A- A+
Sesto San Giovanni
Sesto, città in fallimento. ”Ecco l’eredità del Pd”. È scontro

SESTO, DI STEFANO: "CONSIGLIERI PD DOVREBBERO DIMETTERSI DOPO BUCO DI BILANCIO CHE HANNO LASCIATO IN EREDITA''"

"Gli ex amministratori del Pd che siedono oggi in consiglio comunale a Sesto San Giovanni dovrebbero dimettersi. Se hanno un minimo di rispetto verso la città - commenta il Sindaco di Sesto San Giovanni, Roberto Di Stefano - dovrebbero fare un passo indietro, scusandosi. Grazie a loro il Comune di Sesto San Giovanni è in una situazione economica pessima.

Hanno lasciato un "buco di bilancio" di 21 milioni, ci hanno regalato 14 milioni di debiti verso i fornitori non sanati, sono stati "bastonati" dalla Corte dei Conti in più occasioni.

Si ricorda che la Corte dei Conti ha accertato irregolarità contabili gravi e reiterate nei bilanci 2014-2015-2016, sotto l'amministrazione di centrosinistra. 

Insomma hanno lasciato la città sull'orlo del baratro e ci vogliono pure fare la lezione su come rientrare dal disastro che hanno creato loro? 

I responsabili del "buco di bilancio" non possono essere ritenuti credibili quando avanzano proposte su come sanare i loro clamorosi errori!

La pezza del Pd è peggio del buco che hanno creato, se ci troviamo in una situazione di pre-dissesto è solo grazie alla loro incapacità amministrativa, confermata dal voto a Sesto San Giovanni alle comunali, alle politiche e alle regionali dove hanno straperso. Ripeto dovrebbero solo stare in silenzio e scusarsi.

Mi chiedo, inoltre, con quale coraggio ora ci dicono come rientrare, non avendolo fatto quando erano al governo della nostra città.

Per mesi hanno avuto persino il coraggio di dire che era "una bufala", addirittura con patetici manifesti in giro per la città. Ora, proponendo un ridicolo piano di rientro, ammettono che non era una bufala la nostra denuncia sul disavanzo che hanno creato. Insomma dovrebbero "nascondersi"  dopo questa serie di debiti e buchi da record nazionale che gravano purtroppo sulle spalle dei sestesi.

Ogni giorno scopriamo gli scandali che la sinistra ci ha regalato: oltre all'enorme disavanzo e ai debiti verso i fornitori anche continui sprechi di denaro pubblico e scandalosi favori, spazi regalati, utenze ed affitti mai richiesti ad "associazioni amiche".

Intanto noi, con lungimiranza, stiamo cercando di mettere a posto la situazione. La vendita delle farmacie comunali con un ricavo di oltre 18 milioni di euro, superiore alle attese, è un segnale che fortunatamente la nostra amministrazione sta lavorando per la razionalizzazione della spesa.

Non mi resta che ribadire che il Pd, con la sua amministrazione fallimentare e le sue manovre contabili creative e irregolari, ha messo in serissima crisi il nostro Comune, facendo un danno enorme ai cittadini."

Commenti
    Tags:
    sesto san giovannipd
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    2° edizione "Il sacro perduto" de "i tre obsoleti"
    Natale? Bastano 5 mosse per essere perfetta
    di Simone Michelucci
    Moscovici fiduciario dei mercati usurocratici.Rivela l'essenza macabra dell'Ue
    di Diego Fusaro

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.