Roma, 27 nov. (Adnkronos Salute) - Cresce la diffusione dell'influenza in Italia. "L’attività dei virus è ai livelli di base sebbene la circolazione virale comincia ad intensificarsi in alcune regioni italiane. Il numero di casi stimati nella settimana dal 18 al 24 novembre è pari a circa 167 mila, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 642 mila casi". Lo riferisce l'ultimo bollettino stagionale della Rete Influnet dell'Istituto superiore di Sanità. In tutte le Regioni italiane il livello di incidenza è sotto la soglia basale tranne in Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Toscana e Sicilia. Più colpiti i bimbi nella fascia di età 0-4 anni dove "l’incidenza è pari a 5,61 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 2,28, in quella 15-64 anni a 2,84 e tra le persone di età pari o superiore a 65 anni a 1,49 casi per mille assistiti", evidenzia il report.

in evidenza
Pellegrini, tra nuoto, tv e moda Tutti i look della Divina. Le foto

Abiti e bozzetti originali (disegnati su indicazione di Fede)

Pellegrini, tra nuoto, tv e moda
Tutti i look della Divina. Le foto

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

in vetrina
"Santelli sexy se non l'ha data a Silvio. Borgonzoni? Molto figa"

"Santelli sexy se non l'ha data a Silvio. Borgonzoni? Molto figa"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.