A- A+
Migliorati con il pensiero quantico
lavoro stress

Per come la vedo io la PNL non è un insieme di regole da seguire per migliorare la comunicazione, ma è un metodo per migliorare se stessi e quindi le relazioni.  La differenza sostanziale consiste nel fatto che una volta compreso il principio base e il pensiero sotteso si finisce con il comunicare in modo efficace e positivo senza nemmeno accorgersi di farlo. Quando si sale su di una bicicletta, consapevoli di saperla condurre, non ci si chiede ogni volta: “ma la so guidare?”, è un dato acquisito dal nostro cervello e diventa parte di noi, del nostro sapere, del nostro essere.

Non si deve pensare alla PNL ed al pensiero connesso, come un modo di comunicare simile a quello dei computer: non si ubbidisce a nessun “software mentale”, non si reagisce pensando attraverso il filtro di schemi rigidi del tipo “Se lui dice questo io rispondo così altrimenti faccio quest’altro”. Non è un gioco ad albero di possibilità come quello degli  scacchi, ma si tratta di un sistema complesso governato oltre che dalla consapevolezza anche da emozioni, da messaggi che possono essere verbali e non verbali, da vie di comunicazione di tipo convenzionale o di tipo non convenzionale  e dalla personalità; come si può facilmente dedurre si tratta di una forma di pensiero, un metodo, dove esistono più variabili che equazioni quindi la soluzione, la applicazione risulta essere strettamente individuale.

Hai un problema con il partner, con il capo, con gli amici? Hai difficoltà nelle relazioni? Vuoi migliorare la tua comunicazione con gli altri? Se hai domande scrivi a pensieroquantico@affaritaliani.it

 

Dopo questa apparente complessità verbale nel descrivere i tratti di questo nuovo modo di relazionarsi, intendo davvero tranquillizzare sulla facilità con cui tutto questo può divenire concreto e reale e trasformarsi in breve in un reale miglioramento interiore, della persona e delle relazioni a tutti i livelli. Preciso subito, prima che qualche purista della PNL possa insorgere, che questa non è la definizione classica che si usa nei corsi orientati al raggiungimento di obbiettivi specifici, ma è ciò che io penso si possa ricavare dalla PNL classica unita al pensiero orientato alla positività, mescolando sapientemente razionalità ed emozioni in un connubio costruttivo e conducente a una positività generale che si riflette su ogni stato della vita sociale e di relazione.

Migliorando se stessi e il proprio pensiero, sarà molto più facile migliorare i rapporti con gli altri e utilizzare il metodo PNL, quindi, come già detto, in questo nostro percorso migliorativo, assoceremo spesso il metodo PNL a forme di pensiero emozionale su base istintiva, cercando di non nascondere mai le nostre emozioni con rigidi schemi ma anzi cercheremo di dare ad ogni emozione il giusto valore comunicativo e relazionale.

Va da sé che non bisogna nemmeno eccedere lasciando troppo spazio agli stati emotivi che a volte possono compromettere la socializzazione e la comunicazione con apporti diretti o indiretti. Per fare un esempio uno stato emotivo che compromette in modo grave la comunicazione è di certo la rabbia e la aggressività che ne può conseguire e questo è considerato un apporto diretto che coinvolge tutti gli elementi del gruppo in quanto la aggressività del singolo genera aggressività nel gruppo e la comunicazione finisce per diventare non-comunicazione.

Un'altra emozione da controllare è l’ansia o la paura, la differenza è sottile ma esiste. L’ansia viene generata come fattore limitante che emerge dalla paura indefinita, verso qualcosa che è nascosta dentro di noi ma non sappiamo definire. La paura è invece una emozione sempre focalizzata verso un fattore specifico. Mi viene ansia perché non so cosa potrà accadermi nella vita e quindi temo qualcosa di indefinito, oppure devo parlare con un mio superiore ed in questo caso ho paura di essere licenziato o punito.

A margine va detto che mentre la paura è più facile da gestire e vincere essendo abbastanza circoscritta in un ambito preciso e definito, l’ansia è molto più complessa perché bisogna indagare sui fattori ansiogeni che possono essere anche radicati nel passato o legati a traumi di cui non si ha nessun ricordo cosciente.

L’ansia e la paura sono emozioni che se eccessivamente presenti in uno strato comunicativo possono comprometterlo a nostro svantaggio; si tratta di fattori indiretti negativi perché generano insicurezza e un abbassamento della considerazione di se che con un termine tecnico chiameremo autostima. Istintivamente si ha tendenza a sopraffare un interlocutore che mostra visivamente i segnali dell’ansia o della paura e quindi la comunicazione che ne deriva è tendenzialmente asincrona, cosa che non avviene con la rabbia che si sviluppa in modo sincrono per tutti gli interlocutori.

Altri stati emozionali possono influenzare la socializzazione e la comunicazione, solo per citarne alcuni, l’amore e il desiderio, la tristezza e il dolore, il disgusto, la felicità. Per ciascuna di queste emozioni avremo una tendenza a sopravvalutare o sottovalutare a sovraesporci o a sottoesporci, ad aggredire o a subire secondo schemi mentali che sono la risultante delle capacità relazionali di tutti i partecipanti al gruppo sociale cui si appartiene.

La PNL e il pensiero positivo, che più avanti chiameremo pensiero quantico, ci consentiranno non solo di comprendere “al volo” lo stato emotivo del nostro interlocutore ma anche di poterne trarre il giusto vantaggio.

Tags:
pnlpensieroquanticomigliorarelazioni
in vetrina
Ecco chi è Alessia Enriquez, l’interprete di Ribery che ha stregato i viola e il web

Ecco chi è Alessia Enriquez, l’interprete di Ribery che ha stregato i viola e il web

i più visti
in evidenza
Heidi Klum, Taylor Mega e poi... Tutti i topless da urlo (e non solo)

Belen, Diletta Leotta e... GALLERY

Heidi Klum, Taylor Mega e poi...
Tutti i topless da urlo (e non solo)


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Francoforte 2019: Volkswagen presenta la nuova immagine del brand

Francoforte 2019: Volkswagen presenta la nuova immagine del brand


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.