Roma, 6 nov. (Adnkronos Salute) - Riscoprire e valorizzare le radici degli antichi ospedali italiani, per raccontare l’opera di assistenza, carità, medicina e cultura dei più antichi nosocomi del Paese. E' l'obiettivo dell'Associazione culturale ospedali storici (Acos) nata a Firenze. L'iniziativa raccorderà i nosocomi storici italiani "per proteggere, studiare e far conoscere una delle miniere culturali oggi meno note ma sicuramente tra le più interessanti - evidenziano i fondatori - e feconde della storia della civiltà italiana della cura delle persone". I soci fondatori sono le aziende sanitarie e gli enti che gestiscono rispettivamente l’ospedale S. Maria Nuova di Firenze, l’ospedale Civile Ss. Giovanni e Paolo di Venezia, l’ospedale Maggiore Policlinico di Milano, l’ospedale Santo Spirito di Roma e il Museo delle Arti Sanitarie negli Incurabili di Napoli.L'Associazione culturale ospedali storici "è aperta alle adesioni di tutte quelle strutture, enti sanitari, ospedalieri ed altri soggetti giuridici pubblici o privati, che siano dotati di un patrimonio storico o di beni museali - sottolineano i soci fondatori in una nota - In particolare l’associazione si propone di elaborare soluzioni gestionali, conservative, comunicative delle entità storiche in ambito ospedaliero, per valorizzarne e rendere fruibile il patrimonio storico, artistico e culturale che comprende non solo gli immobili, ma molto spesso biblioteche, musei, collezioni, chiese, opere d’arte e strumentazione storica".Alla firma per l'avvio di questa importante iniziativa, avvenuta ieri a Firenze, erano presenti il direttore generale Ausl Toscana Centro Paolo Morello Marchese, il direttore generale Ulss 3 Serenissima (Venezia) Giuseppe Dal Ben, il presidente della Fondazione Irccs Ca’ Granda ospedale Maggiore Policlinico (Milano) Marco Giachetti, il direttore generale della Asl Roma 1 Angelo Tanese e il presidente dell’associazione culturale per l’arte e la storia della medicina Il Faro di Ippocrate (Napoli) Gennaro Rispoli.

in evidenza
Usa choc, Kobe Bryant morto Schianto con il suo elicottero

'C'era anche la figlia 13enne'

Usa choc, Kobe Bryant morto
Schianto con il suo elicottero

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

in vetrina
Grande Fratello Vip 4: BARBARA ALBERTI ABBANDONA LA CASA (MOMENTANEAMENTE). E IL TELEVOTO...

Grande Fratello Vip 4: BARBARA ALBERTI ABBANDONA LA CASA (MOMENTANEAMENTE). E IL TELEVOTO...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.