A- A+
I puntini sulle i
Il galateo degli invitati

In italiano ospite è una parola enantiosemitica, cioè una locuzione con due significati opposti. L’ospite è colui che riceve ospitalità e colui che la fornisce, cioè l’ospitante.

Entrambi hanno dei doveri altrimenti è meglio stare ognuno a casa propria. Il modo più efficace per un invito è la telefonata.

Per un invito formale, invece, almeno 10 giorni prima, fate recapitare un biglietto in cui comunicate quando, dove, perché avrete piacere di ospitare le persone destinatarie della missiva.

Questi risponderanno per ringraziare con una telefonata solerte sia accettino sia che non possano. Un sms di aggregazione informale all’ultimo minuto è ammesso solo se c’è grande confidenza.

·      Non chiedete chi saranno gli altri partecipanti, non è educato.
·      Arrivate puntuali. Mai in anticipo, al massimo 10 minuti in ritardo. Se oltre, avvisate con una telefonata.
·      Anche se trovate il portone aperto, citofonate sempre. Dovete date il tempo ai padroni di casa di farsi trovare con la porta aperta e luci accese.
.   Mai ricevere in pantofole!
·      Se è un’occasione speciale- compleanno, promozione, anniversario etc -, chi invita deve sempre comunicarlo per permettere agli ospiti un regalo adeguato: il buon ospite non mette mai in difficoltà i propri invitati.
·      L’orario e la tipologia dell’invito stabiliscono l’abbigliamento e, comunque, al momento della conferma, chiedete il tenore della serata, il dress code. Le signore, si vestono nel rispetto della situazione (sempre rassicurante il tubino) ma è l’uomo, che deve sapere se il padrone di casa indosserà la giacca con cravatta, solo giacca o maglioncino. Voi vi adeguerete.
.    Mai scarpe da ginnastica, lo dice il nome.
·      La padrona di casa non sfoggerà gioielli da serata d’onore ma sarà un gradino meno degli ospiti, sono loro che devono avere importanza.

 

Non esistono ospiti di serie A e serie B: non inviterete nella stessa serata alcuni per cena e altri al dopocena, della serie ‘a te do da mangiare, a te no’.
Alcune regole fondamentali:

1. Organizzatevi prima quando invitate. Non dovete trasmettere affanno ma piacevolezza e gioia nell’ospitare.
2. Darete uguale attenzione a tutti gli ospiti con un riguardo speciale solo a chi viene da voi per la prima volta e a chi è in età. E al vostro capo che, però, non deve diventare un amico perché, in futuro, vi metterà male esimervi da richieste dettate da confidenza e non da mera professionalità.
3. Se andate presso una coppia, date il regalo alla signora con una frase del tipo “un pensiero per voi”. Seguirà la risposta “non dovevate”. Sorridere.
4. In Italia il regalo si apre di fronte a chi dona. Ringraziate sempre, anche se l’oggetto non è nelle vostre corde o ne avete già cinque, comunque hanno pensato a voi. Non è falsità, ricordate che gli inviti fanno parte della vita di relazione.     
5. Se pensate di portare qualcosa da mangiare o bere per la stessa serata, dovete coordinarvi prima con la padrona di casa che magari ha scelto dei vini da degustazione o ha già preparato tre dolci. Di sicuro effetto un regalo fatto con le vostre mani, tipo biscotti messi in una bella scatola o una composizione dal vostro giardino.
6. I fiori alla signora fanno sempre piacere e avrà premura di metterli subito in vista in un vaso con acqua. All’uomo è più adatta una pianta non fiorita.
7. Fondamentale la confezione,niente carta di giornale o carta evidentemente riusata.
8. Meglio un fiore solo ben confezionato anziché un carnevale raffazzonato. Meglio due gusti di gelato (di più si mischiano!) o due tipi di paste (magari un tipo alla frutta e uno con creme) anziché un arcobaleno.
9. Non regalate, se non avete confidenza, prodotti troppo personali o che stanno per “làvati!”.
10. Solo nel momento che gli ospiti si sono congedati (non protraete la vostra presenza oltre la mezzanotte, pensate ai padroni di casa!) e avete chiuso la porta, potrete togliervi le scarpe emettere i piatti nella lavapiatti.
11. Se per caso la serata continua, chi ospita non deve dare segni d’insofferenza come alzarsi e tirare giù le tapparelle, assentarsi o presentarsi da un certo punto in poi con le pantofole.
12. Chi è stato ospite deve ringraziare il giorno dopo per la magnifica serata.
13. Mai parlare male degli altri ospiti.
14. Ricambiare gli inviti è doveroso e educato.


Fb.buone maniere contemporanee

Commenti

    Tags:
    galateoetichetta

    in vetrina
    Royal Family News, tra Meghan Markle ed Elisabetta II scoppia il "tiara-gate"

    Royal Family News, tra Meghan Markle ed Elisabetta II scoppia il "tiara-gate"

    i più visti
    in evidenza
    Macigno sul Grande Fratello Vip L'amara scelta di Mediaset

    Ascolti flop

    Macigno sul Grande Fratello Vip
    L'amara scelta di Mediaset

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Lamborghini Urus ST-X Concept, il primo SUV nato per correre

    Lamborghini Urus ST-X Concept, il primo SUV nato per correre

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.