Roma, 19 lug. (AdnKronos Salute) - La vita di coppia è ancora tra i desideri dei giovani. Riuscire a costruire una relazione duratura è "un obiettivo importante" per quasi 8 su 10, ma solo 3 su 10 considerano i figli indispensabili per avere "una vita appagante". Lo rivela la ricerca 'Soprattutto Io. Coppie millennials tra stereotipi, nuovi valori e libertà', realizzata da Eurispes che ha indagato quanto gli stereotipi del passato siano tuttora presenti nell'educazione dei 18-30enni di oggi. Temi etici e valori. Divorzio, aborto, unioni civili "sono conquiste sociali più per le donne che per gli uomini", ha evidenziato l'indagine. E le adozioni da parte degli omosessuali sono il tema che più di tutti divide le opinioni dei giovani italiani. La presenza dei figli in una coppia - emerge dalla ricerca - non sembra essere particolarmente importante per i giovani che, posti di fronte alla domanda "secondo te la vita di coppia può essere pienamente appagante anche senza figli?", rispondono nel 45,6% dei casi che può essere "abbastanza" appagante e nel 22% che può essere "molto" appagante. Sono invece meno di un terzo, il 32,4%, i ragazzi che considerano la presenza dei figli indispensabile per una vita di coppia soddisfacente. Più della metà dei ragazzi ritiene che sia opportuno che entrambi i partner lavorino (53,3%); quasi 3 su 10 (28,7%) affermano che, se la condizione economica lo consente, "uno qualsiasi dei due partner può anche non lavorare", non facendo nessuna distinzione di genere; mentre solo il 18% pensa che, se la situazione economica lo consente, "debba essere la donna a rinunciare al lavoro". Nella scelta del partner, la componente economica influisce "abbastanza" per un quarto degli intervistati (24,6%) e "molto" per il 7%. Ma per la netta maggioranza (68,4%) gli aspetti economici hanno "per niente" valore (39,7%) o "poco" (28,7%). Per i ragazzi la componente economica è influente in misura maggiore rispetto a quanto avviene per le donne, con una differenza di 6,5 punti percentuali (35,2% contro il 28,7%%). Tra i più giovani l'aspetto economico ha un peso maggiore sulla scelta del partner: è così per il 33,6% di quanti hanno un'età compresa tra i 18 e i 24 anni, a fronte del 29,7% dei 25-30enni. I ricercatori hanno chiesto al campione di ragazzi intervistato se "è accettabile che una donna abbia avuto più di venti partner?" Il campione si è diviso piuttosto equamente tra un 52,8% che lo ritiene accettabile e un altro 47,2% che la pensa in modo opposto. Le opinioni al riguardo sono molto differenti fra uomini e donne. Mentre una ragazza su 3 sostiene che sia "molto" accettabile (33,3%) e sono la minoranza coloro che lo ritengono "per niente accettabile" (15%), fra i ragazzi la situazione si ribalta: la minoranza lo considera "molto" accettabile (17,1%), il 29,7% "abbastanza" e il 28,7% "per niente". Secondo l'indagine, i giovani italiani sono 'd'altri tempi': la metà degli intervistati ritiene infatti che sia l'uomo a dover corteggiare. Sono i giovanissimi (18-24 anni), più dei 25-30enni, a ritenere che debba essere l'uomo a dichiararsi: il 36,5% è "abbastanza" d'accordo (contro il 32,7%), il 17,6% è molto d'accordo (contro il 15,2%). Secondo la metà dei millennials può esistere l'amicizia tra uomo e donna senza che il sentimento si trasformi in qualcosa di diverso che implichi un coinvolgimento sentimentale o sessuale (50,6%). Ma uno su 10 (9,7%) lo ritiene "impossibile" e quasi 4 su 10 credono che sia "molto raro" (39,7%).Per quanto riguarda temi etici come divorzio, aborto, unioni civili e adozione da parte degli omosessuali, dalla ricerca è emerso che il divorzio è visto come una conquista sociale dal 93,9% degli intervistati (in particolare dal 95,8% delle ragazze e dal 91,6% dei ragazzi); la legalizzazione dell'aborto e l'approvazione di un decreto anti femminicidio dall'86% (rispettivamente 88,5% delle ragazze e 92,6% dei ragazzi; 92,3% delle donne e 77,4% degli uomini). La possibilità di adozione per una persona singola raggiunge il 66,1% di favorevoli (69% donne, 62,3% uomini), mentre la possibilità di adottare per le coppie omosessuali sfiora il 64% (69% donne, 57,1% uomini). In generale, tutte le leggi o le proposte indicate, rappresentano una conquista sociale più per le donne che per gli uomini. Il tema delle adozioni è quello che più di tutti divide le opinioni dei giovani italiani: l'adozione da parte di una singola persona è vista come una conquista sociale dall'80% degli elettori di centro e dal 74,4% di quelli di sinistra, ma supera a stento la metà dei consensi tra i ragazzi di centro-destra e di M5S (circa 52,5% per entrambi) e non raggiunge la metà fra quelli di destra (46,9%). Le differenze risultano ancora più marcate quando si parla di adozioni da parte degli omosessuali; quest'ultima è considerata una conquista sociale da più del 75% degli intervistati di sinistra e di centro-sinistra, dal 60% del campione di centro e dal 54% di quello del Movimento 5 Stelle; mentre fra i ragazzi di centro-destra e di destra le risposte negative superano nettamente quelle positive, con i "sì" che si fermano rispettivamente al 37,5% e al 30,6%.

in evidenza
Matteo e Francesca al mare Non c'è crisi per la coppia. FOTO

Baci, abbracci e giochi in acqua

Matteo e Francesca al mare
Non c'è crisi per la coppia. FOTO

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

in vetrina
Ribery alla Fiorentina, ma gli occhi dei tifosi sono per la traduttrice. FOTO

Ribery alla Fiorentina, ma gli occhi dei tifosi sono per la traduttrice. FOTO

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.