Roma, 6 set. (AdnKronos Salute) - Una disavventura a lieto fine per un pensionato lombardo in vacanza sulla Costa dei Trabocchi. Durante una mattinata al mare, l'uomo si è accorto di avere smarrito la fede nuziale a cui, peraltro, teneva molto perché appartenuta alla moglie defunta. Molti vicini presenti sulla spiaggia si sono mobilitati per dare una mano nelle ricerche, ma dell'anello non c'era traccia e l'anziano, pur con rammarico, si era rassegnato all'idea di averlo smarrito per sempre. Qualche ora più tardi, accusando anche un lieve malore, gli è venuto il dubbio di aver ingoiato la fede: così si è recato al Pronto soccorso dell'ospedale di Lanciano (Chieti), dove è bastata la prima indagine diagnostica per capire quale fosse il problema. L'esame dell'addome, fanno sapere dall'Asl 2 abruzzese, ha rivelato la presenza nello stomaco di un corpo estraneo: proprio la fede scomparsa. Il paziente, a quel punto, è stato trasferito in Gastroenterologia, dov'è stato sottoposto a una procedura endoscopica. "Abbiamo rimosso l'anello introducendo uno strumento dotato di pinza che viene utilizzato in queste circostanze - ha spiegato Giovanni Ferrini, responsabile del Servizio - Il pensionato è stato ben felice di recuperare la fede alla quale teneva così tanto e anche di aver evitato conseguenze peggiori per la propria salute".Una storia a lieto fine, dunque, anche se resta il mistero di come sia potuto accadere che un anello, di dimensioni non proprio microscopiche, sia stato ingerito senza che l'uomo si sia accorto di nulla.

in evidenza
Uomini pazzi per kajal e barber Makeup, su l'export. Ma la Cina...

Costume

Uomini pazzi per kajal e barber
Makeup, su l'export. Ma la Cina...

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

in vetrina
Mara Carfagna incanta in nero alla cena di Stato con Xi Jinping. FOTO

Mara Carfagna incanta in nero alla cena di Stato con Xi Jinping. FOTO

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.