A- A+
Sport
Inter, Lautaro affossa la Spal: Conte sorpassa la Juventus e va in testa

Cantando sotto la pioggia. L'Inter supera anche la Spal con una partita dominata nel primo tempo, complicata nella ripresa, e sorpassa la Juventus in testa alla classifica. Un risultato imprevisto e imprevedibile qualche mese fa e che invece arriva nonostante l'emergenza totale a centrocampo (e non solo). Lautaro Martinez segna una grande doppietta e sfiora più volte il tris, Lukaku sempre più funzionale. RTesta l'amaro per qualche brivido ingiustificabile in una gara che sembrava non avere storia e per l'infortunio di Gagliardini che rischia di lasciare mister Conte ancor più scoperto in mezzo al campo nelle prossime settimane che separano l'Inter dalla sosta natalizia e che prevedono, oltre alla sfida decisiva in Champions contro il Barcellona, tre gare complicate con Roma, Fiorentina e Genoa.

INTER SPAL FORMAZIONI – Antonio Conte recupera Gagliardini, che gioca nei tre di centrocampo insieme a Brozovic e Vecino, viste la lunga assenza di Barella e le nuove preoccupazioni per Sensi. Nel trio difensivo resta fuori Godin, con D'Ambrosio che torna titolare. Sulle fasce scelte offensive, con Candreva e Lazaro e non Biraghi. Davanti, come sempre, Lukaku e Lautaro. Nella Spal assente lo squalificato Missiroli, Semplici sceglie Igor nel ballottaggio difensivo con Felipe. In campo solo una punta di ruolo, Petagna, con un vero e proprio 5-4-1 da battaglia per provare ad arginare l'attacco nerazzurro.

INTER SPAL PRIMO TEMPO - I nerazzurri prendono subito in mano il pallino del gioco, la Spal resta molto schiacciata in difesa e non riesce mai a uscire, anche se non arrivano grandi occasioni. Al 15' Brozovic vince un gran contrasto a metà campo con la Spal che stava provando a manovrare, Lautaro ne approfitta, si invola e con un preciso destro in diagonale batte Berisha. La reazione della Spal non arriva, è anzi l'Inter a sfiorare il raddoppio per tre volte: prima D'Ambrosio su corner manda fuori di testa da due passi, poi Igor salva in spaccata su Lukaku e infine Berisha respinge una gran botta di Brozovic da fuori area. Gli uomini di Conte hanno molta più fame di quelli di Semplici. Significativa l'azione del meritato raddoppio, che arriva al 42', con Lautaro che ruba due volte palla prima a Igor e poi a Valoti. L'azione si sviluppa poi sulla destra con Candreva che fa partire un gran cross di prima che Lautaro schiaccia in rete di testa per la personale doppietta. Al 42' Semplici è costretto al primo cambio, con Cionek, difensore puro, che prende il posto dell'esterno Strefezza.

INTER SPAL SECONDO TEMPO – Mai dare per chiusa la gara. Lo sanno bene i tifosi nerazzurri, che comunque dopo una prima frazione letteralmente dominata speravano di potersi godere un pomeriggio di relax. E invece al 51' blackout totale nella retroguardia interista con Valoti che dopo uno slalom batte Handanovic e riapre inaspettatamente la partita. Il gol subìto però risveglia subito l'Inter che va vicina al tris in due occasioni, prima con un diagonale di Brozovic e poi con un colpo di testa di Lautaro parato da Berisha. Al 60' il portiere albanese salva anche su un diagonale di Candreva. Al 68' colossale occasione divorata da Lautaro che, dopo essere stato liberato da Lukaku, cincischia davanti a Berisha invece di calciare: il portiere non si fa saltare e tiene in vita la Spal. A 20 minuti dal termine Semplici decide di rischiare e mette dentro Floccari per Valdifiori. Al 72' altra grande chance, con Vecino che arriva in ritardo sul cross da destra di Candreva in un'area affollatta di maglie nerazzurre (nere per l'occasione). Conte aspetta il 75' per la prima sostituzione, con Biraghi che prende il posto di Lazaro. La maledizione del centrocampo, in maniera inquietante, prosegue con l'infortunio di Gagliardini che deve lasciare il posto a Borja Valero. A 11 minuti dal termine entra anche Godin per Candreva, con D'Ambrosio che scala a destra. Ancora Berisha a otto minuti dal novantesimo, con una parata plastica su un destro da lontano di Vecino. L'Inter non riesce a chiuderla e alla fine corre anche un rischio, con il destro di Kurtic che finisce sul fondo. Al triplice fischio si canta sotto la pioggia, con l'Inter di Conte che è prima in classifica dopo 14 giornate.

LE PAGELLE DELL'INTER

Handanovic 6  D'Ambrosio 6  De Vrij 7  Skriniar 5,5  Candreva 6,5 (Godin s.v.)  Vecino 6  Brozovic 6,5  Gagliardini 6 (Borja Valero s.v.)  Lazaro 6 (Biraghi s.v.)  Lautaro 7,5  Lukaku 6,5  All. Conte 7,5

INTER SPAL, MAROTTA APRE A VIDAL - Prima della gara l'amministratore delegato nerazzurro Giuseppe Marotta ha aperto al possibile arrivo di Arturo Vidal a gennaio: “Vidal è un giocatore molto importante, siamo legati io e Conte a lui da un rapporto di amicizia per i bei tempi trascorsi". ha dichiarato a Sky. "E’ un giocatore che dà tutto, lo chiamano il Guerriero per questo. Tantissime squadre lo verrebbero, purtroppo è del Barcellona però i pensieri si possono fare. Soprattutto per quel reparto lì”.

Loading...
Commenti
    Tags:
    interlautaro martinezinter spalantonio conte
    Loading...
    in evidenza
    La vignetta/ Il cronoprogramma di Conte fino al 2023

    Politica

    La vignetta/ Il cronoprogramma di Conte fino al 2023

    i più visti
    in vetrina
    ALESSIA MARCUZZI: TACCO A SPILLO ROSSO E... LE FOTO DELLE VIP

    ALESSIA MARCUZZI: TACCO A SPILLO ROSSO E... LE FOTO DELLE VIP


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    La nuova classificazione dei veicoli elettrici ibridi in Italia

    La nuova classificazione dei veicoli elettrici ibridi in Italia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.