A- A+
Sport
Berardi e Rugani rendono azzurro il futuro dell'Italia

Con un solo punto in due gare, l’Italia si vede costretta a dover vincere la gara di mercoledì sera contro l’Inghilterra, ma tanto dipenderà anche dall’altra sfida (Svezia-Portogallo) dove i nordici non dovranno portare a casa i 3 punti. L’unico marcatore italiano di questa competizione è l’attaccante del Sassuolo Domenico Berardi. Il numero 10 dell’under 21 è nato il 1 agosto 1994 a Cariati(provincia di Cosenza) e fino ad ora ha collezionato ben 11 presenze con la maglia della nazionale minore, realizzando però solo due reti. All’età di 18 ha debuttato in serie B con il Sassuolo, contribuendo così alla promozione della squadra nella massima serie, grazie anche ai suoi 11 gol. Nei due anni successivi, giocati sempre con la maglia nero verde ma in serie A, colleziona 61 presenze e 31 gol. Piccola nota negativa nella giovane carriera di Domenico(20 anni) è stata la mancata risposta alla convocazione nell’under 19, che gli è costata una squalifica di 9 mesi per violazione del codice etico.

Berardi è sicuramente uno dei calciatori più talentuosi e promettenti del nostro calcio, ma sicuramente dovrà riuscire a limitare le sue intemperanze: vedi la partita contro il Parma del 2/03/2014 dove, dopo cinquanta secondi dal suo ingresso in campo, ha rifilato una gomitata a Molinaro. Questa “pazzia” gli è costata il ritiro della convocazione dell’Under 21 per la partita che si sarebbe tenuta 3 giorni dopo contro l’Irlanda del Nord. Ma di certo è ancora molto giovane e molto probabilmente diventerà uno degli elementi fondamentali della futura nazionale maggiore. Per ora gioca però l’europeo U21, dove molti sperano che sia proprio lui a trascinare la squadra in una quasi “incredibile” qualifica, nel prossimo match contro l’Inghilterra.

Passando invece al reparto difensivo l’Italia ieri sera è stata praticamente impeccabile: Zappacosta, Romagnoli e Biraghi hanno sicuramente fatto molto bene, riuscendo anche, con i due terzini, a spingere molto in fase offensiva. Ma sicuramente il migliore è stato Daniele Rugani. Il centrale classe ’94 ha vissuto una stagione da sogno con l’Empoli: in questa che è stata la sua prima stagione giocata in A, ha giocato tutti i 90 minuti di tutte e 38 le partite e soprattutto non ha mai ricevuto un cartellino. Adesso la Juventus ha acquistato anche la seconda metà del suo cartellino, rendendolo così un calciatore bianconero a tutti gli effetti.

Alfonso Maria Troianiello
 

Tags:
berardiruganiazzurroitalia
Loading...
in vetrina
Taylor Mega gioca a calcio senza vestiti: lato B in primo piano. VIDEO

Taylor Mega gioca a calcio senza vestiti: lato B in primo piano. VIDEO

i più visti
in evidenza
Victoria’s Secret, show annullato Niente sfilata di Angeli per Natale

Costume

Victoria’s Secret, show annullato
Niente sfilata di Angeli per Natale


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Skoda. Ecco Kamiq, il City Suv camaleontico per giovani e famiglie

Skoda. Ecco Kamiq, il City Suv camaleontico per giovani e famiglie


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.