A- A+
Il Sociale
Enel e Protezione Civile: accordo su prevenzione e gestione delle emergenze

Il protocollo di intesa siglato oggi dal Capo Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli e dal Direttore Enel Italia Carlo Tamburi intende rinnovare la collaborazione per la gestione delle emergenze che coinvolgono il sistema elettrico.

L’intesa aggiorna gli accordi già esistenti introducendo ulteriori elementi e aree di intervento per garantire massima efficienza operativa nella previsione, prevenzione e gestione dei rischi che possano avere impatto sul sistema elettrico.

Il protocollo, della durata di 4 anni, sarà applicato in particolare in tre aree di collaborazione: pianificazione, con definizione di procedure e modalità di interazione con il Sistema di Protezione Civile (Regioni, Province, Prefetture, Vigili del Fuoco, Esercito e Forze dell’Ordine) e analisi e scenari di rischio per azioni preventive e pianificazione delle attività di intervento in caso di emergenza; comunicazione tra le parti e verso l’esterno, con la definizione di modelli condivisi sia per le fasi ordinarie che per quelle di emergenza; formazione congiunta ed esercitazioni mirate con simulazioni di possibili scenari che richiedano azioni condivise.

“Enel è parte importante del nostro sistema di protezione civile”, ha detto il Capo Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli, “e in contesti di emergenza nazionale svolge un ruolo fondamentale nel Comitato Operativo. L’accordo di oggi segna un ulteriore passo avanti nel nostro percorso di collaborazione perché solo migliorando le nostre capacità di risposta e perfezionando procedure e linguaggi operativi, grazie a un’attenta attività di pianificazione, sarà possibile rispondere in modo efficace alle esigenze delle comunità prima, durante e dopo l’emergenza”.

“Con la firma di questo protocollo rafforziamo una collaborazione che ci vede impegnati da anni e che ha già portato importanti risultati”, ha confermato Carlo Tamburi, Direttore Enel Italia. “Un efficace coordinamento tra chi gestisce servizi e infrastrutture di pubblica utilità e il Dipartimento di Protezione Civile assicura interventi più rapidi in caso di calamità e una gestione ottimale in tutte le fasi di emergenza, garantendo una capacità di risposta alle necessità di cittadini e istituzioni sempre più puntuale e rapida, sia in caso di crisi che nelle attività di ricostruzione”.

Commenti
    Tags:
    enelprotezione civileprevenzione emergenzecollaborazione enel protezione civilecalamitàangelo borrellicarlo tamburi
    in evidenza
    Belen Rodriguez lecca il ghiacciolo Topless di lady Valentino Rossi e...

    GOSSIP E LE FOTO DELLE VIP

    Belen Rodriguez lecca il ghiacciolo
    Topless di lady Valentino Rossi e...

    i più visti
    in vetrina
    Juventus, con De Ligt arriva a Torino anche la fidanzata Annekee Molenaar

    Juventus, con De Ligt arriva a Torino anche la fidanzata Annekee Molenaar


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Opel Insignia Country Tourer, anima off-road

    Opel Insignia Country Tourer, anima off-road


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.