A- A+
Pillole d'Europa
Europa, Jesolo per l'ambiente, aiuti agli artigiani e...
il Sindaco di Jesolo Valerio Zoggia con Bebe Vio

Pillole d'Europa di Cinzia Boschiero

JESOLO PER L’AMBIENTE, RIFORMA DELL’IVA, SICUREZZA PRODOTTI, AIUTI EUROPEI AGLI ARTIGIANI DELLA MODA

PER STARE MEGLIO COME CITTADINI EUROPEI E CONOSCERE DIRITTE E TUTTE LE OPPORTUNITA' UTILI - In questa rubrica notizie flash sulle normative europee e internazionali, notizie internazionali ed europee utili e pratiche per la vita di tutti i giorni. E’ attivo un servizio di “A domanda, risposta” su bandi, agevolazioni, finanziamenti europei , borse di studio e di ricerca nazionali, regionali e locali per i lettori di Affaritaliani. Per richieste di informazioni scrivete a cinziaboschiero@gmail.com – oppure alla e-mail: dialogoconleuropa@gmail.com

Domanda: ci sono dei programmi ambientali europei per le scuole? Luigi Vuttero

Risposta: sì e ad esempio il Comune di Jesolo partecipa ad  Eco-Schools che è un riconoscimento ambientale rilasciato da FEE- Foundation for Environmental Education – alle scuole che decidono di aderire a questo programma di miglioramento ambientale;  si ispira ai principi della certificazione dei sistemi di gestione ambientale tipo ISO 14001. Il Comune di Jesolo promuove e sostiene i programmi Eco-Schools avviati nelle scuole del territorio. Il programma Eco-Schools si svolge durante tutto l’anno scolastico. Ogni giorno gli studenti sono chiamati a compiere piccoli gesti positivi in favore dell’ambiente: fare anche in classe la raccolta differenziata dei rifiuti; spegnere le luci quando non servono; informare il personale della scuola se ci sono delle perdite d’acqua dai rubinetti. “La forza innovativa del programma Eco-Schools,” dice Valerio Zoggia, Sindaco di Jesolo,” sta nella capacità di far diventare gli studenti i veri promotori del loro stesso apprendimento, coinvolgendoli direttamente in tutte le fasi, dalla progettazione delle attività, alla realizzazione, fin nell’analisi dei risultati e nella definizione delle azioni per il miglioramento continuo. Gli studenti riescono così ad apprendere il rispetto per l’Ambiente non in forma sporadica e saltuaria, ma in modo partecipativo e continuo”. Inoltre questo Comune ha partecipato anche ad altri progetti europei tra cui un progetto denominato EU-PA , di cui era leader, proposto sul Bando Cultura 2007-2013 e sottoposto al vaglio dell’EACEA - The Education, Audiovisual and Culture Executive Agency, risultato tra gli assegnatari di contributo. “L’idea principe che ha dato vita alla stesura del progetto”, spiega il Sindaco”, è stata quella di poter approfondire il tema della Public Art e di poter impegnare il Comune di Jesolo in una cooperazione transnazionale che facesse spiccare la nostra Municipalità come protagonista della vita culturale europea. Dal 2007, Jesolo è membro del “Comitato di Pilotaggio” del Sito Unesco. Il Comitato di Pilotaggio è composto dai rappresentanti degli enti competenti, oltre ai comuni, ossia la Regione, le due Province, il Magistrato alle Acque, l’Autorità Portuale, le tre Soprintendenze e la Diocesi di Venezia.  Il Sito, Venezia e la sua Laguna, che comprende i confini amministrativi di tutti i comuni che si affacciano sulla Laguna di Venezia, più precisamente, dei comuni di Venezia, Cavallino, Jesolo, Musile di Piave, Quarto d’Altino, Mira, Campagna Lupia, Codevigo e Chioggia, è stato iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale nel 1987 per l’unicità e singolarità dei suoi valori culturali costituiti da un patrimonio storico, archeologico, urbano, architettonico, artistico e di tradizioni culturali eccezionale, integrato in un contesto ambientale, naturale e paesaggistico straordinario, di cui Jesolo ne fa parte”. Jesolo è un comune di circa 26.000 residenti e oltre 5 milioni di presenze turistiche all’anno.  Questa crescita importante di presenze in Città durante i mesi estivi richiede a tutti i soggetti un notevole sforzo organizzativo per garantire servizi di  qualità ai residenti e agli ospiti, attenzione all’ambiente e valorizzazione del territorio. Per gestire questa complessità organizzativa il Comune di Jesolo ha adottato lo standard riconosciuto a livello europeo ed internazionale  ISO 9001, certificato da un ente esterno, al fine di strutturare i propri uffici e servizi secondo un modello riconosciuto a livello internazionale di garanzia di Qualità. Per la gestione delle proprie attività e per un buon governo ambientale del territorio, il Comune di Jesolo ha adottato lo standard ISO 14001, certificato da un ente esterno

