recipienti per il cibo.
Ipotizzando potrei dirigere la mia attenzione verso tre colleghe che lavorano nel mio stesso ufficio, tuttavia non ho certezze né prove certe, né so se è una sola di loro ad avercela con me, o se mi stiano mettendo in mezzo a guerre psicologiche tra di loro.
Ho pensato di mettere in bacheca un documento che parli in generale di gaslighting (ovviamente senza fare nomi), così che tutti possano prenderne coscienza, però non so se è una mossa giusta o se invece possa avere effetti legali o disciplinari o se addirittura possa essere interpretata essa stessa come un atto di gaslighting. Oppure se informare degli episodi in generale il mio capo. Il problema è che una delle tre donne che potrebbero essere coinvolte in atti manipolatori è proprio la mia superiore, che però sta sotto di lui.
Non so bene come muovermi. Cosa potrei fare?
Ho sentito anche un legale che mi ha detto di fare denuncia per gaslighting, ma i Carabinieri mi hanno detto che non è un reato. E quindi non so che fare.

 
RISPOSTA: 

Chiariamo intanto che il termine gaslight, per chi non dovesse conoscerlo, deriva da un film del 1944 diretto da George Cukor interpretato da  Ingrid Bergman e Charles Boyer , in cui un marito tenta subdolamente di far impazzire la moglie minando, tra le altre cose, il suo sistema percettivo (tra i tentativi utilizzati vi era anche quello del far variare la luce emessa dalle lampade a gas della loro casa, da cui il termine gaslight) . 
Oggi si parla di gaslighting riferendosi a un insieme di azioni e atteggiamenti manipolatori finalizzati a destabilizzare chi li subisce, creare confusione e insicurezza e, nei casi estremi, vera e propria perdita del senso di realtà.
Nascondere oggetti come nella situazione da lei descritta potrebbe sicuramente rientrare tra le azioni poste in essere a tal fine ma il fatto che nutra dubbi consistenti in proposito (ho dovuto tagliare la sua mail per questioni di spazio) mi induce a suggerirle di provare a fare altrettanto con le persone sospette per valutarne le reazioni. Se responsabili probabilmente gli episodi che subisce non si ripeteranno più altrimenti si rivolga al suo superiore per richiamare chi di dovere.

Cordialmente, 

Cinzia Mammoliti  
www.cinziamammoliti.it 

 

 

 


 

 

Tags:
narcisista

in vetrina
Alessandro Cattelan porta EPCC a teatro: Ratajkowski, Chiara Ferragni e... ECCO I SUPER-OSPITI

Alessandro Cattelan porta EPCC a teatro: Ratajkowski, Chiara Ferragni e... ECCO I SUPER-OSPITI

i più visti
in evidenza
Fashion Week, nuove tendenze Paillettes, biker shorts e...

Costume

Fashion Week, nuove tendenze
Paillettes, biker shorts e...

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Porsche: addio al Diesel

Porsche: addio al Diesel

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.