A- A+
Sport
Fenati, anche la Federazione motociclistica lo punisce: ritirata la...

Fenati, anche la Federazione motociclistica lo punisce: ritirata la licenza velocità

Il Tribunale della Fmi, riunitosi per esaminare la richiesta di misure cautelari nei confronti di Romano Fenati, ha contestato al pilota marchigiano la violazione dell'articolo 1.2 del regolamento di giustizia per il folle gesto a Misano contro Stefano Manzi. "Vista la gravità dei fatti, la richiesta del procuratore federale è stata integralmente accolta e il Tribunale ha disposto per Fenati - fa sapere la Fmi - la sospensione di ogni attività con conseguente ritiro della tessera e della licenza velocità, fissando inoltre l'audizione dello stesso - che ha facoltà di farsi assistere da un difensore - per il 14 settembre".

FENATI: "Ho chiuso con il motomondiale, torno a lavorare al ferramenta"

"Col motomondiale ho chiuso. Non correrò mai più". Romano Fenati in un'intervista a 'Repubblica' si racconta a due giorni dal gesto nei confronti di Stefano Manzi del Gran Premio di San Marino. "Non è più il mio mondo. Troppa ingiustizia. Ho sbagliato, è vero: chiedo scusa a tutti", ha aggiunto Fenati, che prova poi a spiegare i motivi della sua reazione. "Volete vedere il mio casco e la tuta? C'è una lunga striscia nera: la gomma di Manzi. Mi ha attaccato tre volte e anche lui avrebbe potuto uccidermi, come dite voi. L'ultima volta lo aveva fatto 500 metri prima, allora ho pensato: adesso faccio lo stesso, ti dimostro che posso essere 'cattivo' come te. E magari finalmente capirai cosa significa. Però non ho mai pensato di fargli male, giuro". Fenati spiega: "Per un po' lavorerò nei negozi di ferramenta del nonno, con lui e la mamma. Del resto, lo facevo già. E poi, ho un progetto ad Ascoli: ma preferisco non parlarne. Se mi mancheranno le corse? Io sono sempre sceso in pista per vincere. Per essere Romano Fenati. Ma mi rendo conto che a nessuno importa di me, di quello che sto soffrendo. E allora, meglio dire addio. Per sempre".

Fenati si pente: "Chiedo scusa a tutti, non sono stato un uomo"

Romano Fenati chiede scusa per il gesto di Misano quando ha tirato il freno a Manzi in pieno rettilineo. "Chiedo scusa a tutto il mondo sportivo. Questa mattina, a mente lucida, avrei voluto che fosse stato solo un brutto sogno. Penso e ripenso a quei momenti, ho fatto un gesto inqualificabile, non sono stato un uomo! Un uomo avrebbe finito la corsa e poi sarebbe andato in Direzione Gara per cercare di ottenere giustizia per i precedenti episodi. Non avrei dovuto reagire alle provocazioni. Le critiche sono corrette e comprendo l’astio nei miei confronti. Voglio scusarmi con tutti quelli che credevano in me e tutti quelli che si sono sentiti feriti dalla mia azione. È uscita un’immagine di me e dello sport tutto, orribile. Io non sono cosí, chi mi conosce bene lo sa! Nella mia carriera, sono sempre stato un pilota corretto. L’anno scorso sono stato uno dei pochissimi a non ricevere alcuna penalizzazione, non ho mai messo a repentaglio la vita di qualcun altro, anzi, ho sempre sostenuto che ci sono piloti pericolosi, in pista, per stile di guida. È vero, purtroppo ho un carattere impulsivo, ma la mia intenzione non era certo quella di fare del male ad un pilota come me ma volevo fargli capire che quello che stava facendo era pericoloso e che anch’io avrei potuto fargli delle scorrettezze cosí come lui le aveva appena fatte a me! Non voglio giustificarmi so bene che il mio gesto non è giustificabile, voglio solo scusarmi con tutti. Ora avrò tempo per riflettere e schiarirmi le idee".

