A- A+
Sport
Inter, Conte: "Mi sono scocciato di dire le solite cose. Venisse anche qualche dirigente in tv”
ANTONIO CONTE (FOTO LAPRESSE)

Inter, Conte: "Mi sono scocciato di dire le solite cose. Venisse anche qualche dirigente in tv”

Antonio Conte, dopo la sconfitta 3-2 dell'Inter contro il Borussia Dortmund, manda un messaggio molto forte alla società: “E’ successo quello che è successo a Barcellona, anche peggio perche eravamo avanti di due gol. Dispiace, dovrei parlare delle stesse cose. Non me la sento di commentare il secondo tempo, ci sarebbero troppi alibi e attenuanti. Spero che queste partite facciano capire certe cose a chi le deve capire. Faccio fatica a rimproverare i ragazzi, li devo solo ringraziare per quello che stanno facendo”, spiega Sky. Antonio Conte non fa giri di parole: “Andiamo a toccare gli stessi argomenti. Questa sconfitta dà fastidio, ma noi più che lavorare non possiamo fare. Che venisse anche qualche dirigente a dire qualcosa, si poteva programmare molto ma molto meglio. Se lavoriamo possiamo mettere in difficoltà chiunque, ma mi sono scocciato di dire sempre le stesse cose. Traete voi le conclusioni. Siamo tirati per campionato e Champions, due competizioni durissime. Noi avremo le colpe perché subiamo troppe rimonte, ma che posso dire a gente che ha giocato sei partite di fila? Si arriva fino a un certo punto. Rinforzi? Non ho chiesto nulla ma leggo elogi sperticati per il nostro mercato. Mentre tutti quanti abbiamo sbagliato qualcosa nel programmare la stagione”.

BORUSSIA DORTMUND-INTER 3-2. Nerazzurri si qualificano agli ottavi di Champions League se... Le ipotesi

INTER FA HARIKIRI, BORUSSIA DORTMUND VINCE 3-2 IN RIMONTA

L'Inter perde clamorosamente a Dortmund dopo aver avuto in mano la partita: finisce 3-2 per il Borussia, una partita che la squadra di Antonio Conte stava vincendo 2-0 a fine primo tempo (con gol di Lautaro Martinez e Vecino). L'Inter dopo 4 partite è terza nel girone di Champions League con 4 punti. Dietro lo Slavia Praga a 2 punti; davanti Borussia Dortmund a 7 e Barcellona a 8.

BORUSSIA DORTMUND-INTER 3-2, CRONACA

Occasione gettata al vento per l'Inter che viene beffata nel secondo tempo dal Borussia Dortmund, dopo un primo tempo quasi perfetto e un vantaggio di due gol, e viene battuta 3-2. Evidente il calo della squadra di Conte nella ripresa. Non sono infatti bastati i due gol di Lautaro Martinez al 5' e di Vecino al 40' per reggere all'onda giallonera che va a segno nel secondo tempo con Hakimi al 51' e al 77' e con Brandt al 77' per chiudere la rimonta che proietta i tedeschi verso gli ottavi di finale. L'Inter parte bene e al 5' Lautaro Martinez va subito in rete: lancio di Candreva dalla destra, Lautaro vince un contrasto con Hakimi, si accentra in area saltando Weigl e batte Burki per l'1-0. I tedeschi provano a reagire subito e al 12' Brandt tenta una semi-rovesciata in area, allontana De Vrij, poi un filtrante di Hakimi per Gotze che stoppa e tira, è fermato da Handanovic. Al 21' Skriniar pesca in area Lautaro che da buona posizione strozza però il tiro. L'Inter controlla anche se al 33' Witsel lancia sulla destra Sancho, ma sul cross teso, si distende Handanovic e blocca tutto. I nerazzurri in contropiede raddoppiano al 40': meraviglioso cambio gioco di Lautaro sulla destra per Candreva, cross al limite per l'accorrente Vecino che batte di destro Burki per lo 0-2. Nel finale di primo tempo il Dortmund ci prova con Sancho, ma è grande la risposta di Handanovic, poi con Witsel dal limite ma il tiro, finisce fuori di poco. Nella ripresa entra in campo un altro Dortmund che al 52' ha già accorciato il risultato. Filtrante di Hummels in area per Gotze, assist per Hakimi che calcia in maniera non forte ma precisa e batte Handanovic. Popchi minuti e il Dortmund pareggia: clamorosa dormita di Brozovic che si fa scippare il pallone da Hazard, passaggio in area Brandt che supera Handanovic. L'Inter è alle corde e rischia di capitolare ancora ma il colpo di testa di Witsel sfiora il palo. Al 77' la rimonta tedesca è completa: perfetto uno-due tra Hakimi e Paco Alcacer con il terzino marocchino che batte di nuovo Handanovic sul primo palo per il 3-2. Conte manda in campo Politano, Lazaro e Sensi, con il fantasista che ci prova nel finale di gara su sponda di Politano ma il tiro è bloccato da Burki. Il forcing finale però non basta ai nerazzurri, battuti in Germania.

BORUSSIA DORTMUND-INTER 3-2 TABELLINO

BORUSSIA (4-2-3-1): Burki; Jakimi, Akanji, Hummels, Schulz; Witsel, Weigl; Sancho (82' Pisczek), Brandt, Hazard; Gotze (64' Alcacer). A disposizione: Dahoud, Delaney, Guerreiro, Oelschlagel, Zagadou. Allenatore: Favre.

INTER (3-5-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Skriniar; Candreva, Vecino (68' Sensi), Brozovic, Barella, Biraghi (66' Lazaro); Lukaku (73' Politano), Lautaro. A disposizione: Padelli, Bastoni, Esposito, Valero. Allenatore: Conte.

ARBITRO: Makkelie (Olanda)

MARCATORI: 5' Martinez (I), 40' Vecino (I), 51' e 77' Hakimi (B), 63' Brandt (B)

Loading...
Commenti
    Tags:
    borussia dortmund interborussia dortmund inter 3-2champions leagueantonio contelautaro martinez
    Loading...
    in evidenza
    Victoria’s Secret, show annullato Niente sfilata di Angeli per Natale

    Costume

    Victoria’s Secret, show annullato
    Niente sfilata di Angeli per Natale

    i più visti
    in vetrina
    Taylor Mega gioca a calcio senza vestiti: lato B in primo piano. VIDEO

    Taylor Mega gioca a calcio senza vestiti: lato B in primo piano. VIDEO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Skoda. Ecco Kamiq, il City Suv camaleontico per giovani e famiglie

    Skoda. Ecco Kamiq, il City Suv camaleontico per giovani e famiglie


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.