A- A+
Migliorati con il pensiero quantico

 

Hai un problema con il partner, con il capo, con gli amici? Hai difficoltà nelle relazioni? Vuoi migliorare la tua comunicazione con gli altri? Se hai domande scrivi a pensieroquantico@affaritaliani.it

Il materialismo che ha invaso per centinaia di anni la cultura dominante occidentale, ha offuscato alcuni interessantissimi pensieri che ci riguardano intimamente: dove risiede la nostra parte spirituale? In quale parte del corpo? I sentimenti e le emozioni si originano a livello del cuore? E i pensieri e la razionalità e la parte emotiva del nostro essere è forse localizzata nel cervello?

Soltanto recentemente il mondo scientifico comincia ad interrogarsi su questi temi e su quella parte di noi che viene definita  come la "Coscienza" e cioè il nostro "Essere", la nostra  personalità, il nostro vissuto generato dalla esperienza. Quella parte di noi che ci rende unici e immortali, quella parte che ci fa provare compassione, tristezza, paura, gioia, amore in modo totalmente diverso da altri esseri umani, quella parte di noi che è dentro di noi. Gli scienziati si chiedono dove potrebbe avere sede questa componente dell'Uomo, la coscienza quella parte che definiamo anche la mente, il pensiero. Sotto il profilo materialistico possiamo affermare che, molti processi connessi alla memoria, al ragionamento, alle emozioni, hanno certamente sede in varie zone del nostro cervello. I neuro scienziati hanno prodotto una mappa del cervello localizzando zone precise associate ad attività precise.

E' risaputo, inoltre, che molte di queste attività avvengono per mezzo di mediatori chimici accompagnate da fenomeni di natura elettrica: l'informazione si propaga nel cervello attraverso impulsi elettrici mediati da sostanze chimiche definite neurotrasmettitori. Ma la coscienza, il nostro "sè" non è  soltanto un meccanismo fisiologico. Vediamo di capire bene questo concetto: la struttura anatomica e fisiologica del cervello è pressoché uguale in tutti gli esseri  umani. Gli ormoni e i neurotrasmettitori che determinano lo stimolo e la trasmissione degli impulsi nervosi all'interno del cervello sono uguali e così anche i meccanismi fisiologici che stanno alla base del funzionamento del cervello umano sono uguali per tutti al punto che, la misura dei potenziali elettrici che vengono generati dalle strutture neuronali  viene comunemente usata a fini diagnostici. Anche dal punto di vista anatomico tutti gli esseri umani sono uguali ed il cervello può essere visto come un organo interno, più complesso, più strutturato, ma esattamente uguale a quello di ogni altro essere umano sano. La stessa cosa, la stessa condizione di uguaglianza non si può riportare quando si parla di manifestazioni afferenti alla sfera  della coscienza, per carattere, per il modo di provare emozioni e più in generale, per il comportamento davanti a fatti ambientali comuni; Da questo punto di vista possiamo dire che non esistono molte similitudini all'interno del genere umano ed ogni Uomo è un essere a sé nonostante la perfetta uguaglianza anatomica e fisiologica. Dunque è chiaro che a fronte di una struttura anatomica e fisiologica comune, il genere umano ha dei comportamenti anche molto diversi e le persone reagiscono e si comportano in modo diverso anche affrontando problemi e situazioni simili. Il perchè di tutto questo va ricercato nel fatto che una delle componenti  dell'essere umano è spirituale, la coscienza chiamata anche spirito o Anima dove ha sede l'essenza profonda di ogni essere umano.

Nelle culture Orientali questa essenza è definita Anima Divina e rappresenta la parte immortale di noi che sopravvive alla fine del corpo fisico. Questa parte del nostro essere è sempre intimamente connessa all'oceano di coscienza quello che Jung definiva come coscienza collettiva oggi  identificata con un termine più scientifico: matrice di coscienza collettiva o se vogliamo  chiamarla come la definisce lo scienziato Gregg Braden, la matrix divina, quella dimensione di conoscenza ed  emozioni che ci unisce tutti a livello cosmico. Il modo attraverso il quale riusciamo a dialogare con questo livello cosmico e con la nostra Essenza (Anima) e comprenderne i messaggi che ci arrivano, determina il nostro modo di Essere e di presentarci alla vita e dunque il successo, o l'insuccesso, dei nostri progetti e delle nostre aspettative.

Il riferimento alla legge di attrazione è più che evidente e ricercato e non deve sfuggire il fatto che piano piano pezzo dopo pezzo tutto converge verso un unico disegno cosmico. Controllare questa energia vuol dire trarre vantaggio per noi stessi, a patto che questo significhi anche un bilancio positivo per l'intero Universo,  il che di riflesso vuol dire che non possiamo mettere in pratica pensieri che indirettamente o direttamente possano nuocere ad altri esseri umani. Tutto quello che serve per entrare in contatto con questa sfera di conoscenza, e quindi ottenere i benefici di questa nuova visione della vita, è già dentro di noi e non occorre altro che applicare una semplice tecnica che va sotto il generico nome di Meditazione.

Il termine meditazione viene riferito a un insieme di pratiche che hanno come scopo fondamentale un cammino spirituale e di conoscenza di sè tale da  metterci in contatto con la nostra natura divina e di farci realizzare che siamo una cosa sola con l'Amore Infinito che pervade tutto l'Universo.  Attraverso la pratica regolare della meditazione, si sperimenta un senso di pace interiore e di benessere generale che rende la nostra vita più viva.

