Ottawa, 17 apr. (AdnKronos Salute/Dpa) - Il Canada ha deciso di richiamare i famigliari dei propri diplomatici accreditati all'Avana, mentre continuano a indagare sui "sintomi insoliti" lamentati lo scorso anno, insieme a numerosi diplomatici americani e ai loro famigliari. Secondo quanto comunicato in una nota dal dipartimento del governo canadese per gli affari diplomatici e consolari, anche se nella seconda metà dello scorso anno non sono stati registrati nuovi casi, i famigliari dei funzionari dell'ambasciata all'Avana hanno continuato a lamentare mal di testa, difficoltà di concentramento e vertigini. In alcuni casi, questi sintomi la cui origine non è stata ancora accertata, sembravano "diminuire di intensità, prima di ripresentarsi". Si tratta di una situazione simile a quella denunciata da molti diplomatici americani all'Avana - e per questo, nei mesi scorsi, il dipartimento di Stato di Washington ha annunciato la riduzione al minimo del personale sull'isola - su cui gli Stati Uniti stanno ancora indagando. L'ipotesi più accreditata è che siano stati vittime di attacchi acustici condotti con apparecchiature ad ultrasuoni, per i quali in tutti questi mesi Cuba ha sempre negato ogni responsabilità.Dal canto suo, il dipartimento canadese - nell'annunciare che d'ora in poi i diplomatici che saranno inviati all'Avana non porteranno più con sé la famiglia - ha sottolineato di avere "una relazione positiva e costruttiva con Cuba e di aver avuto con le autorità cubane una stretta cooperazione sin da quando nella primavera dello scorso anno sono emersi i primi problemi di salute".

in evidenza
Ascolti: Gruber batte Palombelli Balivo giù, boom Sciarelli

Spettacoli

Ascolti: Gruber batte Palombelli
Balivo giù, boom Sciarelli

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

in vetrina
Berlusconi prende tutto il Monza. Lui e Galliani pensano a Brocchi. I dettagli

Berlusconi prende tutto il Monza. Lui e Galliani pensano a Brocchi. I dettagli

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.