Roma, 13 apr. (AdnKronos Salute) - L'alcol accorcia la vita. Ora sappiamo anche di quanto: da 10 a 15 drink a settimana 'tagliano' la nostra esistenza di 1-2 anni. E superare i 18 bicchieri può arrivare a sottrarci ben 4-5 anni. Lo ha calcolato uno studio dell'università di Cambridge (Gb) che ha coinvolto 600.000 'bevitori' abituali e che si è guadagnato le pagine della rivista 'The Lancet' perché ha rilevato che gli attuali limiti consigliati nel Regno Unito, pari a 14 unità alcoliche (7 bicchieri di vino o 6 pinte di birra) a settimana, sono in realtà troppo permissivi. Gli autori della ricerca hanno messo a confronto la salute e le abitudini legate all'alcol di 'bevitori' abituali in 19 paesi e hanno costruito così un modello scientifico in grado di calcolare quanta vita si può perdere se non si cambiano tali comportamenti. Gli effetti concreti si vedono a partire dai 5-10 drink a settimana: accorciano la vita di 6 mesi. E questo perché, bevendo in queste quantità, aumenta il rischio di ictus del 14%, di ipertensione del 24%, di problemi al cuore del 9% e di aneurisma del 15%. Victoria Taylor della British Heart Foundation, che ha finanziato in parte lo studio, evidenzia che "molte persone nel Regno Unito bevono oltre i limiti suggeriti, anche più severi" di quelli di altri Paesi, Italia inclusa. "Il governo non dovrebbe dunque adagiarsi sugli allori, e far sì che i limiti siano presi non come minimo, ma come massimo consentito", avverte.

in evidenza
Sport, spopola il mental coach Ecco perché è importante

Babifitness: tutti in forma

Sport, spopola il mental coach
Ecco perché è importante

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

in vetrina
Elisa Isoardi, la verità: "Io operata, ho rischiato di perdere la voce. Ma..."

Elisa Isoardi, la verità: "Io operata, ho rischiato di perdere la voce. Ma..."

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.