 

meditazione yoga 500

ADDIO PAURE E BLOCCHI INTERIORI - La pratica della meditazione tende a rimuovere i blocchi interiori causati dalle paure, dalla rabbia repressa, e dai complessi psicologici che  impediscono alla nostra anima di manifestare la sua luce nella mente e quindi di realizzarci al meglio nella vita reale. Nella cultura occidentale purtroppo molte persone credono che la meditazione serva solo a rilassarsi, sarà una piacevole scoperta comprendere che meditare non serve solo a  rilassare il corpo ma anche la mente, raggiungendo traguardi importanti. La meditazione non è solo una tecnica di rilassamento, ma un potente mezzo per espandere la nostra mente e liberarla dalle paure, dai complessi, dalle ansie, fino a renderla infinita. Quando non c'è più paura si sperimenta l'amore incondizionato verso ogni cosa e può essere chiesta ogni cosa. Vedremo adesso di iniziare a sperimentare una semplice tecnica di meditazione per iniziare un percorso che sarà pieno di emozioni. La prima tecnica che impareremo ad usare sarà quella della "visualizzazione": consigliata per chi inizia, consente rapidamente di ottenere buoni risultati tali da incoraggiare un reale percorso evolutivo.

MEDITAZIONE: ECCO COME FARLA IN 5 PUNTI - Gli Orientali considerano la meditazione parte della loro giornata e prendono molto sul serio alcuni aspetti preliminari quali la postura, l'ambiente, gli odori i rumori e soprattutto il silenzio che deve essere presente nell'ambiente dove ci si raccoglie.

Noi cercheremo di seguire un metodo adatto al nostro ritmo di vita e ai nostri ambienti (casa, ufficio, ecc), tuttavia su di una cosa bisogna non transigere: il silenzio. Occorre che il posto dove ci raccoglieremo in meditazione sia quanto più isolato possibile dai rumori esterni e per il tempo necessario quindi niente cellulari, computer e suonerie varie.

Saltando i presupposti teorici sul funzionamento del nostro cervello, adesso cercheremo di raggiungere uno stato particolare di rilassamento tale da trovarci al confine fra il sonno e la veglia, in quello stato dove si perde la percezione del presente e il corpo è interamente rilassato, in questo stato il funzionamento elettrico del cervello ( la sua frequenza), cambia e ci consente di entrare in un mondo nuovo, meraviglioso.

- La posizione del corpo deve garantire una totale comodità senza avvertire tensioni di alcun tipo. Va bene stare sdraiati, o seduti, purchè si abbia una chiara sensazione di comodità e benessere. Il tempo da dedicare non dovrebbe in queste prime fasi superare i 30 minuti ma anche meno se alcune cose vi infastidiscono, poi progressivamente cercheremo di aumentare i tempi se la cosa vi procurerà sensazioni piacevoli.

- Ogni momento deve essere voluto, desiderato, accolto dentro di voi e deve soltanto procurarvi piacevoli sensazioni. Allontanate tutti i pensieri della giornata, questo è un momento tutto vostro, dedicato a voi. Chiudete gli occhi e cominciate a respirare lentamente e cercate di ascoltare il rumore del vostro respiro, dell'aria che entra nei polmoni ed esce e concentratevi su questo unico pensiero dell'aria che vi porta la vita dentro il corpo, che porta ossigeno ad ogni singola cellula del vostro corpo.

- Ascoltate il battito del vostro cuore che pompa il sangue in ogni punto del vostro corpo e questa sensazione di benessere, che deriva dalla vita e dall'energia che scorre dentro di voi, vi conduce in breve, ad un piacevole stato di calma. Gradualmente il rumore del vostro corpo vi diventerà familiare e facile da ascoltare ed imparerete a comprenderne le sfumature.

- Adesso, quando vi sentire rilassati e calmi, con gli occhi chiusi provate a visualizzare nella vostra mente un bel ricordo una immagine che vi piace molto. Un campo verde, una spiaggia con il mare, un monte innevato, qualunque cosa che vi piace e che vi trasmette serenità e cercate di restare fermi più tempo possibile su questa visualizzazione.

- Pensate e visualizzate quanti più dettagli possibile, colori, particolari e attivate tutti i vostri sensi, vi sembrerà di essere proprio nel posto che avete immaginato. Riuscite a sentire il profumo dei fiori, l'umidità dell'erba e la brezza marina sulla pelle. Restate in questo stato quanto vi piace, non vi sono controindicazioni e se vi addormentate va pure bene, sarà sempre una cosa piacevole.
 

 

 

 

 

 

Tags:
pnlpensieroquanticomigliorarelazioni
in vetrina
Ribery alla Fiorentina, ma gli occhi dei tifosi sono per la traduttrice. FOTO

Ribery alla Fiorentina, ma gli occhi dei tifosi sono per la traduttrice. FOTO

i più visti
in evidenza
Matteo e Francesca al mare Non c'è crisi per la coppia. FOTO

Baci, abbracci e giochi in acqua

Matteo e Francesca al mare
Non c'è crisi per la coppia. FOTO


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Francoforte 2019 : Opel svela la prima un’auto da rally elettrica

Francoforte 2019 : Opel svela la prima un’auto da rally elettrica


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.