A- A+
Tasse & Pensioni
Tasse&Pensioni / 730 precompilato, ecco cosa succede se lo fai in ritardo

Nuova puntata su Affaritaliani.it della rubrica "Tasse&Pensioni", uno spazio a cura dello studio fiscale tributario e del lavoro Massimiliano Casto che risponderà a tutti i vostri quesiti in materia di fisco e previdenza. Per orientarsi nel difficile mondo della burocrazia e delle leggi scrivete a:
tassepensioni@affaritaliani.it

QUESITO 
Volevo sapere una informazione sulla scadenza di questo nuovo modello 730 di quest’anno. Il problema è che rientro dall’esterno a metà giugno. C’è ancora tempo? Salvatore 1966 - Frosinone 

RISPOSTA 
Il 730 precompilato deve essere presentato entro il 7 luglio, sia nel caso di presentazione diretta all’Agenzia delle Entrate, sia nel caso di presentazione al sostituto d’imposta oppure al Caf o al professionista. E’ utile ricordare che i termini che scadono di sabato o in un giorno festivo sono prorogati al primo giorno feriale successivo. Massimiliano Casto – Noto (SR)

QUESITO 
Ho visto un servizio in televisione sul 730 precompilato e vorrei farlo pure io ma non ho capito come poterlo avere pur avendo una discreta conoscenza di computer. Volevo sapere come posso accedere al mio modello 730 precompilato dell’agenzia delle Entrate? Debbo recarmi in ufficio? Grazie per la cortese risposta Emanuele Tirreno – Matera 

RISPOSTA 
Al 730 precompilato (già disponibile in un’area riservata del sito dal 15 aprile) si può accedere con le credenziali Fisconline oppure con il pin dispositivo dei servizi online dell’Inps. Di conseguenza, se si è già in possesso di queste credenziali non c'è bisogno di altro. In caso contrario, per accedere personalmente al 730 precompilato occorre abilitarsi a fisconline oppure ai servizi online dell’Inps e ottenere il relativo pin dispositivo. L’accesso al 730 precompilato è possibile anche con la carta nazionale dei servizi. Occorre, comunque, a seconda del canale utilizzato, essere in possesso del pin di fisconline o di quello dispositivo dell’Inps. In caso di richiesta “online” o per telefono è necessario fornire alcuni dati relativi all'ultima dichiarazione dei redditi presentata. Verranno restituite le prime 4 cifre del codice pin e il numero identificativo della domanda di abilitazione, da stampare e conservare. Entro 15 giorni il richiedente riceverà, al domicilio conosciuto dall’agenzia delle entrate, una lettera contenente gli elementi necessari a completare il codice pin (ultime 6 cifre) e la password per il primo accesso (password iniziale). Gli utenti in possesso di carta nazionale dei servizi (CNS) attivata dall'ente emittente (esempio: Tessere Sanitarie con chip, emesse per conto delle Regioni) beneficiano di una procedura di registrazione semplificata e immediata: selezionando Area riservata e di seguito Accesso con smart card, il sistema, effettuati i necessari controlli sulla CNS inserita nell’apposito lettore, fornirà al richiedente il codice pin completo e chiederà di scegliere una password personale. Massimiliano Casto – Noto (SR) 

QUESITO
Entro il mese di luglio, se la banca mi concede il mutuo dovrei acquistare un appartamento da adibire alla prima casa della mia famiglia. La spesa per l’acquisto sarà di circa 180 mila euro. Volevo sapere se posso sempre scaricare gli interessi e come funziona e soprattutto quanto recupero concretamente. Giuseppe Allardio – prov. Padova 

RISPOSTA 
Gli interessi passivi del mutuo, pagati per l’acquisto dell’abitazione principale o prima casa possono essere portati in detrazione nella misura massima del 19% Irpef nel modello 730 o nel modello Unico cioè nella dichiarazione dei redditi a condizione che siano riferiti all’acquisto dell’abitazione principale del soggetto o di un familiare con le modalità ed i limiti fissati dalle leggi tributarie. La detrazione massima è di 4.000 euro e se siete contitolari di altri mutuo l’importo è sempre di 4.000 euro a meno che non abbiamo familiari a carico ipotesi in cui diveniamo titolari del diritto alla detrazione anche del familiare a carico. E’ importante evidenziare che l’acquisto dell’immobile deve essere effettuato in un intervallo di tempo che va dall’anno precedente all’anno successivi alla stipula del mutuo. Massimiliano Casto – Noto (SR)

Tags:
tassepensioni

in vetrina
Lory Del Santo al Grande Fratello Vip 3 dopo la tragedia del figlio? Parla la produzione del GF VIP 3

Lory Del Santo al Grande Fratello Vip 3 dopo la tragedia del figlio? Parla la produzione del GF VIP 3

i più visti
in evidenza
"Mai amato Silvia Provvedi" Su Belen e Moric rivela che...

FABRIZIO CORONA CHOC

"Mai amato Silvia Provvedi"
Su Belen e Moric rivela che...

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuova BMW X4, il SAV coupè dal carattere sportivo

Nuova BMW X4, il SAV coupè dal carattere sportivo

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.