Roma, 3 set. (AdnKronos Salute) - Ambulatori di salute sessuale intasati in Inghilterra, con un record di 3,3 milioni di pazienti l'anno scorso. Un 'boom' provocato, come si evidenzia sul 'Daily Mail', dal crescente uso delle app sul telefonino per incontri sessuali 'casuali', come Tinder e Grindr. Ma l'aumento della domanda di assistenza sanitaria in questo settore arriva parallelamente al taglio di centinaia di milioni di sterline al budget dei consultori, denuncia la Local Government Association.L'anno scorso, in Inghilterra sono state registrate 3.323.000 visite a strutture per la salute sessuale, con un aumento del 13% rispetto ai 2.941.000 nel 2013. L'aumento del numero di visite è equivalente a 210 in più al giorno. Il numero totale di screening per infezioni sessualmente trasmissibili (tra cui clamidia, gonorrea, sifilide e Hiv), è aumentato di quasi un quinto nello stesso periodo, da 1.513.000 nel 2013 a 1.778.000 nel 2017. La Lga esorta dunque il governo a revocare i tagli di 600 milioni di sterline per offrire assistenza a chi ne ha bisogno.

in evidenza
Oldani, lo chef sbarca su Rai 1 Ecco 'Alle Origini della Bontà'

Spettacoli

Oldani, lo chef sbarca su Rai 1
Ecco 'Alle Origini della Bontà'

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

in vetrina
Lavazza, Crozza canta e balla in Paradiso per Natale. FOTO e VIDEO

Lavazza, Crozza canta e balla in Paradiso per Natale. FOTO e VIDEO

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.