Domanda : cosa fa il Parlamento europeo per proteggerci dai prodotti pericolosi? Maura Guglielmi

Risposta: La commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori del Parlamento europeo si sta occupando di una nuova legislazione per impedire la vendita di prodotti pericolosi nell’ Unione Europea. Le nuove disposizioni, se approvate, incoraggeranno la cooperazione tra le autorità nazionali e miglioreranno i controlli sui prodotti venduti online o importati da paesi terzi. Ispezioni hanno rilevato che il 32% dei giocattoli, il 58% dei prodotti elettronici, il 47% dei prodotti da costruzione e il 40% dei dispositivi di protezione individuale non sono conformi ai requisiti UE in materia di sicurezza e di informazione dei consumatori. La Commissione europea già da molti anni si occupa di sicurezza dei prodotti e dei consumatori e c’è RAPEX, sistema di allarme rapido dell'UE per prodotti pericolosi non alimentari. I prodotti Made in China sono tra i più segnalati (53% sul totale), nonostante l’impegno e la collaborazione tra la Commissione e le autorità cinesi volti ad impedire il traffico di prodotti non a norma.

Domanda: sono un libero professionista e ritengo che in Italia rispetto agli altri Paesi europei ci stiano tassando troppo, è vero che a livello europeo si sta pensando a una riforma dell’Iva? Ci sono interventi anche per agevolare noi cittadini quando gestiamo pagamenti transfrontalieri? Eugenio Pireddu

Risposta: sì. I membri della commissione per i problemi economici e monetari del Parlamento europeo stanno elaborando una riforma approfondita del sistema europeo dell'IVA con l’obiettivo di facilitare e semplificare gli scambi intra-UE e di combattere più efficacemente le frodi. La riforma al voto si basa sul principio di destinazione in base al quale merci e servizi sono soggetti alle aliquote IVA dello Stato membro di destinazione e prevede la creazione di uno sportello unico per la dichiarazione, il pagamento e la detrazione dell'IVA. Inoltre si sta studiando sempre al Parlameto europeo una nuova normativa che mira a garantire che le spese per i pagamenti transfrontalieri effettuati in euro all'interno dell'UE siano allineate alle tariffe per i pagamenti nazionali effettuati nella valuta ufficiale di uno Stato membro. Allo stato attuale, le spese per i pagamenti transfrontalieri in euro dagli Stati membri dell'area non appartenente alla zona euro sono molto più alte che tra i paesi della zona euro.

Domanda: ci sono degli aiuti per gli artigiani della moda? Nuccia Muttero

Risposta: chi lavora nel settore della moda e dell’artigianato può ottenere fondi in caso di investimenti o di attività di ristrutturazione oppure per progetti di assunzione legati a modernizzazione della produzione. Inoltre Le segnalo Worth Partnership Project grazie al quale si possono presentare candidature sino al 24 ottobre. Il bando rientra nel programma comunitario Cosme. Si incentiva la creazione di 140 partnership in quattro anni in tutta Europa tra fashion designer talentuosi, creativi, artigiani, innovatori, piccole e medie aziende per sviluppare nuovi prodotti, tecniche, processi e modelli di business. Possono partecipare al bando creativi, designer, artigiani, startup, piccole e medie aziende di vari settori tecnologici e produttivi quali l’ambito della moda e dei beni di consumo, tessile, calzature, arredamento, cuoio, pellicce, gioielli, accessori. Si possono presentare progetti con massimo tra partner di minimo due Stati diversi. Viene elargito un contributo sino ad un massimo di diecimila euro, coaching e copertura costi per la partecipazione a due eventi internazionali di punta del settore di riferimento, supporto per il networking e la collaborazione intersettoriale. Il precedente bando ha selezionato e cofinanziato venticinque partenariati.

Commenti
    Tags:
    europa

    in evidenza
    Da Picasso all'arte islamica in Iran Jaca Book, ecco i libri in uscita

    Novità editoriali

    Da Picasso all'arte islamica in Iran
    Jaca Book, ecco i libri in uscita

    i più visti
    in vetrina
    Diletta Leotta: "Gol dell'anno? Voto Brignoli. E il Contadino cerca moglie..."

    Diletta Leotta: "Gol dell'anno? Voto Brignoli. E il Contadino cerca moglie..."

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Citroen Berlingo vent'anni di successi

    Citroen Berlingo vent'anni di successi

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.