Carl Froch, il fenomeno della boxe

I tifosi inglesi lo hanno soprannominato “il cobra”. Per gli americani è “una bestia”. Lo scrittore Don Majeski lo considera “un uomo delle caverne”, Ma il campione mondiale dei pesi supermedi Wbc Carl Froch è molto di più: un pugile che sul ring da il 100% e riesce a ribaltare incontri che sembrano persi. Come quando ha messo ko al 12° round il fortissimo Jermain Taylor, che stava vincendo ai punti. Il prossimo combattimento di Carl Froch è contro “il guerriero vichingo” Mikkel Kessler, in Danimarca. E sarà una battaglia...

Sabato, 6 marzo 2010 - 13:00:00

Carl Froch Jermain Taylor
Carl Froch vs Jermain Taylor
Di Luca De Franco

Il campione mondiale dei pesi supermedi Wbc Carl Froch è uno dei pugili più apprezzati in Inghilterra e negli Stati Uniti per merito del suo stile spettacolare e della sua capacità di ribaltare gli incontri che sembrano persi. Lo ha dimostrato il 25 aprile 2009, a Mashantucket (Usa) contro il fortissimo Jermain Taylor. Dopo aver subìto nei round iniziali, Froch è diventato protagonista della battaglia ed è riuscito in un’impresa di cui pochi lo ritenevano capace: mettere ko al 12° round Taylor, che era in vantaggio di quattro punti sui cartellini di due giudici. Il 17 ottobre 2009, a Nottingham, in Inghilterra, Carl Froch è uscito vincitore da un match durissimo contro l’americano Andre Dirrell: due giudici hanno assegnato tre punti di vantaggio all’inglese, mentre il terzo aveva un punto di vantaggio per Dirrell. E non bisogna dimenticare la battaglia contro Jean Pascal, il 6 dicembre 2008, sempre a Nottingham, per il vacante titolo dei supermedi Wbc, in cui Froch ha vinto largamente ai punti, per decisione unanime. 

Carl Froch

Nato il 2 luglio 1977 a Nottingham, alto 185 cm, professionista dal marzo 2002, Carl Froch ha un record di 26 vittorie consecutive, 20 prima del limite. I tifosi lo hanno soprannominato “il cobra”.  L’organizzatore americano Lou Di Bella lo ha definito “una bestia”. Lo scrittore Don Majeski ha usato un’altra espressione per descriverlo: “è un uomo delle caverne”. In Italia queste frasi sarebbero considerate degli insulti, ma negli Usa e in Inghilterra sono complimenti perchè gli anglosassoni amano i guerrieri che sul ring danno il 100% e non i pugili tecnici che pensano ad incassare pochi colpi ed a metterne a segno uno in più dell’avversario allo scopo di vincere ai punti.

Il prossimo impegno di Carl Froch è previsto per il 24 aprile, a Herning (Danimarca) contro l’idolo locale Mikkel Kessler. “Il guerriero vichingo” è un fuoriclasse, ma ha perso due volte ed è probabile che Carl Froch gli infligga la terza sconfitta. Una cosa è certa: sarà una battaglia all’ultimo sangue fra due autentici campioni. 

0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA