A- A+
Sport
F1 Gp Canada, Ferrari pensa all'appello contro la vittoria tolta a Vettel
VETTEL (Lapresse)

F1 Gp Canada, Ferrari pensa all'appello contro la vittoria tolta a Vettel

La Ferrari è intenzionata a presentare appello contro la sanzione comminata a Sebastian Vettel nel Gp del Canada. Il pilota tedesco, penalizzato di 5 secondi, ha visto sfumare la vittoria, andata a Lewis Hamilton. Vettel è stato sanzionato per una manovra con cui, nel corso del 48esimo giro, ha danneggiato il pilota inglese della Mercedes. La Ferrari, si legge sul sito della Formula 1, ha 96 ore per portare avanti l'appello.

F.1: GP. CANADA. BINOTTO "VETTEL VINCITORE MORALE, C'E' RAMMARICO"

"Il vincitore morale e' Sebastian Vettel: non siamo noi a decidere, ma penso si possa avere una opinione diversa rispetto a quella della giuria. Ci sono state altre situazioni di gara come quella di oggi e il giudizio e' stato diverso, quello e' rammarico: meritavamo qualcosa di piu' del risultato reale". Lo ha dichiarato il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, che analizza cosi' la penalita' di cinque secondi inflitta a Sebastian Vettel per aver ostacolato Lewis Hamilton, penalita' che non ha consentito al ferrarista di vincere la gara. "Non mi interessa quello che pensa Toto Wolff - ha proseguito Binotto ai microfoni di Sky Sport - Vettel e' molto arrabbiato, abbiamo cercato di calmarlo e si e' gia' calmato: ed e' giustificato. Chiunque nella situazione avrebbe fatto cosi', ha dato il massimo. In quel momento esci di pista, nel tornare in pista non c'era nulla di intenzionale. Non aveva alternative". Binotto traccia comunque un bilancio positivo del week-end: "Abbiamo ritrovato ritmo, abbiamo fatto la pole ieri e fatto una bella gara oggi, siamo tornati competitivi e torniamo a casa motivati forse ancor piu' di prime e sappiamo che ci sono tante gare per dimostrare il nostro valore". Infine sul futuro: "Dobbiamo guardare il futuro con voglia di far bene, avremo altre gare difficili: per noi e' importante migliorare e provare a vincere", ha concluso il team principal della Ferrari.

F.1: GP. CANADA. VETTEL "DECISIONE ASSURDA, NON POSSO PERDERE COSI'"

Dove altro potevo andare? Il pubblico deve contestare questa decisione assurda". Questo lo sfogo di Sebastian Vettel al termine del Gran Premio del Canada che ha visto il pilota ferrarista essere penalizzato di cinque secondi per aver ostacolato Lewis Hamilton e perdendo di fatto la vittoria. "Lewis e' stato piu' veloce di me ma siamo stati bravi a stare davanti, sul resto chiedete alla gente cosa pensano - ha proseguito il tedesco che e' apparso visibilmente contrariato tanto da non portare neanche la macchina sotto il podio - E' stato un spettacolo fantastico, Lewis mi ha mostrato tanto rispetto. La gente non dovrebbe contestare Lewis", ha concluso il pilota della Ferrari. 

- Vettel poi e' intervenuto ai microfoni di Sky Sport: "Stavo cercando di sopravvivere e di tenere la macchina in pista. Uscito dall'erba avevo le gomme sporche, io ero in lotta per riprendere la traiettoria e la macchina. Non so cosa potevo fare di diverso, e' stato un momento molto breve: ho recuperato il controllo e ho visto Lewis che era proprio dietro, chiaramente tutto il vantaggio che avevo era sparito - ha spiegato il pilota della Ferrari - Era gia' abbastanza difficile recuperare il controllo, sono adirato.

E' un grosso peccato, lui era il piu' veloce pero' abbiamo tagliato il traguardo per primi e fatta una pole position incredibile. Eravamo riusciti a tenerlo dietro con il coltello tra i denti. Non mi importa del titolo questo momento, noi meritavamo di vincere oggi ed e' stato anche il parere del pubblico. E' stata una manovra di una lotta in pista".

F.1: GP CANADA. HAMILTON "HO COSTRETTO VETTEL ALL'ERRORE"

"Non e' questo il modo in cui avrei voluto vincere, ma l'ho forzato per commettere un errore. Ho dovuto allargare, e' un peccato ma queste sono le corse". Lo ha dichiarato Lewis Hamilton al termine del Gran Premio del Canada, svoltosi a Montreal, che lo ha visto vincere per la penalita' di 5 secondi inflitta a Sebastian Vettel. "Lui ha la sua opinione, ma quando ritorni in pista devi cercare di essere sicuro e di mantenere la sicurezza - ha proseguito il pilota della Mercedes a fine gara - Se potevo superarlo? Alla fine no perche' faticavamo con i freni, quando lui ha commesso l'errore ero piu' vicino.

Sarebbe stato difficile superarlo in pista". Infine un ringraziamento al team per il lavoro svolto nelle ore pre-gara quando si e' palesato un problema di natura idraulica: "Voglio soltanto dire grazie al mio team perche' non sarei qui stasera se non ci fosse stato il loro lavoro", ha concluso Hamilton.

Hamilton poi e' intervenuto ai microfoni di Sky Sport: "Se cerchi di spingere il tuo avversario contro il muro ti cerchi una penalita', io ho dovuto frenare altrimenti avremmo fatto incidente. Questo indica la sua responsabilita', cosi' facendo ho perso la possibilita' di superarlo - ha dichiarato Lewis tornando sull'episodio con Sebastian Vettel - Io volevo vincerla in pista, anche dopo ho cercato di prendermi la posizione in pista ma scivoloso troppo dietro di lui". Hamilton poi parla del suo momento: "Week-end dopo week-end sto cercando di fare prestazioni solide e diligenti, sono molto contento. Non e' stato un week-end pulito ma possiamo dire che venerdi' ero stato molto sotto il livello, sabato nella media, oggi abbastanza bene", ha concluso il cinque volte campione del mondo.

Commenti
    Tags:
    f1 gp canadaferrari gp candavettel canadavittoria vettelricorso vettel
    in evidenza
    Ricatti online a sfondo sessuale, gli hacker guadagnano 15mila euro al mese

    Home

    Ricatti online a sfondo sessuale, gli hacker guadagnano 15mila euro al mese

    in vetrina
    Giarrusso: "Se Renzi vuole imitare Salvini è un grande problema"

    Giarrusso: "Se Renzi vuole imitare Salvini è un grande problema"


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Nissan JUKE, Crossover Coupé dal carattere sportivo

    Nuovo Nissan JUKE, Crossover Coupé dal carattere sportivo


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.