Fenati, la mamma rivela: “Minacciato di morte. Manzi ha provato più volte a buttarlo giù"

Sabrina Fenati, mamma di Romano Fenati, ha raccontato al Resto del Carlino. “Manzi ha provato più volte a buttarlo giù e questa cosa mi è dispiaciuta molto, visto che i due ragazzi saranno compagni di squadra nella prossima stagione - ha commentato la madre di Romano, che lo segue sempre in ogni gara del mondiale - Mio figlio è stato provocato, ma poi devo ammettere che il suo gesto è stato sbagliato. Probabilmente, aveva in corpo tanta adrenalina e tutti conosciamo il suo caratterino. È caduto nelle provocazioni. Ciò che mi rattrista - aggiunge la mamma di Fenati - è il fatto che ci siano arrivate delle minacce di morte. Anzi, qualcuno ha scritto addirittura delle offese alla sua ragazza. Tanti ascolani hanno attaccato Romano e, nella maggior parte dei casi, si tratta di persone che generalmente si comportano peggio di lui. Chi critica questo ragazzo non sa che alle sue spalle c’è una famiglia e che lui è molto buono”.

Fenati licenziato dal team Snipers: "Gesto imperdonabile"

Dopo la squalifica per l'azione contro Manzi nel Gp di Misano, arriva la rescissione del contratto da parte del Marinelli Snipers Team nei riguardi del pilota Romano Fenati. "Ecco. Adesso possiamo comunicare che il Marinelli Snipers Team rescinde il contratto con il pilota Romano Fenati per il suo comportamento antisportivo, inqualificabile, pericoloso e dannoso per l'immagine di tutti", spiega il Marinelli Snipers Team nel rompere il contratto con Romano Fenati, suo pilota da due stagioni in Moto2 che in gara a Misano si è reso responsabile di un gesto altamente anti-sportivo e pericoloso nei confronti di Stefano Manzi (Forward Racing Team) già punito dal Pannello Stewards FIM con due Gp di squalifica dopo la bandiera nera in corsa. "Con estremo rammarico, dobbiamo constatare che il suo gesto irresponsabile abbia messo in pericolo la vita di un altro pilota e non possa essere scusato in alcun modo. Il pilota, da questo momento, non parteciperà mai più ad una gara con il Marinelli Snipers Team. Il team, la Marinelli Cucine stessa, la Rivacold, tutti gli altri sponsor della squadra e tutto il gruppo di persone che lo ha sempre appoggiato, si scusano con tutti i tifosi del Motociclismo mondiale", conclude il comunicato del team.

MOTOMONDIALE: MV AUGUSTA PRONTA A RESCINDERE CONTRATTO 2019 CON ROMANO FENATI

"Questa è stata la cosa peggiore e più triste che abbia mai visto in una gara motociclistica. I veri sportivi non si comporterebbero mai in questo modo. Se fossi la Dorna lo escluderei dalle corse mondiali". Sono le parole del patron di Mv Augusta, Giovanni Castiglioni, in un post su Instagram che di fatto chiude la porta alla futura avventura di Romano Fenati in MV Agusta, pronta al ritorno nel Motomondiale. Il contratto già siglato il 27 agosto scorso per il prossimo anno con il Team Forward potrebbe non iniziare mai. "Per quanto riguarda il suo contratto per una futura posizione come pilota della MV Agusta in Moto 2, mi opporrò in ogni modo per fermarlo. Non succederà, non rappresenta i veri valori della nostra azienda", ha sentenziato Castiglioni dopo il gesto folle di Fenati nel Gp di Misano.

Commenti
    Tags:
    fenati licenziatofenati teamfenati team snipersfenati squalificafenati bandiera nerafenati manzifenati misanofenati rossi

    in evidenza
    "Dogman" candidato dell'Italia Garrone in corsa per l'Oscar 2019

    Spettacoli

    "Dogman" candidato dell'Italia
    Garrone in corsa per l'Oscar 2019

    i più visti
    in vetrina
    The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

    The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Il Motor Show cambia e diventa Motor Show Festival

    Il Motor Show cambia e diventa Motor Show Festival

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.