Roma, 13 apr. (AdnKronos Salute) - "Pelle, unghie e capelli sono tra le prime parti del corpo a essere interessate da malfunzionamenti della tiroide". A sottolinearlo è Paolo Vitti, presidente della Sie, Società italiana di endocrinologia, coordinatore e responsabile scientifico della 'Settimana mondiale della tiroide' che si svolgerà dal 21 al 27 maggio. L'evento, intitolato 'Tiroide è energia', è promosso da tutte le società endocrinologiche cliniche e chirurgiche: Ait, Sie, Ame, Siedp, Aimn, Siuec, Sigg insieme al Comitato delle associazioni dei pazienti endocrini (Cape). La 'Settimana' è patrocinata dall’European Thyroid Association (Eta), dall’Istituto superiore di sanità (Iss) e dal ministero della Salute.Gli ormoni tiroidei - spiegano gli esperti - svolgono un ruolo importante nel mantenere le normali funzioni cutanee come il consumo di ossigeno, la divisione cellulare, la sintesi delle proteine, lo spessore cutaneo, la normale secrezione di sebo e la crescita di peli e capelli. Alcune di queste azioni sono dirette, altre indirette e legate ad effetti più generali, come ad esempio la produzione di calore e la circolazione periferica del sangue. Una tiroide che non funziona correttamente - sottolineano della Sie - è dunque responsabile di molte alterazioni della pelle e di capelli e unghie: aspetti da valutare attentamente - ribadiscono gli esperti - perché potrebbero essere dei campanelli di allarme per le patologie tiroidee più diffuse."In caso di ipotiroidismo - precisa Vitti - la pelle è pallida, secca e fredda. Se si ha un ipotiroidismo di lunga durata, il palmo delle mani e dei piedi può assumere un colorito giallo-arancione per accumulo di carotene. I capelli sono opachi, secchi e fragili e si può avere perdita anche di barba, peli pubici e del terzo laterale del sopracciglio. Inoltre - aggiunge - nel 90% degli ipotiroidei le unghie sono sottili, fragili, di dimensioni ridotte, con delle striature longitudinali e trasversali e crescono meno velocemente. Proporzionalmente alla gravità dell’ipotiroidismo si ha anche una guarigione delle ferite ritardata"."Nei pazienti affetti da ipertiroidismo - prosegue - la pelle è invece liscia, umida, calda e arrossata. Il calore e l’arrossamento sono in particolare dovuti alla vasodilatazione periferica e all’aumentato flusso del sangue e si ha una sudorazione eccessiva, iperidrosi, soprattutto nelle mani e nei piedi. Nel 20-40% dei pazienti con ipertiroidismo si presenta una diffusa perdita dei capelli che sono soffici e sottili e nel 5% si hanno alterazioni alle unghie che crescono più velocemente e presentano delle strie longitudinali e appiattimento della superficie".I disordini tiroidei sono associati anche vitiligine, patologia cutanea che si presenta con macchie chiare di varia forma e dimensione: "Si calcola che circa il 5% dei pazienti con vitiligine abbia alterazioni della tiroide autoimmunitarie - osserva Vitti - come il morbo di Basedow e la tiroidite di Hashimoto. Spesso la vitiligine precede la comparsa della tireopatia ed è quindi molto importante la ricerca di anticorpi antitiroidei in queste persone"."Fortunatamente la maggior parte delle malattie della tiroide può essere diagnosticata e curata nelle fasi iniziali senza conseguenze sulla salute e, una volta ristabiliti i giusti livelli di ormoni tiroidei, generalmente anche i problemi a pelle, capelli e unghie scompaiono in qualche settimana", conclude l'esperto.

in evidenza
Il fatto della settimana Donald Trump visto dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Donald Trump visto dall'artista

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

in vetrina
Fca, Marchionne: "Vorrei fare il giornalista". VIDEO

Fca, Marchionne: "Vorrei fare il giornalista". VIDEO

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.