A- A+
Inter News
Fiorentina-Inter, Spalletti vs Caressa nel post partita su Sky. VIDEO

Fiorentina-Inter, Spalletti vs Caressa nel post partita su Sky. Il botta e risposta

Luciano Spalletti nel post partita di Fiorentina-Inter sottolinea che il rigore concesso contro la sua squadra dall'arbitro Abisso non c'era. Il tecnico nerazzurro è protagonista di un botta e risposta con Caressa su Sky. "Ho sentito te che commentavi, dicevi potrebbe essere, potrebbe essere… ho sentito potrebbe essere quattro volte. Questa è una cosa chiara. Non c’è da fare una votazione in base a come si è tifosi, questo è petto netto. Il calcio di rigore non esiste", le parole di Spalletti. Che aggiunge. "Si vedeva, eravamo sicuri in panchina, l’abbiamo visto tutti: non potrebbe essere niente, è petto. Ritorniamo ai polpastrelli del match d'andata, l'arbitro è stato condizionato, vogliamo andare a commentare tutti i rigori? Domani i titoli saranno ancora 'via Spalletti'... questa partita è vinta. Non mettiamo i dubbi. L’arbitro a me non ha detto niente, non l’ha toccata di mano".

Caressa fa notare a Spalletti che in studio tutti fossero d'accordo che l'intervento di D'Ambrosio non fosse da rigore e chiede rispetto per la sua professionalità di giornalista. “Non è vero Luciano, non abbiamo detto assolutamente questo. Anzi, abbiamo detto che se anche il pallone fosse scivolato sul braccio non sarebbe stato rigore. Abbiamo detto tutti che era rigore quello per l’Inter e non era rigore quello per la Fiorentina. Ci conosciamo da 20 anni, che devo fare? Devo insultare l’arbitro? Lavoriamo da 30 anni ma tifosi de che? Comprendo la tua rabbia, sarei infuriato anche io, ma non posso accettare questa cosa”.

Fiorentina-Inter, Spalletti vs Caressa nel post partita su Sky. Il botta e risposta. VIDEO

Inter, Spalletti furia: "Non era rigore: presa di petto. L'hanno visto tutti"

"Tutti hanno visto che l'ha colpita con il petto. Tutti! Ma cosa ha visto l'arbitro? Troppe pressioni, evidentemente, pressioni che non ha saputo affrontare. E queste sono partite decisive. Bisogna essere al livello per serate come questa", le parole di Spalletti dopo il 3-3 di Fiorentina-Inter. Match deciso da un rigore di Veretout al 100°per un mani di D'ambrosio che in realtà prende la palla con il petto. Ma l'arbitro Abisso non cambia idea neanche dopo aver rivisto l'episodio al Var. Spalletti è molto arrabbiato: "Non mettiamo i dubbi. Non parliamo di dubbi. Non usiamo i condizionali. L’arbitro a me non ha detto niente: io con lui non ho parlato. D'Ambrosio non l’ha toccata di mano. Ma di che si parla, questi sono risultati fondamentali per i nostri obiettivi. E’ tutto davanti agli occhi, senza il dubbio. In panchina eravamo in 40 e tutti si è visto che l’ha presa di petto. C’è un condizionamento sull’arbitro, poi uno si fa montare addosso: allora non ha il livello per starci dentro. Questo strumento (il Var) dà la possibilità di rivedere le cose, in casa fischiano tutto. La Fiorentina è forte, ha fatto una grande partita, è in un buon momento, ti mettono in difficoltà in ripartenza: prestazione di livello per personalità da parte nostra, abbiamo tenuto palla, la squadra si è compattata. Senza Icardi c’era bisogno di portare qualcosa di più individualmente, la squadra ha condizione, ha nella testa il percorso che deve fare per l’obiettivo".

FIORENTINA-INTER 3-3, HANDANOVIC "RIGORE ASSURDO, CASO ICARDI ALLE SPALLE"

"Il rigore del 3-3? Penso che tutti hanno visto che c'e' prima un fallo su D'Ambrosio e poi lo stesso tocca la palla col braccio. Non era penalty: inutile commentare ancora. Sul 3-1 per noi loro erano praticamente 'morti'. Abbiamo commesso diversi errori e li abbiamo rimessi in gara". Cosi', ai microfoni di Sky sport, al termine di Fiorentina-Inter, il capitano dei nerazzurri, Samir Handanovic. "Quello di Muriel e' stato un gran gol ma il vento un po' lo ha aiutato: questo lo ha ammesso anche lui. Il gruppo? Pure oggi si sono visti compattezza e spirito giusto. Purtroppo, la vittoria non e' arrivata ma guardiamo avanti. Lo spogliatoio? Siamo un po' arrabbiati ma dobbiamo pensare alle prossime sfide. Il caso Icardi? Ormai e' una cosa buttata alle spalle, non si parla piu' di questo", ha aggiunto Handanovic.

FIORENTINA-INTER 3-3, PIOLI "RIGORI? CERTI FALLI MANO NON LI FISCHIEREI MAI"

"Ho visto adesso gli episodi del match decisi con l'ausilio del Var. E' stata una gara molto spezzettata, e' successo di tutto. La mia opinione? Certi falli di mano in area non li sanzionerei mai. Al momento pero' gli arbitri li stanno fischiando tutti questi contatti, decretando sempre il rigore". Cosi', ai microfoni di Sky Sport, al termine di Fiorentina-Inter, il tecnico del team viola, Stefano Pioli. "Nel primo tempo abbiamo giocato molto bene: abbiamo subito due tiri in porta e due gol. Poi siamo entrati in campo dopo l'intervallo con la voglia di ribaltarla ma abbiamo subito la terza rete dell'Inter. Infine, la mia squadra, che non muore mai, ha fatto piu' che bene e ha meritato il pari", ha aggiunto Pioli. "La gara di mercoledi' contro l'Atalanta? Per noi sara' una grande occasione. Non capita spesso che le prime tre squadre del campionato siano fuori dalla Coppa Italia. La formazione di Gasperini gioca un gran calcio, e' molto forte; ma noi abbiamo le nostre armi da mettere in campo. In piu' loro hanno avuto un po' piu' di tempo rispetto per riposare e recuperare le energie prima del match", ha proseguito l'allenatore della Fiorentina.

Commenti
    Tags:
    fiorentina interinterrigore fiorentina interspallettispalletti rigore
    in evidenza
    Italia Viva, l'ironia del web "Sembra la pubblicità del Vagisil"

    Politica

    Italia Viva, l'ironia del web
    "Sembra la pubblicità del Vagisil"

    i più visti
    in vetrina
    BELEN IN LINGERIE, CECILIA RODRIGUEZ 'FUORI DI SENO'. E POI... Foto delle Vip

    BELEN IN LINGERIE, CECILIA RODRIGUEZ 'FUORI DI SENO'. E POI... Foto delle Vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Al Salone Auto e Moto d’epoca 2019, Peugeot festeggia i 50 anni della 304

    Al Salone Auto e Moto d’epoca 2019, Peugeot festeggia i 50 anni della 304


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.