A- A+
Pillole d'Europa
L'Italia al centro di una strategia euromediterranea della alimentazione. I dati e le polemiche

Di Cinzia Boschiero


I dati dell’area euromediterranea di produzione e di libero scambio - Il mercato comunitario è il primo importatore mondiale di prodotti agricoli e rappresenta l’obiettivo commerciale delle grandi aree di produzione agricole. Verso i Paesi europei è diretto quasi il 50% dei prodotti agricoli esportati nel mondo. I flussi commerciali all’interno dell’Europa ammontano a 320 milioni di dollari. Si pensi che solo dal duemila al 2005 è cresciuto dell’11 per cento. Il mercato comunitario è il primo riferimento di destinazione dell’export agricolo sia per l’Italia che per i Paesi terzi mediterranei. Entrambi subiscono la concorrenza delle aree emergenti. L'impatto della liberalizzazione è quindi  consistente sotto il profilo dell'accesso ai mercati: Grazie alla centralità geografica dell’Italia nel Bacino Mediterraneo, si può considerare vincente la scelta di creare sinergie produttive e commerciali con i Paesi terzi dell’area mediterranea al fine di accrescere la forza competitiva delle produzioni mediterranee nei mercati internazionali attraverso una valorizzazione delle produzioni tipiche delle sponde Nord e Sud. “La sfida” dice Amos Nannini, Presidente di Società Umanitaria,”è rendere possibile l’aumento della produttività alimentare per mezzo di sistemi alimentari ovunque sostenibili. Per questi motivi la Società Umanitaria ha dato avvio ad un progetto informativo/divulgativo sugli insetti commestibili, che ora approda in Expo nel FFD, il Future Food District di Coop Italia.  Secondo la FAO gli insetti potrebbero avere un ruolo importante sia nell’alimentazione umana che in quella animale e rappresentare una risposta concreta alla sfida del millennio: nel mondo sono oltre 1900 le specie di insetti commestibili di cui si cibano circa 2 miliardi di esseri umani. Gli insetti rappresentano una fonte di proteine più efficiente rispetto agli altri animali tradizionalmente allevati per produrre cibo per l’alimentazione umana e mangimi per gli allevamenti, producono meno emissioni che contaminano l'ambiente e possono essere utilizzati per scomporre i rifiuti.  

Polemiche europee sul cibo ed Expo – Molte le polemiche aperte  sul cibo e le multinazionali in Italia e in Europa. Al Parlamento europeo in una risoluzione votata il 30 aprile è stato cancellato ogni riferimento alle multinazionali che sponsorizzano EXPO. Il testo votato - ha dichiarato Eleonora Evi, eurodeputata del Movimento 5 Stelle - descrive la manifestazione milanese come il più alto momento di riflessione sul tema della nutrizione, ma dietro la facciata green dell'EXPO si nascondono le solite logiche di profitto e sfruttamento delle risorse, dell'ambiente e delle persone". Di recente si segnala la polemica con l’Assessore Aprea della Regione Lombardia e il Movimento 5 stelle con una mozione urgente presentata  al Consiglio regionale per i contenuti di una lettera inviata alle scuole dall'Assessore all'Istruzione Formazione e Lavoro della Regione Lombardia sulle agevolazioni studenti per Expo in cui  a tutti i Direttori delle Istituzioni Formative della Lombardia veniva menzionata come unica offerta agevolativa di ristoro per gli studenti una scontistica con  McDonalds così indicata nell’allegato della Regione alla lettera:”per i più piccini che tipicamente mangiano l’Happy Meal, sarà offerto gratuitamente per il mese di maggio, il gelato (o equivalente). Per i più grandi, il menu sarà scontato del 50%”.

Oltre la dieta mediterranea –Come testimonial di come occorra andare oltre la dieta mediterranea c’è anche il cantautore rap Fedez che abbiamo intervistato ad un convegno internazionale  in cui relazionava assieme ad esperti quali il biochimico statunitense Barry Sears, Giovanni Scapagnini, ricercatore antiaging, il prof Enrico Arcelli, del Dip.Nutrizione – Università di Milano. Vediamo quanto è emerso:
Domanda: è vero che serve un’educazione all’alimentazione?
Risposta: forse può parere strano che io utilizzi il termine “educazione” ma è proprio così. Io stesso sono diminuito sette chili seguendo una corretta alimentazione basata sui principi del biochimico americano  Barry Sears, biochimico, ex ricercatore del Boston University School of Medicine e del Massachusetts Institute of Technology (MIT)
Domanda: Lei è un cantautore che ha successo in Italia ma anche in Europa e nel mondo. Che messaggio vuole dare ai giovani e meno giovani che la seguono?
Risposta:  io non fumo, non mi drogo, seguo una sana alimentazione e ritengo che attraverso la musica si possano dare anche messaggi positivi sia in Italia che in Europa e nel mondo sulla sana alimentazione.   Esprimo le mie opinioni in modo pacato e sono contrario alla violenza. Ecco il messaggio che mi sento di dare: siate voi stessi e non perdete mai di vista un vostro personale equilibrio psico.fisico. Quello che gli esperti come il ricercatore Giovanni Scapagnini, il prof. Enrico Arcelli, dell’università di Milano, Dipartimento di Scienze dello Sport, Nutrizione e Salute hanno detto alla presentazione del libro intitolato “Oltre la dieta mediterranea” lo condivido: siamo ciò che mangiamo e bandire i cibi cosiddetti obeso-genici consentirà un vero cambiamento generazionale
Domanda: in questi giorni lei è stato al centro di varie polemiche e spesso per chi lavora come Lei a contatto con molteplici persone ed un pubblico molto vasto, lo stress è in agguato, come si può mantenere tale equilibrio?
Risposta: a dispetto del mio modo di apparire che può sembrare molto aggressivo e/o sovversivo (tatuaggi, piercing etc.) il mio modo di essere è trasparente, sono coerente e sempre aperto al dialogo. Le polemiche di questi giorni sono ingiustificate e in un mio video spiego anche perché in un mio video. Mi sono confrontato con medici e ricercatori con la coautrice del libro Daniela Morandi su un tema che sento molto: occorre tenere conto dei cambiamenti che i nuovi cibi provocano sui geni.
Domanda: dati europei e anche il programma europeo sanità pubblica evidenziano l’importanza di una corretta alimentazione quali sono i cinque consigli che lei dà?
Risposta: per dimagrire i consigli del prof Barry Sears a me sono stati utili, una adeguata alimentazione aiuta a mantenersi in forma, con energia positiva, e mangiare bene ti fa sentire sazio. Inoltre la dieta zona dà grande importanza anche alle proteine vegetali, non sono vegetariano, ma ci sto pensando. La cooperazione europea sulla ricerca alimentare senza le devianze della globalizzazione potrà aiutare anche noi giovani ad alimentarci in modo corretto.

Tags:
alimentazioneeuropa
in vetrina
Temptation Island Vip 2, Anna Pettinelli lacrime: "Sto male, a Stefano piace.." Temptation Island Vip 2019 News

Temptation Island Vip 2, Anna Pettinelli lacrime: "Sto male, a Stefano piace.." Temptation Island Vip 2019 News

i più visti
in evidenza
Raffaella Fico, tacchi a spillo ... e lato B da urlo. LE FOTO

Pedron topless. Gallery delle Vip

Raffaella Fico, tacchi a spillo
... e lato B da urlo. LE FOTO


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Ford: svelata la nuova Puma Titanium X

Ford: svelata la nuova Puma Titanium X


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.