Germania, la legge che vieta il sesso con gli animali. Ma le associazioni protestano

Michael Kiok

Si chiama zoofilia erotica o zooerastia E' il sesso tra gli uomini e gli animali, fenomeno poco conosciuto in Italia, ma molto diffuso (e tollerato) in altri paesi la Danimarca e la Germania. Ma proprio a Berlino la legge che permette questa pratica, ha le ore contate. La Commissione agraria del Parlamento ha elaborato un emendamento alla legge della protezione degli animali per vietare i rapporti sessuali e punirli con multe a partire da 25 mila euro.

A scendere in campo contro l'abrogazione della legge che permette il sesso con gli animali Michael Kiok, (in foto) presidente dell'unica federazione ufficiale di zoofilia al mondo. Bibliotecario dell'Università, 52 anni, l'uomo è da sempre attratto sessualmente dagli animali. E ha giurato che impugnerà la decisione del governo davanti alla Corte Costituzionale per "difendere il diritto a fare l'amore con gli animali". 
 
Nella Germania di oggi la zoofilia erotica non è dunque vietata ed è punibile solo se l'animale che subisce l'atto sessuale resta ferito o muore. La depenalizzazione fu decisa nel 1969, annullando il comma relativo presente all'interno della normativa sulla tutela degli animali. È rimasto in piedi solo il divieto nella rappresentazione dei film pornografici. Ma ora il presidente della Commissione, l’animalista Hans-Michael Goldmann, ha sottolineato che è necessario estendere il divieto a ogni tipo di rapporto, perché costringe gli animali a un comportamento contro natura.
 
Anche perchè "è palese quanto sia difficile, se non impossibile, dimostrare un danno psicologico e persino un danno fisico, considerando che questi orribili abusi avvengono all’interno di abitazioni private", scrive l’Oipa in una lettera di protesta per chiedere a Germania e Danimarca di vietare la zooerastia.
 
Ma le proteste degli amanti degli animali sono fortissime,
in particolare appunto da parte di Zeta, l'associazione che sostiene i diritti dei circa 100 mila zoofili tedeschi capitanata da Michael Kiosk, fidanzato con un pastore tedesco di otto anni. In realtà non solo in Germania e Danimarca la zooerastia non è sanzionata. Anche in Italia, nonostante il fenomeno sia in crescita, non è prevista una legge che lo proibisca.
 
Il caso più eclatante nel nostro Paese è avvenuto nel 2008, quando i controlli in un allevamento e pensione per cani in provincia di Bolzano si erano conclusi con la condanna del titolare per maltrattamento di animali, anche per l'impiego di alcuni esemplari nella pornografia. Anche l'Italia dovrebbe quindi, come hanno già fatto molti Paesi europei e come sta per fare la Germania, intervenire con una legge ad hoc per vietare la zooerastia e la zoopornografia.

 


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

In evidenza

Ascolti, Isola dei Famosi top Harry Potter batte Floris

I sondaggi di

Secondo te, chi ha maggiori possibilità di sconfiggere Matteo Renzi alle prossime elezioni politiche?

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it