A- A+
Sport
Mancini: "Quagliarella merita la convocazione". Apre sul ritorno di Balotelli
Roberto Mancini (foto Lapresse)

MANCINI, 'BALOTELLI IN NAZIONALE? NON PERDIAMO DI VISTA NESSUNO'

"Balotelli? Noi seguiamo tutti, non è che perdiamo di vista qualcuno. Mario fa parte del gruppo, dipende da lui, non da me o da qualcun'altro. Ieri ha giocato la seconda partita a Marsiglia, 2 in 5 mesi, un po' poco, dipenderà da lui. Convocato a Marzo? Se farà un gol a ogni partita...". Così il ct azzurro, Roberto Mancini, torna a parlare dell'attaccante in forze al Marsiglia durante la conferenza stampa in corso di svolgimento a Coverciano dove il ct ha riunito 32 giocatori per uno stage che si chiuderà domani.

MANCINI, 'QUAGLIARELLA MERITA CONVOCAZIONE IN AZZURRO'

"Quagliarella si merita questa convocazione, al di là dell'età: da anni ho stima nei suoi confronti. Abbiamo tanti giocatori bravi, nonostante i pochi gol segnati nelle ultime partite rispetto alle occasioni create. Non credo che avremo problemi, prima o poi ci sbloccheremo". Il tecnico della Nazionale, Roberto Mancini, parla così del pacchetto offensivo azzurro e della convocazione del 'sempreverde' Quagliarella nella conferenza stampa a Coverciano dove la Nazionale è in ritiro per uno stage. "Cutrone è un altro ragazzo che seguo, è il futuro della Nazionale -prosegue il tecnico jesino-. Federico Chiesa? Ho sentito Enrico (il papà ndr) e gli ho detto che doveva fare più gol, si vede che glielo ha riferito. È un esterno offensivo, il gol deve far parte del suo bagaglio tecnico. Corre molto, con l'esperienza si impara poi a fare una corsa in meno. Ma spero continui così".

QUAGLIARELLA, 'IN AZZURRO A 36 ANNI? MANCINI PREMIA CHI MERITA'

"Il mio segreto è sempre stato lavorare con serietà, questo alla lunga paga. Essere convocato a 36 anni è motivo di grande soddisfazione, significa che Mancini osserva tutti e premia chi merita. Oggi mi ritrovo a quest'età a giocare con tanti giovani che faranno bene in futuro". Lo dice l'attaccante della Sampdoria, Fabio Quagliarella, in conferenza stampa da Coverciano dove partecipa allo stage della Nazionale italiana. "L'importante è allenarsi e riposarsi bene, avere un'alimentazione sana -aggiunge Quagliarella-. Alla Samp poi sono ringiovanito anche per la posizione in campo, gioco più vicino alla porta. Come idoli avevo Montella e Sheva, ma sono cresciuto con le cassette di Maradona. Il record di Batistuta? Una grande gioia, era impensabile e ringrazio i miei compagni. La settimana scorsa è stata intensa, ho provato a isolarmi dai complimenti. A Napoli ci pensavo al gol ma ero sereno, avevamo davanti una grande squadra e va bene così". Dall'ex giocatore di Napoli e Juventus arrivano tanti complimenti sul gioco degli azzurri e su due giovani in particolare: "L'Italia è molto propositiva. Gioca, crea, prova subito a recuperare palla. A prescindere dal girone, siamo l'Italia e dobbiamo tornare a essere quel che siamo sempre stati. Mancini è un simbolo della Samp, per me è un onore essere allenato da lui. L'affetto della gente lo percepisco e spero di ripagare tutti. I giovani? Mi piacciono molto Chiesa e Zaniolo, ma ce ne sono tanti che il ct non si lascerà scappare".

Commenti
    Tags:
    quagliarellaquagliarella nazionalequagliarella mancinifabio quagliarella
    in evidenza
    Il fatto della settimana Wanda Nara vista dall'artista

    Culture

    Il fatto della settimana
    Wanda Nara vista dall'artista

    i più visti
    in vetrina
    Chelsea rivoluzione: Zidane e Icardi. Via Sarri e Higuain. I rumors inglesi

    Chelsea rivoluzione: Zidane e Icardi. Via Sarri e Higuain. I rumors inglesi


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    WRC, Rally di Svezia, Citroen Racing sale sul podio con Lappi

    WRC, Rally di Svezia, Citroen Racing sale sul podio con Lappi


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.