A- A+
Adelante a los 60
Sotto un bombardamento di notizie partecipiamo e non capiamo


Sotto il bombardamento continuo di notizie non riusciamo piu' a distinguere quelle importanti e quelle inutili e, soprattutto, siamo diventati impermeabili ad ogni cosa.

Forse trent'anni fa eravamo troppo dipendenti dalla carta, aspettavamo il quotidiano del mezzogiorno per avere le prime notizie ( spesso soloribattute dei giornali della mattina ) poi a sera dal telegiornale ( subito dopo Carosello) si aveva un'idea di che stava succedendo nel mondo e a casa tua . Poi 'dulcis in fondo', ma solo per i drogati dell'informazione o per chi nell'informazione  ci lavorava si attendevano le due di notte per gustare la carta fresca e sporca delle prime edizioni del giorno successivo.

Adesso no, il problema e' come fare ad evitarle le notizie, a scoprire quelle vere e quelle false, quelle che hanno un senso e quelle che servono soltanto al marketing più bieco.

In questa galleria del vento dell'informazione ci sbattono in faccia di tutto e con tutti i mezzi: i cellulari ci avvisano, con lo stesso tenore, sia se ci hanno clonato  la carta di credito sia se la terra ha tremato in Guatemala.
I social ci scaricano alla velocita' della luce sia le foto di due ' smutandate' ( leggasi senza mutande ) sul red carpet a Venezia sia il ritiro dell'Isis da Aleppo.
Il televisore due ore dopo il terremoto ci spiega come ripararsi dallo stesso se si ripresenta (normalmente passano oltre ventanni e piu' tra un evento e l'altro ), ma al contempo, in taglio basso, ci dice anche di pagare la bolletta di Sky perche' siamo in ritardo.

E in questo tripudio di notizie alla fine non si e' ancora capito se il prossimo referendum riformera' camera, senato, senatori, portaborse o barbieri della buvette, oppure servira' solo ad aumentare le tasse.

Ma come le partecipate romane perdono miliardi ? Che importa, tanto siamo a caccia di pokemon e invidiamo quel tale giocatore Pelle' che, dopo tre goal in qualche stadio vuoto, e' riuscito a farsi dare dai cinesi un contratto invidiato pure dal giovane miliardario di Facebook.
Certo quel Zuckerberg che, abbiamo saputo, nel suo viaggio in Italia ha offerto ai terremotati un mare di pubblicita'. I senza tetto di Amatrice pronti per l'inverno hanno ringraziato contenti solo un po' dispiaciuti di non averlo potuto toccare da vicino facendoai magari pure un bel selfie.

In fondo pure il Papa, sempre distintosi per riforme avanzate, nell'enfasi della comunicazione, ha promesso ai poveri del Centro Italia una sua santa visita. L'equivalente  in danaro di tre attici della Santa Sede sarebbe stato piu' gradito, ma in fondo, con tutto il rispetto, meglio benedizioni che opere di bene.

In ogni caso siamo qui travolti, involti, coinvolti senza sapere chi siamo e dove andiamo. Non per incapacita', no solo per overdose di info e di una crisi economica che ci attanaglia da anni.  
Anche a questa c'e' rimedio: arrivera' venerdi, finira' puntualmente la crisi e con la radio accesa in auto o con le musiche scaricate dalle cuffie dell'iphone saremo tutti in coda, d'estate al mare, d'inverno in montagna. Poi lunedi' ci ripenseremo.

Lo spettacolo non finisce mai......
A proposito leggo proprio adesso, da una breaking news del forno a microonde,  a Lampedusa sono sbarcati i marziani. Non vogliono andare nei centri di prima accoglienza.....
Il tema a breve nel prossimo G7.....

Commenti

    Tags:
    notizienews

    in vetrina
    Cristiano Ronaldo, proposta di matrimonio a Georgina Rodriguez: ecco l'anello

    Cristiano Ronaldo, proposta di matrimonio a Georgina Rodriguez: ecco l'anello

    i più visti
    in evidenza
    Nuovo testo per il "Padre Nostro" Cambia il passo sulla tentazione

    Chiesa

    Nuovo testo per il "Padre Nostro"
    Cambia il passo sulla tentazione

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuova BMW X5, sempre due passi avanti

    Nuova BMW X5, sempre due passi avanti

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.