Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Legends

di Lorenzo Zacchetti

La Juve tra Chievo e Barça, nel ricordo della "notte tragica" di Marco Pacione

Tra Serie A e Champions League, la Juventus rievoca il fantasma dei 90 minuti che hanno segnato - per sempre - la carriera dell'attuale team manager del Chievo

Di Lorenzo Zacchetti
La Juve tra Chievo e Barça, nel ricordo della "notte tragica" di Marco Pacione

Prima il Chievo, poi il Barcellona. Nell'arco di tre giorni, il calendario della stagione 2016/17 rimette la Juventus di fronte al ricordo di uno degli episodi più traumatizzanti della sua storia.

 

Il team-manager dei veronesi, infatti, è ancora oggi Marco Pacione: un caso di straordinaria longevità professionale, visto che è dal 1995 che svolge questo ruolo così delicato per conto della società clivense.

 

Da calciatore, Pacione ha visto la sua carriera infrangersi nell'indimenticabile sfida di Coppa dei Campioni tra Juventus e Barcellona del 19 marzo 1986. Sono passati oltre 31 anni da quella notte da incubo, ma ancora oggi il dirigente del Chievo evita accuratamente di parlarne, talmente è vivo e doloroso il ricordo.

 

Cosa è successo di così grave in quel Juve-Barcellona, valevole per i quarti di finale? Nella sfida di andata al Camp Nou la squadra di Trapattoni aveva perso 1-0 con un gol di Julio Alberto. A Torino, una mano anonima (ma quasi certamente granata...) aveva realizzato un memorabile sfottò modificando il cartello di via Carlo Alberto per omaggiare l'azulgrana che aveva steso i campioni d'Europa in carica.

 

 

Pacione aveva giocato già a Barcellona, mandato in campo da Trapattoni per sostituire Massimo Briaschi, che si era fatto male dopo soli dieci minuti dall'inizio. Nel ritorno, con anche Aldo Serena k.o., la maglia numero 9 è finita proprio sulle spalle dell'allora giovane promessa.

 

 

Il ventiduenne di Chieti era stato acquistato l'estate precedente dell'Atalanta, dove aveva iniziato nel settore giovanile, per poi disputare tre convincenti stagioni in prima squadra: i suoi gol avevano prima contribuito alla promozione dei bergamaschi dalla B e poi alla salvezza nella stagione 1984/85, quella del suo esordio nel massimo campionato.

 

 

Recuperare un solo gol di svantaggio in 90 minuti non pareva certo impresa impossibile per quella Juventus, che tre mesi prima si era laureata Campione del Mondo a Tokyo e che al termine della stagione avrebbe vinto il suo 22° Scudetto rimontando la Roma.

 

A infrangere i sogni bianconeri è stata la notte tragica di Marco Pacione, che si è letteralmente mangiato quattro palle-gol nitide, costruite grazie al forsennato pressing dei suoi compagni e soprattutto ai preziosi assist di Michel Platini e Michael Laudrup. Errori talmente evidenti che è difficile rappresentarli a parole. È molto meglio guardarli in questo video:

 

 

 

 

Come da antica legge del calcio, quando continui a sbagliare dei gol poi finisce che sono gli avversari a segnarli. Infatti, alla mezz'ora di gioco un diabolico colpo di testa dello scozzese Steve Archibald ha portato in vantaggio il Barcellona, complice un intervento non impeccabile da parte di Stefano Tacconi. Una beffa clamorosa, che ha letteralmente raggelato il vecchio Comunale: chi scrive era in tribuna, da dove l'irreale silenzio permetteva di udire distintamente le urla di gioia dei giocatori ospiti in campo!

 

 

A un minuto dalla fine del primo tempo, Platini ha segnato su rigore. La Juve è quindi andata al riposo con la consapevolezza di dover realizzare altri due gol nei successivi 45 minuti, per accedere alla semifinale: nemmeno questo era impossibile, ma quella non era certo una serata adatta per imprese memorabili.

 

Quello che è successo nel secondo tempo lo ha confermato pienamente, segnando per sempre la carriera di Marco Pacione

 

La storia continua cliccando QUI

 

 


In Vetrina

Grande Fratello Vip 2, Ignazio e Cecilia rischiano grosso. GF VIP 2 NEWS

In evidenza

Ratajkowski doccia hot. FOTO E lancia una linea di lingerie
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare

Motori

Tesla Semi: debutta il camion elettrico

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.