A- A+
Adelante a los 60
Il gusto di avere sei decine di anni e riscoprire il valore del lavoro

Trent'anni fa avere 60 anni significava per molti essere gia' da tempo un oggetto vintage , sia per il mercato del lavoro ,sia per la societa' attorno . In questo secondo caso un po' meno dato che servivi spesso a riempire i bar alla mattina e al pomeriggio e a far da badante ai nipotini.

Da qualche anno la situazione e' veramente cambiata . Innanzitutto e' molto piu' difficile occuparsi di nipotini per il semplice fatto che non ce ne sono, o meglio ce ne sono molto meno . Non e' un caso che siamo considerati dall'Istat un paese very very old con una natalita' alla Paganini, anzi peggio , visto che il grande maestro era famoso per non ripetere le sue performances, i nostri giovani spesso manco suonano la prima.
Poi i figli trentenni/ quarantenni sono piroettati nel loop del lavoro che c'e' e non c'e' , quasi una chimera .Tra masters di ogni tipo , lauree a volte improbabili, lavori a tempo di mesi , ore , persino minuti.
' Che  fortuna , oggi mi hanno preso ' li senti dire anche se capisci che molte volte anche loro cercano di autoconvincersi , perche' alla fine si tratta di un super stage con super contratto da sei mesi non rinnovabili che pero' gli han detto ' fa curriculum'.

Ed allora il nostro sixty years old ridiventa superman , riprende giacca cravatta e 24 ore ,ormai in naftalina , e si lancia sul mercato. Privato della gioia di spupazzarsi il nipotino che non c'e' , e sopraffatto dallo stress dei figli che , se va bene , sono senza   lavoro , senza partners, ma vivaddio pieni di app . App anche per fare la parmigiana   mentre sei sotto la doccia e stai parlando in skype , a chi e su che non si sa....si riparte.

E ormai questi giaguari in grigio te li vedi dappertutto . Partner di agenzie di comunicazione, o consulenti per societa' di vendita , persino taxisti che magari ormai settantenni , ti raccontano che ,in fondo , farsi un bel 250 km al giorno nel traffico della citta' li fa sentire vivi. E' anche vero che poi ,con sincerita' , ti raccontano di una pensione 'bonsai' , ma in fondo il lavoro 'tiene giovani'. E i giaguari, si sa , sono animali che non temono nulla , figuriamoci un centro smoghizzato o una riunione in call.

' E' la nuova societa' bellezza' dalla culla all'urna ( toccando ferro) senza passare dalle bocce e dai giardinetti ma sempre con l'intramontabile biglietto da visita in mano.

 

Commenti

    Tags:
    sessanta-anni-lavoro

    in vetrina
    Milan, Alessio Romagnoli: lesione al polpaccio. Out almeno 4 settimane

    Milan, Alessio Romagnoli: lesione al polpaccio. Out almeno 4 settimane

    i più visti
    in evidenza
    Il fatto della settimana Toninelli visto dall'artista

    Culture

    Il fatto della settimana
    Toninelli visto dall'artista

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Lamborghini SC18 Alston: la prima One-Off targata Squadra Corse

    Lamborghini SC18 Alston: la prima One-Off targata Squadra Corse

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.